Informazioni sui cookie

FACCO AD AGORÀ: C’È TROPPO POCA EVASIONE

di REDAZIONE

I video degli interventi dell’amministratore delegato del Movimento Libertario Leonardo Facco estratti dalla puntata del 27 Gennaio 2016 della trasmissione televisiva Agorà in onda su Rai 3.

 

 

GRANDE LEONARDO FACCO!!

Pubblicato da Antonella Manca su Mercoledì 27 gennaio 2016

Article written by

15 Responses

  1. francesco
    francesco at | | Reply

    Sempre ottimo Leonardo,.. quello che manda in bestia veramente è l’aria di saccenza, superiorità e sberleffo di quei parassiti che ora si sentono in una botte di ferro per il canone rai in bolletta enel.
    L’Italia è irriformabile se non ci sarà una pulizia etnica dai parassiti come questi, la cosa che lascia sgomenti è che non si intravede mai questo momento di liberazione.

    Sono off topic, ma segnalo la battaglia dei Cowboy in Oregon per la libertà negata nelle loro terre d’origine. Il motto del leader è: Per la libertà vale la pena rischiare anche la vita.
    Non credo che arrestato il leader, la cosa finisca li…

  2. Alessandro Colla
    Alessandro Colla at | | Reply

    Nella loro supponenza i parassiti… “agoràfobici”, sembrano volersi permettere di poter dare lezioni di libero mercato. Vedi la frase del conduttore: “Le banche sono private ed è un bene che lo siano”. Poco importa che rimangano un settore statalmente protetto. E poco importa se da giovani questi personaggi propugnavano nazionalizzazioni a non finire, non solo nel settore creditizio (però Francesco De Martino sostenne che le botteghe di barbiere “potevano” rimanere private). Se a questo ci aggiungiamo il solito vizio dei conduttori di non essere moderatori ma soggetti di parte (in un’emittente pagata forzatamente dai contribuenti tassati), allora completiamo il quadro con una cornice degna di madame de Stael. In fondo diranno che il canone RAI non è in bolletta ENEL, perché uno se vuole può scegliere un altro gestore elettrico. Ma quanta libertà di scelta che abbiamo, come non ce ne siamo accorti prima? Chiedo a Francesco se può dare qualche notizia in più sulla battaglia dei cowboys dell’Oregon. In rete non riesco a trovare nulla, sugli organi di stampa cartacea meglio lasciar perdere. Devono dedicare troppo spazio a moda, calcio e Renzi.

  3. danilo
    danilo at | | Reply

    Non riesco a farli partire..
    Ma la puntata quando c’è stata? È possibile sapere prima quando Facco andrà in tv?

  4. myself
    myself at | | Reply

    Anche io non riesco a vedere il video in questa pagina, però ho trovato il link

    https://www.facebook.com/antonella.manca.98/videos/1345055935565065/

  5. christian
    christian at | | Reply

    stessa cosa. Non vedo nessun link

  6. Albert Nextein
    Albert Nextein at | | Reply

    Il giornalista di Agorà è l’unico che invita Leo.
    Che sia un timido liberale sotto mentite spoglie?

  7. Andrea
    Andrea at | | Reply

    Mi piacerebbe che il buon Leonardo ricordasse a quei bimbiminchia che, stando a INPS, OCSE e AdE, nel PIL finisce già il sommerso economico, ovvero quel 20% di PIL non dichiarato derivante da attività economiche.

    Ergo, per pura aritmetica, avendo il 43% di evasione fiscale ed aggiungendovi tutto o in parte il 20% non dichiarato, avremmo comunque una pressione fiscale maggiore del 43% o del 50%.

    Quindi quattro domande:
    – può la pressione fiscale andare oltre il 43%? Oltre il 50%?
    – a quanto ammonterebbe la pressione fiscale se tutti pagassero le tasse?
    – perché lo Stato avrebbe bisogno che tutti pagassero le tasse se poi abbassa la pressione fiscale?
    – se lo Stato abbassa le tasse non deve anche tagliare la spesa?

  8. Alessandro Colla
    Alessandro Colla at | | Reply

    Credo di aver involontariamente calunniato parte dell’informazione cartacea. Giovedì 28 gennaio il quotidiano IL TEMPO, mi pare a firma di Carlo Antini, ha pubblicato un’intera pagina sulla protesta dei cow boys dell’Oregon. Meglio che niente.

  9. Giorgio
    Giorgio at | | Reply

    un tizio che va in televisione, tra l’altro pubblica, a dire che c’è ancora troppo poca evasione andrebbe espropriato di tutti i suoi averi

    1. Pedante
      Pedante at | | Reply

      La TV pubblica è un esproprio.

Please comment with your real name using good manners.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *