Informazioni sui cookie

Article written by

13 Responses

  1. Koso
    Koso at | | Reply

    Come sostenevo in un precedente articolo, io me ne andrei all’istante dall’Italia se avessi un contratto in mano per paesi come Hong Kong, Singapore e in sud America in Cile (dove si sono trasferiti quelli dell’articolo) e in Perù. C’è chi insegue ancora il sogno americano o sogna di trasferirsi in Europa, ma purtroppo entrambi sono moribondi e secondo me gli USA stanno peggio dell’Europa.

    1. Maximus
      Maximus at | | Reply

      L’ unico che insegue nil sogno americano è Mario Platero su Radio24 , basta ascoltare la frase finale del suo programma pietoso : ascoltatelo verso le 13.30.

  2. Koso
    Koso at | | Reply

    Come sostenevo in un precedente articolo, io me ne andrei all’istante dall’Italia se avessi un contratto in mano per paesi come Hong Kong, Singapore e in sud America in Cile (dove si sono trasferiti quelli dell’articolo) e in Perù. C’è chi insegue ancora il sogno americano o sogna di trasferirsi in Europa, ma purtroppo entrambi sono moribondi e secondo me gli USA stanno peggio dell’Europa.

    1. Maximus
      Maximus at | | Reply

      L’ unico che insegue nil sogno americano è Mario Platero su Radio24 , basta ascoltare la frase finale del suo programma pietoso : ascoltatelo verso le 13.30.

  3. michele lombardi
    michele lombardi at | | Reply

    a parte l’idiozia dell’oro e delle elite bancarie… il resto e’ condivisibile per gli scenari.
    altra idiozia e’ che si consiglia di essere liquidi dopo avere detto che i valori delle monete crolleranno.
    altra scemenza e’ vedere solo inflazione e non considerare la deflazione: lui stesso dice che le case costano il 30 o 50 percento meno.

    si decida.

    se scuola austriaca vuole dire reazionari aristocratici del gold standard, chiedo a chiunque di non ascoltare nulla di quel personaggio.

  4. michele lombardi
    michele lombardi at | | Reply

    a parte l’idiozia dell’oro e delle elite bancarie… il resto e’ condivisibile per gli scenari.
    altra idiozia e’ che si consiglia di essere liquidi dopo avere detto che i valori delle monete crolleranno.
    altra scemenza e’ vedere solo inflazione e non considerare la deflazione: lui stesso dice che le case costano il 30 o 50 percento meno.

    si decida.

    se scuola austriaca vuole dire reazionari aristocratici del gold standard, chiedo a chiunque di non ascoltare nulla di quel personaggio.

  5. Koso
    Koso at | | Reply

    Questo tizio non lo conoscevo e sono andato ad riascoltarmi una puntata riguardante Obama e il debito pubblico statunitense. Quello che questo tizio avrebbe potuto dire è quanto stupidi siano i preconcetti. Se ad una persona chiedi quale sia il paese sinonimo di liberalismo e federalismo risponderà senza esitazione gli USA e su un paese socialdemocratico nel coninente americano dirà il Canada. Nulla di più falso, entrambi hanno una spesa che sfiora il 40% sul pil, ergo, sono entrambi dei paesi socialdemocratici. E come è ripartita la spesa negli USA? Un po’ più della metà del totale è in mano federale, l’altra metà è suddivasa fra più o meno 4 livelli: gli stati, le contee, i distretti scolastici (non sono entità politiche ma hanno il potere di riscuotere delle tasse) e le municipalità. Cosa c’è di federalista in tutto ciò? Nulla, dovrebbero azzerare o almeno ridurre al minimo la spesa federale di cui un 5% solo di spese militari. Quel cretino poi conlude con un goodbye get going. Andiamo avanti dove? Nella tomba che l’Europa e gli USA si sono scavati?

    @lombardi, neanche io sono un fissato dell’oro, il problema principale è la riserva frazionata

    1. Maximus
      Maximus at | | Reply

      Sono contento che anche tu condivida con me il giudizio sulla imbecillità di un Mario Platero : se avrai la forza di ascoltarlo ancora , sai che risate.

      P.S. Mario Platero è spesso in collegamento col telegiornale di Emilio Fede : tra genii si capiscono !

  6. Koso
    Koso at | | Reply

    Questo tizio non lo conoscevo e sono andato ad riascoltarmi una puntata riguardante Obama e il debito pubblico statunitense. Quello che questo tizio avrebbe potuto dire è quanto stupidi siano i preconcetti. Se ad una persona chiedi quale sia il paese sinonimo di liberalismo e federalismo risponderà senza esitazione gli USA e su un paese socialdemocratico nel coninente americano dirà il Canada. Nulla di più falso, entrambi hanno una spesa che sfiora il 40% sul pil, ergo, sono entrambi dei paesi socialdemocratici. E come è ripartita la spesa negli USA? Un po’ più della metà del totale è in mano federale, l’altra metà è suddivasa fra più o meno 4 livelli: gli stati, le contee, i distretti scolastici (non sono entità politiche ma hanno il potere di riscuotere delle tasse) e le municipalità. Cosa c’è di federalista in tutto ciò? Nulla, dovrebbero azzerare o almeno ridurre al minimo la spesa federale di cui un 5% solo di spese militari. Quel cretino poi conlude con un goodbye get going. Andiamo avanti dove? Nella tomba che l’Europa e gli USA si sono scavati?

    @lombardi, neanche io sono un fissato dell’oro, il problema principale è la riserva frazionata

    1. Maximus
      Maximus at | | Reply

      Sono contento che anche tu condivida con me il giudizio sulla imbecillità di un Mario Platero : se avrai la forza di ascoltarlo ancora , sai che risate.

      P.S. Mario Platero è spesso in collegamento col telegiornale di Emilio Fede : tra genii si capiscono !

  7. […] Movimento Libertario Press Release […]

  8. Vito
    Vito at | | Reply

    Cazzo ! Ho visto il vulcano esplodere e mi sembrava la copertina di Dianetics di RON HUBBARD

    https://plus.google.com/photos/photo/115578757183240099774/6123901992160435858?icm=false

    1. Vito
      Vito at | | Reply

      centro di dianetics barletta – Google+

Please comment with your real name using good manners.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *