In Aggiornamenti, Anti & Politica, Libertarismo, Primo Piano

DI GIORGIO FIDENATO*

E’ passato un altro anno dall’ultima assemblea di Arba e ci ritroviamo – come è doveroso che sia per chi amministra ed ha delle responsabilità – a tirare le somme.

Per quel che riguarda il bilancio, magro pur sempre bilancio, lo abbiamo spedito via mail ad ogni iscritto.

Non v’è dubbio alcuno che il Movimento Libertario non ha fatto un solo passo indietro, ma – al contrario – ha non solo proseguito con quanto già in cantiere in passato, ma ha messo in campo nuove iniziative, di non poco conto.

Intanto, come sapete, sia l’azione di DISUBBIDIENZA FISCALE contro il SOSTITUTO D’IMPOSTA che quella di DISUBBIDIENZA CIVILE per la SEMINA DI MAIS BIOTECH non si sono arrestate.

Ma non ci siamo fermati qui, non abbiamo goduto della luce riflessa che questi episodi (che hanno fatto conoscere il Movimento Libertario sia a livello nazionale che internazionale) hanno garantito.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Dal 1° Settembre, con l’entrata in vigore della legge Levi (quella che impone lo sconto massimo sui libri del 15%), la LEONARDO FACCO EDITORE (che è di proprietà del Movimento Libertario e che è il nostro strumento per diffondere idee e cultura) ha lanciato – con grande successo – UN’OFFERTA FUORILEGGE – alla quale hanno aderito oltre un centinaio di persone.

NONOSTANTE MOLTI TRA I COSIDDETTI LIBERALI SI LAVINO LA BOCCA CON PAROLE COME “ANTISTATALISMO”, “BASTA TASSE”, “BASTA LEGGI IDIOTE” e via discorrendo, NESSUNO DI LORO (compresi quelli che i libri li producono e li vendono) HA OPPOSTO RESISTENZA A QUESTA NORMA DEMENZIALE, LIBERTICIDA, ANTISTORICA E INUTILE. E nemmeno si sono sprecati per alzare il telefono e complimentarsi per la nostra iniziativa.

Dal 15 ottobre scorso, quando sono arrivati i moduli per il CENSIMENTO 2011, abbiamo lanciato il boicottaggio di questo strumento, che – nonostante sia lo specchio dell’inefficienza dell’apparato burocratico italiano – dà allo Stato la prerogativa di invadere la nostra privacy, in contraddizione con quelle leggi che lui stesso promulga e pretende vengano rispettate.

L’1 e il 2 aprile di quest’anno 2011, con la preziosa e fattiva collaborazione dei LIBERISTI TICINESI, abbiamo dato vita ad INTERLIBERTARIANS, la PRIMA INTERNAZIONALE LIBERTARIA. Abbiamo organizzato un evento di levatura internazionale, che ha raccolto consenso, che è stato un successo e che – come spiegherà oggi LUCA FUSARI – vorremmo replicare, con ancor maggiore coinvolgimento di altri soggetti politici nel 2012.

Il 5 ed il 6 novembre scorsi, abbiamo replicato IL SEMINARIO VIVIEN KELLEMS. Come nel 2010, grazie alla fattiva collaborazione del nostro socio-azionista Carmelo Miragliotta ed all’idea di un amico libertario (Gian Piero De Bellis), presso l’Agriturismo Amarant s’è tenuta una due giorni dedicata alle COMUNITA’ VOLONTARIE, ovvero all’idea che ogni individuo, nel solco dell’antistatalismo più genuino, deve sentirsi libero di stare con chi meglio crede e dove preferisce. Oggi, però, non possiamo non pensare a come uscire dalla morsa del Leviatano. E’ un dovere morale di ciascuno di noi ragionare, pensare e prospettare soluzioni per un futuro di convivenza pacifica. A nome del Movimento un grazie sincero per l’ottima riuscita dell’evento!

Azioni concrete e cultura coerentemente liberale sono, dal primo giorno che è nato il Movimento Libertario, le nostre linee guida.

Grazie ad un altro nostro socio-azionista, Gianluca Pavan, nel giugno di quest’anno è apparso online il NUOVO SITO DEL MOVIMENTO LIBERTARIO. Un altro passo avanti importante per migliorare la COMUNICAZIONE VERSO L’ESTERNO di quanto facciamo e di quanto pensiamo.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Il vecchio web-site ha fatto la sua parte, ma con la nascita di MOVIMENTOLIBERTARIO.COM abbiamo cambiato aspetto, ci siamo presentati meglio, pur sempre rimanendo ben saldi a quei contenuti che ci hanno portato ad essere anche fra i primi 3000 siti più visti in Italia, tra i primi 2500 in Svizzera (forse ci converrebbe emigrare là, eheheh), tra i più visti in assoluto fra quelli che si occupano di libertà in genere. Ogni giorno, da 1000 a 2500 contatti unici vengono a farci visita, vengono a leggere quel che abbiamo da dire.

Oggi, posso sostenere senza timor di smentita che il Movimento Libertario è conosciuto da moltissimi addetti ai lavori, siano essi soggetti politici, giornalisti, opinion maker o altro. Il rigore delle nostre idee e la forza delle nostre azioni hanno fatto crescere la CREDIBILITA’ E IL RISPETTO del nostro movimento e le continue ospitate su tv, radio e giornali – nazionali e locali – sia del sottoscritto che del nostro amministratore delegato ne sono la conferma.

Sul piano culturale, inoltre, abbiamo pubblicato più di un libro e tra questi mi piace menzionare “AGRICOLTURA E SUSSIDI, SFATARE I MITI (sulla riforma agricola attuata in Nuova Zelanda) e “MINIMA LIBERTARIA”, adottato dal professor Paolo Bernardini all’Università dell’Insubria.

INSOMMA, SIAMO MODERATAMENTE SODDISFATTI! MA MOLTO C’E’ DA FARE!

Avevamo in cantiere un paio di azioni importanti per la scorsa estate (L’AEREO CON LA SCRITTA LE TASSE SONO UN FURTO e LE RONDE ANTI TASSE), ma la mancanza di fondi e di partecipazione ci hanno obbligato a desistere. Nulla ci vieta di rilanciare queste iniziative il prossimo anno, insieme ad altre che stiamo organizzando, di cui quella contro la futura TASSA PATRIMONIALE di dui parleremo oggi.

E qui vengo al primo punto su cui ritengo che noi si debba lavorare: LA MILITANZA DEI SOCI E L’INCREMENTO DEL LORO NUMERO.

Capisco perfettamente che tutti quanti “abbiano da fare”, così ci sentiamo sempre dire quando chiamiamo a raccolta qualcuno. Vero, anzi verissimo, lo Stato ci ha reso schiavi si sa. Ciononostante, dobbiamo provare – in vista del 2012 – a fare uno sforzo in più, dobbiamo sacrificare un po’ del nostro tempo per essere presenti, ad esempio, alla prossima udienza che ci vedrà in tribunale per difendere il DIRITTO DI UN IMPRENDITORE DI DARE TUTTI I SOLDI IN BUSTA PAGA AI DIPENDENTI!

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Dobbiamo provare, ognuno di noi deve tentare, di coinvolgere più persone (più giovani magari) nel Movimento. Per questo motivo, per l’anno prossimo, lanceremo il TESSERAMENTO POPOLARE, riducendo il costo della tessera a 25 euro per tutti, ed incentivando ciascuno di voi a cooptare altre persone che abbiano a cuore le nostre battaglie di libertà.

E veniamo – questo è il secondo punto – ALLA RIORGANIZZAZIONE DEI CLAN, che – diciamocelo pure in tutta onestà – in questi tre anni non sono stati quel motore, quell’ingranaggio di trasmissione delle idee e delle azioni che pensavamo potessero essere. (A TAL PROPOSITO, TROVERETE AL TAVOLO DEL TESSERAMENTO IL PROGETTO CHE DISCUTEREMO NEL POMERIGGIO).

In conclusione: se dobbiamo usare la metafora del bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto, non posso non considerare il bicchiere mezzo pieno. Anche grazie a voi ovviamente! Eppure, per citare – come mi capita spesso – Gandhi: NULLA E’ STATO FATTO SU QUESTA TERRA SENZA AZIONE DIRETTA. Verba volant, scripta manent, operam vincit.

Non fermiamoci e non spaventiamoci, perché la LIBERTA’ ALLA FINE VINCE SEMPRE!

*LA RELAZIONE DELL’CONSIGLIERE D’AMMINISTRATORE DEL MOVIMENTO LIBERTARIO ALL’ASSEMBLEA DI PADENGHE (BS) del 13 novembre 2011

Recommended Posts
Comments
  • rik
    Rispondi

    per leo e Giorgio: in relazione all’atto per me eroico,compiuto dalla studentessa egiziana Alia Magda el Mahadi,in nome della liberta’ e della giustizia per le donne,sarei felice se il nostro movimento le inviasse la tessera di socia onoraria e facesse il possibile per tutelarne ogni sua integrita’ a partire da quellafisica,perche’ anch’essa ha iniziato ina battaglia si liberta’ che ci accomuna..

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search