Article written by

47 Responses

  1. FrancescoPD
    FrancescoPD 5 agosto 2013 at 23:32 | | Reply

    Splendido intervento, complimenti anche per il sangue freddo, avere davanti Rizzo e l’altro del PD non deve essere stato semplice mantenere la calma!
    E per quelli dell’agenzia dell E. non a calci in culo, ma a cannonate e a calibro grosso!!
    Stamattina sono dovuto andare proprio all’agenzia delle entrate di PD e sulla ringhiera dell’agenzia campeggiava un cartello immenso fatto fare apposta ad una ditta specializzata con tanto di occhielli e patinatura (sarà costato almeno 1000 e.) e reclamava il rinnovo del loro contratto.
    Questi ci stanno letteralmente prendendo per il culo, fanno le vittime ed invece sono i veri carnefici dell’italia.
    Ma l’italiota se la prende con il vicino perchè ha preso 2 bastonate in meno,.. non se la prende con il capò che stà bastonando tutti chi più chi meno.

  2. Albert Nextein
    Albert Nextein 5 agosto 2013 at 23:51 | | Reply

    Leo, sempre meglio.
    Noto che il conduttore invita Leo relativamente di frequente.

    Altra notazione l’assoluta inconsistenza delle argomentazioni dei contraddittori di Leo.
    Deboli, in malafede patente.
    Incapaci di risposte soddisfacenti ed a tono, davvero ondivaghi.

    Ottima l’imprenditrice.
    Una che sa di che parla, diversamente dai politici presenti.

  3. Albert1
    Albert1 5 agosto 2013 at 23:52 | | Reply

    L’imprenditrice sposa in toto quanto dice Facco? Che Donna! Che coglioni che ha – uno dei pochi imprenditori ad avere il coraggio di dire quello che tanti pensano!

    1. Roberto
      Roberto 6 agosto 2013 at 03:01 | | Reply

      Vero. L’imprenditrice è stata esemplare.

      Tutti gli imprenditori che non si esprimono come la signora hanno soltanto paura di perdere l’occasione di arraffare qualche elemosina di Stato.

  4. Albert1
    Albert1 6 agosto 2013 at 01:06 | | Reply

    Rispondo io alla domanda della Sig.ra Costato: l’esperienza è di un paio di anni fa, comunque sì, l’imprenditore che, pur dichiarando fedelmente, non fosse in grado di pagare, oltre una certa cifra non certo stratosferica si vedrebbe recapitare un’informazione di garanzia – sì, esatto, non si chiama avviso di garanzia, e questo suppongo dimostri – ahimé – la competenza dello scrivente in materia…
    Certo, c’è stata una manciata di assoluzioni, giudici che hanno assolto gli imputati – fermo restando l’obbligo di pagare – ma non fateci troppo conto. In ogni caso, per esperienza, mi sento di raccomandare a tutti gli imprenditori lettori di questo sito che fossero ancora economicamente “in salute” quanto segue: anche avendo ordinativi, se il vostro patrimonio dovesse assottigliarsi considerevolmente, per non parlare del credito, se cominciassero a balenare nella vs. testa strande idee del tipo “‘sto mese salto tasse/contributi, così pago gli stipendi, devo solo stringere i denti per un po’”, ecco, è arrivato il momento di staccare la spina. Lo so, è dura licenziare&chiudere, ma prima di tutto dovete agire per il bene della vs. famiglia, anche perché se, dopo la prima condanna, finite di nuovo nel mirino, che so, per il mancato pagamento dei contributi, in galera ci finite davvero. Come detto prima, a ben pochi è riuscito di cavarsela – del fatto che abbiate pagato i dipendenti, non riuscendo poi a far fronte agli obblighi fiscali/contributivi, non frega niente a nessuno. Chi (già, chi?) fosse ancora in una sorta di paradiso imprenditoriale, non scalfito in alcun modo dalla crisi, si rallegri, ma non continui a tentare la sorte: faccia le valigie e vada all’estero, magari anche fuori dall’ue. Non abbiate alcuna esitazione, cari miei: è per voi che suona la campana!

  5. Roberto
    Roberto 6 agosto 2013 at 02:59 | | Reply

    Capisco che è difficilissimo in quel contesto, ma ritengo assolutamente necessario evitare bestemmie e parolacce.

    Per una ragione molto semplice. Evitare che questa manica di ladri perbenisti, che occupano da 20 anni le televisioni nel tempo che gli rimane tra l’invenzione di qualche nuova gabella e la successiva, si ritrovino una scusa per tenere lontano dalla Tv chi come Facco va, finalmente, a dire la verità.

    La Tv è importantissima. E’ lo strumento più sottovalutato in fatto di possibilità di cambiamento e ogni minuto di Leonardo Facco in televisione è preziosissimo

    Per questo bisogna evitare di farsi buttare fuori.

  6. William
    William 6 agosto 2013 at 08:24 | | Reply

    Bravo Leo, comunque concordo con Roberto che per continuare ad essere invitato in TV è meglio evitare il turpiloquio per quanto tutti noi lo usiamo o vorremmo usare nei confronti dei parassiti.

  7. Liberty Defined
    Liberty Defined 6 agosto 2013 at 08:57 | | Reply

    Facco lei è un eroe, solo per sopportare senza sbottare il conduttore e tutta la banda comunista. Quello in collegamento skype per me è il peggiore……

  8. eridanio
    eridanio 6 agosto 2013 at 09:09 | | Reply

    davanti a un suicidio al giorno, il turpiloquio incidentale è solo un atto di compassionavole amore verso gli astanti che non capiscono un cazzo.

    Bravo Facco

  9. Liberty Defined
    Liberty Defined 6 agosto 2013 at 09:40 | | Reply

    Gutgeld dice che puoi pagare le tasse in 20 anni… Ah ah ah! A parte che tra 20 anni spero di essere altrove, ma sarebbe come se arrivasse uno della mafia a chiedere il pizzo e vi dicesse che si puo’ rateizzare comodamente… Stato ladro, politici collusi

    1. Albert Nextein
      Albert Nextein 6 agosto 2013 at 09:49 | | Reply

      Gut geld = buon denaro .
      Ecco, questo buondenaro è stato squallido.
      Come soluzione ha proposto la schiavitù fiscale programmata rateale ventennale.

  10. Stefano Nobile
    Stefano Nobile 6 agosto 2013 at 10:30 | | Reply

    a calci in culo? Sì, ma prima bisogna che indossi i ramponi da ghiaccio, altrimenti non vale.

  11. Sigismondo di Treviri
    Sigismondo di Treviri 6 agosto 2013 at 11:04 | | Reply

    Sono d’accordo con Facco. Ma parliamoci chiaro: equitalia applica le regole stabilite dallo stato italiano, il quale lascia appositamente le norme di diritto tributario nel caos più totale, in modo tale da consentire ampia libertà di manovra alle strutture di estorsione legalizata. E’ mia esperienza di qualche anno fa chiedere ad un notaio quanto avrei dovuto pagare di tasse nella vendita di un immobile da me ristrutturato e sentirmi rispondere che non lo sapeva. Non lo sapeva perchè, testualmente: “Ogni agenzia delle entrate è una repubblica a se e quello che vale a Milano non vale a Roma. Quello che vale a Roma non vale a Palermo e così via”. I calci nel posteriore vanno dati ad equitalia, ma cominciamo a darli anche a chi gli consente di estorcere denaro agli italiani. La norma di stampo stalinista in base alla quale l’onere della prova è a carico dell’accusato, non è un’invenzione di equitalia, ma dei parassiti che usano equitalia per ingrassarsi alle spalle di chi si suda il denaro con la propria fatica, il proprio rischio e la propria inventiva. Comunque un grazie a Facco ed a tutti quegli italiani coraggiosi che hanno ancora gli attributi per dire ciò che va detto, sia anche a brutto muso.

    1. Albert1
      Albert1 6 agosto 2013 at 12:33 | | Reply

      Certamente il pesce puzza dalla testa – quello in questione, poi, è putrefatto! Non dimentichiamo, però, che dietro alla scusa “eseguo ordini” si nascondono, da sempre, alcuni dei peggiori sadici mai esistiti.

  12. BILL
    BILL 6 agosto 2013 at 12:10 | | Reply

    ecco dove se ne vanno le nostre tasse, allora piuttosto che finanziare le vacanze altrui, FINANZIO LE MIE ! CAZZO !!!!!
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/12/07/funzionari-nei-paradisi-tropicali-e-super-stipendi-e-la-costosa-diplomazia-targata-ue/80647/

    1. Liberty Defined
      Liberty Defined 6 agosto 2013 at 12:44 | | Reply

      @Bill tanto ci racconteranno che è il costo della democrazia, che i costi sono equiparabili alle altre rappresentaze diplomatiche, che non esisterebbe vita sulla terra senza rappresentaza diplomatica europea alla Fiji oppure che noi vorremmo che i poveri figli dei diplomatici crescessero senza nemmeno una trentina di camerieri intorno. Chissà potrebbero diventare dei burocrati frustrati da grandi…

  13. equitalia_merda
    equitalia_merda 6 agosto 2013 at 15:16 | | Reply

    Calci in culo sarebbe turpiloquio? Niente in confronto a quel pirla di Letta che si compiace dell’aumento delle entrate (con conseguente crollo dei consumi, aumento della disoccupazione, chiusura delle imprese). Questa è blasfemia!!!!

  14. Liberty Defined
    Liberty Defined 6 agosto 2013 at 16:41 | | Reply

    Egr. Sig. Facco, come Movimento Libertario avete in programma qualche azione di protesta?
    Firmato:
    Quello che credendo alla burla sulla semina è venuto a Pordenone il 23 luglio scorso :-)

  15. fabiotto
    fabiotto 6 agosto 2013 at 20:26 | | Reply

    Ancora complimenti Dott. Facco veramente sta raccogliendo tutto quello che il popolo vorrebbe dire ma non può……emblematico come sia riuscito a rimanere seduto su quella sedia avendo di fronte quei finti comunisti……un suggerimento per il prossimo intervento ,se permette,avendo di fronte sempre un orda di politici diciamo non troppo impegnati a lavorare provi a stimolarli dicendo loro che nessuno a mai sancito che la repubblica debba avere per forza 1000 fra deputati e senatori & co….quindi molti tagli già si potrebbero fare lasciando 50 deputati e 50 senatori….così ogni giorno non saremmo costretti a vedere facce nuove e sapere che sono facce da 25000 euro al mese più benefit…..
    Grazie ancora per i suoi interventi e non molli!!!!!!!!!!

  16. fabrizio
    fabrizio 6 agosto 2013 at 22:38 | | Reply

    20 anni per pagare le tasse?
    Ormai sono cinque anni che prima pago i miei fornitori poi faccio vivere in modo dignitoso la mia famiglia(non mangiando ostriche) e infine non essendoci più soldi aspetto sempre qualcuno da prendere a calci in culo.
    Per essere liberi bisogna avere coraggio.

    1. firmato winston diaz
      firmato winston diaz 7 agosto 2013 at 21:48 | | Reply

      “Per essere liberi bisogna avere coraggio”

      Ok, pero’ un mio carissimo amico in difficolta’ che ha fatto esattamente la stessa cosa (prima pagare i dipendenti, poi i fornitori, poi mantenere la famiglia per quanto a pane e acqua, infine pagare i debiti fiscali con lo stato) alla fine si e’ ritrovato con sanzioni per complessivi 310.000 euro su 90.000 di ritardato pagamento, e un processo penale a carico. Tutto il suo patrimonio (un appartamento in casa popolare) non bastera’ mai a coprire il debito.

      Col senno di poi, e’ stato mona, doveva pagare prima lo Stato (lui, ingenuo, credeva che lo Stato, avendo le “spalle larghe”, avrebbe atteso con pazienza che avesse i soldi per saldare il debito senza vessarlo), e lasciar andare a remengo, truffandoli, tutti gli altri, famiglia compresa.

      Fare gli eroi per cosa? Per prenderlo in culo fino all’ultimo giorno? Magari con certi leader politici che incitano alla disobbedienza fiscale ma poi votano tutte le peggiori leggi fiscali liberticide? Grazie, abbiamo gia’ dato.

      COme ha gia’ detto indirettamente Nextein in altro post, occhio a seguire falsi maestri, perche’ poi il conto da pagare arriva ai singoli ingenui plagiati, mentre i falsi maestri, dopo aver ottenuto un po’ di gloria e visibilita’ sulla pelle degli altri, si defilano.

  17. federico
    federico 10 agosto 2013 at 09:15 | | Reply

    l’economia mondiale non è altro che una piramide dettata da una dittatura militare dedita al controllo delle risorse.

    Io titolare di un impero multinazionale finanzio le campagne elettorali e tramite paradiso fiscale godo di dumping fiscale sociale e lavorativo per dettare mercato alla piccola impresa che tassata mi paga tutta la capillarità della rete infrastrutturale.

    Ne è esempio lampante Ikea di Villesse che dopo l’ultima proposta di espansione del punto commerciale si è trovata la protesta dei piccoli commercianti.
    Mentre il “beota” globalizzato si illude dei più grandi affari a basso costo al contempo non comprende un meccanismo strozzante all’interno della sua economia alimentando i guadagni di un uomo che da 9 anni è il più ricco della Svizzera.
    E’ bene parlarne..sperare ora di diventare un paradiso fiscale con 90 testate nucleari e svariate basi operative statunitensi la vedo dura. Disparità immense.
    Sogni da avverare in un contesto mondiale oramai devastato. Se anche avessimo il liberismo totale vedremmo il costante declino economico dovuto alla mancanza di redditività delle attività.
    Dopo le dichiarazioni ascoltate c’è veramente qualcuno che spera di fare concorrenza a Apple?
    Tanti auguri a tutti me compreso

  18. federico
    federico 10 agosto 2013 at 09:34 | | Reply

    a riprova di ciò che dico, poi se volete andare in Carinzia..ultimo baluardo prima che anche lì dilaghi corruzione e scempio di ogni genere..

    http://blogs.wsj.com/deals/2011/01/31/rothschilds-buy-majority-stake-in-weather-central/

    http://www.aamterranuova.it/Ambiente-e-decrescita-felice/Veleni-dal-cielo

    libertà..bella parola..

  19. Francesco Montanino
    Francesco Montanino 11 agosto 2013 at 11:11 | | Reply

    Scommettiamo che se la tassazione viene portata al 20% e se lo stato pone fine alla sua posizione di monopolio in certi settori, l’evasione viene debellata ed i beni e servizi pubblici sono di qualità migliore? Guardiamo alla Svizzera e ci rendiamo conto che ALTA TASSAZIONE=ALTA EVASIONE=ALTO DEBITO PUBBLICO! E’ molto semplice, l’equazione!

    1. Liberty Defined
      Liberty Defined 30 agosto 2013 at 16:56 | | Reply

      Una flat tax al 20% sarebbe un primo passo nella giusta direzione, lo stato ruberebbe “solo” il 20% del frutto del tuo lavoro :-))

  20. luccaliberale
    luccaliberale 3 settembre 2013 at 12:47 | | Reply

    Noooooo le tasse non si evadono, maleducati, pagate e state tranquilli che noi pensiamo a voi, cari tassati. Bisogna redistribuire, cari tassati, sennò le strade tutte buche e gli ospedali putridi chi li fa? Ma vuoi scherzare, Facco, non si evade è la legge sacra donataci dai costituenti che ce lo dice.

    I ♥ Leo

    1. Liberty Defined
      Liberty Defined 3 settembre 2013 at 15:28 | | Reply

      We all love Leo :-)

Please comment with your real name using good manners.

Leave a Reply

© 2013 MovimentoLibertario.com