In Ambientalismo, Anti & Politica, Scienza e Tecnologia

lenin grillo movimento libertarioDI LEONARDO FACCO

Sulla vicenda relativa alla semina LEGALE di mais OGM, mi pareva che all’appello mancasse qualche NAZI-COMUNISTA. Finalmente è arrivato!

Sul sito di quel pagliaccio della politica che corrisponde al ragionier GIUSEPPE GRILLO (il più cristallino esempio di quanto l’Italia sia un paese di merda) è arrivato il comunicato della sua truppa di “descamisados senza arte né parte” in merito a quel che Giorgio Fidenato e il Movimento Libertario hanno fatto. Ve lo proponiamo di seguito, con – tra parentesi – il commento alle menzogne che scrivono:

“Mai sentito parlare di Vivaro, in provincia di Pordenone? Forse no. Eppure proprio in quella remota località del nord Italia si verifica un evento senza precedenti: c’è sovranità Monsanto (FALSO, LA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA HA DATO RAGIONE OLTRE CHE A FIDENATO ALLA PIONEER). La multinazionale che spaccia sementi geneticamente modificate in tutto il mondo a caro prezzo e a carissime conseguenze (FALSO, DATO CHE I RISULTATI ECONOMICI OTTENUTI DA CHI SEMINA MAIS BIOTECH SONO MIGLIORI DI QUELLE DEL MAIS TRADIZIONALE, VISTO L’USO DI MINORI PESTICIDI E TRATTAMENTI VARI), ha appena seminato seimila metri di terreno con il suo Mon810, granturco geneticamente modificato. Ma guai a toccare Monsanto: appena qualche settimana fa persino Obama ha firmato il cosiddetto “Monsanto Protection Act” (MA OBAMA NON E’ IL LORO IDOLO PROGRESSISTA?), che lascia mano libera sugli OGM negli States alla potentissima azienda globale. E se obbedisce Obama, figuriamoci l’Italia (L’ITALIA OBBEDISCE AD UNA SENTENZA DELLA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA, NON ALLA MONSANTO). Tutti zitti, tranne il MoVimento 5 Stelle (TUTTI ZITTI? MA SE VOI CIALTRONI SIETE SOLO GLI ULTIMI A SPARARE CAZZATE E VOI CIALTRONI SIETE PARI ALLA MINISTRA DE GIROLAMO, OVVERO UNA CHE SI OCCUPA DI AGRICOLTURA DOPO EVER AFFERMATO CHE LA LONTRA E’ UN UCCELLO) che sta denunciando da tempo lo scempio (LA SCIENZA DICE IL CONTRARIO) che va avanti in Friuli, e quello che potrebbe avvenire anche nella solitamente intoccabile Toscana, dove si sta per seminare altro mais Monsanto tra vigne ed ulivi mentre la Regione guarda altrove (NE ABBIAMO SEMINATI 100.000 ETTARI SE VI INTERESSA E ORA PASSEREMO ALLA “FRAGOLA-PESCE” E AL “POMODORO-POLLO”). La Commissione Agricoltura M5S (UNA NUOVA CONGREGA DI PARASSITI INSOMMA) alla Camera chiede che si stoppi immediatamente l’invasione OGM (LA VOSTRA DEMENZA NON HA CONFINI, VISTO CHE GLI OGM SONO VENDUTI IN ITALIA – IN PRIMIS DALLA COLDIRETTI – DA ANNI E SENZA SOIA OGM NON ESISTEREBBERO IL GRANA PADANO, IL CRUDO DI PARMA E TANTI ALTRI PRODOTTI TIPICI) attraverso la clausola di salvaguardia (CHE E’ ILLEGALE, VISTO CHE NON E’ STATA DELIBERATA QUANDO LO CHIEDEVA L’UNIONE EUROPEA, IGNORANTI) che già altri Paesi europei meno supini (FORSE SUINI) hanno attivato. Di sovranità – inclusa quella alimentare – (UN ABOMINIO INTELLETTUALE, LA SOVRANITA’ ALIMENTARE LA PROPAGANDAVA BENITO MUSSOLINI, L’AUTARCA FASCISTA DI CUI AVETE PRESO LE SEMBIANZE) ne è rimasta così poca che non è il caso di cederne gli sparuti rimasugli alle multinazionali biotech” (NESSUNO E’ OBBLIGATO A COMPRARE NULLA DALLE MULTINAZIONALI BIOTECH, SARANNO I CONTADINI A DECIDERLO LIBERAMENTE).

Conclusione: Beppe Grillo è solo la quintessenza dell’ignoranza piombata in politica, il guitto supremo della cialtroneria italiana, l’ideologo del peggio collettivismo criminale elaborato nel secolo scorso. Come scriveva George Bernard Shaw “bisogna diffidare dalla falsa conoscenza, è molto peggiore dell’ignoranza”.

Post suggeriti
Mostrati 82 commenti
  • Sigismondo di Treviri
    Rispondi

    Ma Grillo non era comunista? E allora che ci si può aspettare da uno che ha creduto in quelle cretinate? O era cretino prima ed è rinsavito o era cretino prima e cretino è rimasto. Siccome non credo nelle conversioni sulla via di Damasco, propendo per la seconda ipotesi. Soltanto che è abbastanza furbo da farsi passare per saggio. E comunque, OGM a parte, non tutto quello che dice è privo di valore. Preferisco il guitto genovese a molti idioti parassiti del resto della penisola. Se non altro lui ha coraggio e i suoi soldi se li è guadagnati, sia anche facendo il guitto.

    • fabio
      Rispondi

      è vero che non tutto quello che dice sia statalista. Ma è un po’ quello che accade con trasmissioni televisive denuncia come Report o Le Iene: ok le denunce, ma il rimedio proprosto poi è peggiore del male!!!
      Di fronte a soprusi e sprechi statali, la risposta NON può e NON DEVE essere ‘più stato’ o ‘ci vorrebbe una legge che’ !!

  • Liberty Defined
    Rispondi

    Per capire cosa rappresenta il mov. 5 stelle basta leggere il loro programma, ovvero una lunga serie di cazzate nazional-comuniste. Non mi sono mai aspettato nulla di buono da chi mette tra le priorità il reddito di cittadinanza (pagare qualcuno per non lavorare) o la nazionalizzazione di imprese in crisi e banche (pianificazione centrale dell’economia). Same old, same old

  • Dexter
    Rispondi

    La prima argomentazione degli oscurantisti è sempre contro la Monsanto, ma allora perché non aboliscono il divieto di fare ricerca sugli OGM in pieno campo per le aziende italiane ? In Italia è proibito, è lo stato italiano ad aver regalato il “monopolio” alle aziende americane.
    Quella dell’autosufficienza, autarchia e Km zero è una vecchissima teoria, abbracciata anche da Hitler e Mussolini. Tuttavia persino Mussolini era più aperto di questi oscurantisti di oggi, infatti aveva permesso ad un genetista agrario italiano, Nazzareno Strampelli, di sviluppare nuove varietà di grano ibridando il grano italiano con un grano olandese e uno a taglia bassa giapponese. La nuova pianta era in grado di produrre molto di più di quelle disponibili all’epoca.

  • marco
    Rispondi

    Da questi commenti si comprende perchè il paese è arrivato fin qui, nella melma. I causa: l’ignoranza! II causa: la presunzione di saccenza! III causa: arroganza! Bene bravi bis

  • Raeliani per la libertà
    Rispondi

    Vogliamo anche le persone geneticamente modificate , chissà che bel mondo , altro che seguire le leggi della natura , diritti naturali ( che non esistono ) e altre scemenze ! Sì agli OGM , SIAMO TUTTI CON RAEL E DICIAMO BASTA AL NAZICOMUNISMO SALUTISTA !

  • Marco Tizzi
    Rispondi

    Marxismo di raccatto, noiosissimo statalismo di risacca, sempre le stesse cose. Che noia il totalitarismo.
    “Gli animali da fuori guardavano il maiale e poi l’uomo, poi l’uomo e ancora il maiale: ma era ormai impossibile dire chi era l’uno e chi l’altro.” (G. Orwell, “La fattoria degli animali”)

  • Marco Tizzi
    Rispondi

    P.S.
    Caro Facco, ovviamente so che lei sa che dicendo che l’Italia è un paese di merda (come del resto praticamente TUTTI i Paesi) ha commesso un reato.
    Mi allineo con lei: in caso di denuncia avremo almeno la misera soddisfazione di dividere le spese legali.

    • Marco Tizzi
      Rispondi

      P.P.S.
      In caso le autorità non riescano a capire cosa significa “mi allineo con lei”, intendo sostenere anch’io il fatto che l’Italia è un paese di merda.

      • Liberty Defined
        Rispondi

        ITALIA PAESE DI MERDA!!! Nel caso di denuncia sarò con voi, eventualmente qualche avv. che ci difende lo trovo. Comunque è sempre molto interessante come parassiti bio passino il tempo a leggere questo sito (nel caso sappiano leggere e capire i contenuti) invece di lavorare per il “bene comune” che amano tanto. Ah dimenticavo, loro non lavorano, campano grazie alle tasse di quelli come me, i poveri schiavi fiscali che si alzano presto e sgobbano per mantenere l’apparato sovietico. GODETE ORA COMPAGNI PERCHE’ PRESTO LA PACCHIA FINIRA’ e allora si che mangerete la merda, bio e non.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      CI STO!!!!

      • Liberty Defined
        Rispondi

        Egr. Sig. Facco come le ho scritto via e-mail apprezzo molto il suo impegno, credo che di fronte alla prepotenza dei nazi-comunisti si deve resistere, sempre in modo non-violento ma resistere. Se un uomo della levatura intellettuale di Irwin Schiff è in galera in u.s.a. a oltre 80 anni per avere in sostanza ragione, sarebbe poca cosa per me sostenere in tribunale quello che è manifestamente vero, cioè che questo paese è un PAESE DI MERDA! E soprattutto la grande maggioranza della popolazione è composta da pecore senza il minimo orgoglio, preoccupate come sono di racimolare il più possibile a spese del prossimo.

        • leonardofaccoeditore
          Rispondi

          NON MI PIEGO DI FRONTE A QUESTI CRIMINALI IDEOLOGICI, E NON SOLO. GRAZIE!

          • Marco Tizzi

            E continuo a rattristarmi del fatto che su centinaia di post interessantissimi che parlano dei fondamenti filosofici di questo mondo e di come renderlo migliore, per avere un po’ di attenzione si debba per forza dire che Grillo non capisce un cazzo.

  • Mailus
    Rispondi

    Questo è un’articolo di merda, ma merda biotech, s’intende.
    Tutto il fulcro del ragionamento verte sul “tanto ci sono già e nessuno lo sa” …bella fava di ragionamento!
    …mi pare di ricordare che qualche tempo fa ci furono oltre 4 milioni di ITALIANI che dissero NO OGM –
    Domanda: chi siete voi stronzi per far quel che cazzo vi pare?

    Tanto è l’amore per i prodotti OGM in Italia che ogni lurida azienda che li adopera cerca di nasconderlo in ogni modo.
    Vorrei proprio vederlo un prodotto che pubblicizza con orgoglio sull’etichetta CONTIENE OGM!

    Fate vomitare.

    • Sigismondo di Treviri
      Rispondi

      Ma lei sa che cos’è un OGM e perchè dovrebbe fare male?

      • apaci
        Rispondi

        perchè dovrebbe fare male???
        sei talmente ignorante, oltre che incapace, che ho pena per te, per questo voglio darti una mano

        http://lmgtfy.com/?q=ogm+salute

        sei capace almeno di leggere?

        • Sigismondo di Treviri
          Rispondi

          Non ricambio la cortesia di insultarti. Sarebbe troppo facile, ma mi abbasserei al tuo livello e questo mi risulterebbe impossibile. Visto che sai leggere, dovresti sapere che riguardo agli OGM c’è un’ampia letteratura che in alcuni casi tende a dimostrare che sono nocivi, in altri casi che sono innocui. La parola definitiva non è stata ancora data. In ogni caso, il problema va posto sotto un altro punto di vista. Per ogni guadagno spesso c’è anche una perdita e viceversa. Poichè la popolazione mondiale cresce a dismisura e mancano le risorse alimentari, gli OGM assicurano una produttività più alta e quindi la possibilità di sfamare più persone in futuro. L’agricoltura biologica non sarebbe in grado di farlo. Quindi, tra un po o si muore di fame o si accettano i rischi degli OGM. Al posto tuo mi preoccuperei di più per tutti i veleni propinati alla popolazione sotto forma di antiparassitari, diserbanti e anticrittogamici che sono sicuramente più nocivi degli OGM. Tra le altre cose gli OGM sono anche più resistenti alle malattie e quindi non necessitano di essere cosparsi di veleni. Certo, c’è anche un’altra alternativa: quella di tornare alla zappa e rastrello, così da essere ‘biologici’. Forse la zappa messa in mano a quelli come te risolverebbe molti problemi, anche se non quelli alimentari.

    • Dexter
      Rispondi

      L’uomo fa piante geneticamente modificate già da secoli, niente di ciò che mangiamo esiste in natura, ma tutto è stato modificato geneticamente dall’uomo per scopo alimentare con le tecniche anche aveva a disposizione.
      Oggi con i così detti OGM cambia solo la tecnica con cui produrre modifiche genetiche, oltretutto in maniera molto meno invasiva in quanto si può sostituire anche un solo gene.
      Quando lo capirete ?
      Chi siamo per fare ciò che ci pare ? Persone che vogliono vivere libere senza imporre niente agli altri e senza che gli altri impongano niente a noi.
      La vostra ostentata ignoranza è la cosa più grave.

      • Marco Tizzi
        Rispondi

        Mio nonno era un mago negli innesti. Ma cosa vuoi che ne sappiano.

  • Fossone
    Rispondi

    Premesso che non m’è mai piaciuto Grillo, che mischia cose vere con cose false, ecc., in quest’articolo mi pare che sia il commentatore fra parentesi a fare propaganda. Lo fa talvolta come gioco nella forma contestando affermazioni ininfluenti sul discorso (è così fondamentale se nella sentenza c’è dentro Pioneer o no, se Obama è il loro idolo, se loro si credono gli unici che sostengono una certa posizione, cosa assolutamente falsa, ma che non riguarda l’oggetto del discorso, ma solo la presunzione/propaganda di chi l’ha fatto). Ma il brutto è che lo fa nella sostanza spacciando come verità scientifiche cose che assolutamente scientifiche non sono, anzi è vero il contrario. Praticamente per contestare le coglionate di Grillo se ne dicono altre di peggiori.

    • mike spike
      Rispondi

      Sottoscrivo… non è dicendole più grosse di un’altro che si ha ragione

  • beppe
    Rispondi

    mai visto un articolo piu’ ignorante e ottuso!!!! ma vai al cepu??? o sei autodidatta???? hahahahahah

    ti dovrebbero denunciare per ignoranza eccessiva!!!! e chiudere questo sito!!!

  • hilda
    Rispondi

    Incredibile ignoranza…stronzi. I “contadini” quelli veri si stanno battendo per il recupero di vecchie varietà. Per una volta sono daccordo con la Serracchiani.

    Poi come fate a dire che seminando monsanto servono meno pesticidi????? Ma se ti vendono le sementi assieme al solito erbicida…ma dico non avete un po’ di dignità??

  • apaci
    Rispondi

    dall’articolo:
    “FALSO, DATO CHE I RISULTATI ECONOMICI OTTENUTI DA CHI SEMINA MAIS BIOTECH SONO MIGLIORI DI QUELLE DEL MAIS TRADIZIONALE, VISTO L’USO DI MINORI PESTICIDI E TRATTAMENTI VARI”

    scommetto che non hai mai coltivato una carota in vita tua.
    eccola la differenza tra OGM e biologico:

    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=391491450962493&set=a.375936509184654.1073741828.375923675852604&type=1&relevant_count=1

    ti pare migliore?
    è strafalso anche gli OGM richiedono meno pesticidi, mi sapresti spiegare altrimenti perchè tutte le aziende che producono OGM commercializzano allo stesso tempo anche fertilizzanti e pesticidi chimici?? per tenerli nei magazzini invenduti??

    • Lorenzo s.
      Rispondi

      Guarda apaci che l’agricoltore è un imprenditore professionista che sa benissimo cosa gli conviene e cosa non gli conviene fare, anche perché rischia il proprio denaro a differenza di quelli come te che non sanno un c**** di agricoltura e soprattutto non investono un centesimo ma che credono di sapere tutto solo perché leggono qualche notizia su internet.

    • Dexter
      Rispondi

      Se quella foto rappresenta la tua prova “scientifica”, allora abbiamo idee diverse su cosa sia la scienza.

      • mike spike
        Rispondi

        Dammi la tua definizione di scienza per favore, potremmo avere una base comune su cui dibattere.

    • Dexter
      Rispondi

      Se gli OGM non fossero utili e redditizi, allora non ci sarebbe nessun agricoltore disposto a coltivarli.
      Gli antiparassitari si vendono per colmare le lacune dell’ agricoltura tradizionale, visto che gli ibridi normali modificati negli ultimi decenni mediante incrocio, selezione etc…, sono imperfetti in quanto presentano vulnerabilità a insetti e funghi.
      La rivoluzione OGM è solo agli inizi, nei prossimi decenni ne vedremo delle belle e come al solito l’Italia finirà per comprarli all’estero perché in passato si è deciso di mettere il lucchetto al cervello dei ricercatori italiani e delle aziende italiane, per le quali è vietato dalla legge fare la sperimentazione in campo.

    • Marco Tizzi
      Rispondi

      Spiegatemi: se IO voglio mangiare OGM perché non posso? Nessuno costringe VOI a farlo.
      Il tema è questo. E’ SOLO questo. La questione di libertà è TUTTA qui: io non vi dico nemmeno cosa VOI dovete fare, voi mi IMPONETE con le armi cosa fare. Perché?

  • Geeno
    Rispondi

    Chi ha scritto questo “articolo” è solo un ignorante partorito da una donna indegna che deve averlo nutrito con sofficini findus ed altre porcherie del genere (per questo ti sono così cari questi spacciatori di merda), se capissi qualcosa di coltivazione, semenze e bio-agricoltura non avresti il dente così avvelenato verso chi denncia gli attacchi che giornalmente potenze estere compiono verso il nostro paese che si regge, purtroppo, su ben poche risorse. Ma che te lo dico a fare, CAPRA!

    • Liberty Defined
      Rispondi

      Semplicemente perchè sono dei nazi-comunisti… Fanno le manifestazioni anti fasciste, imbrattano i muri scrivendo “morte al fascio” e non si rendono conto di essere proprio la stessa cosa. FASCISTI VESTITI DI ROSSO ecco cosa sono

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      DI PUTTANE, CHE IO CONOSCA, C’E’ SOLO TUA MADRE!

  • Lorenzo s.
    Rispondi

    La libertà di parola è di tutti, nessun sito va chiuso!

  • leonardofaccoeditore
    Rispondi

    IL DIFETTO DEI GRILLINI (NAZI-COMUNISTI) E’ CONFONDERE LA SCIENZA CON LA SCEMENZA. LA SECONDA E’ IL LORO VERO “LUME REGOLATORE”.

  • mike spike
    Rispondi

    Non sono grillino, mi sento altresi toccato da questa frase

    > I RISULTATI ECONOMICI OTTENUTI DA CHI SEMINA MAIS BIOTECH SONO MIGLIORI DI QUELLE DEL MAIS TRADIZIONALE

    “risultati economici” è un po troppo generico…
    le esternalità negative sono considerate in questo studio da cui prendi le informazioni e che non cita (ma c’è uno studio vero ?)

    • Dom
      Rispondi

      Saranno problemi degli agricoltori/imprenditori decidere cosa coltivare o no???
      Ora se una cosa non è economicamente vantaggiosa la vietiamo per legge?
      Se uno vuole coltivare OGM lo faccia, se vuole coltivare biologico pure, ognuno decida come investire i suoi soldi se ci perde sono cavoli suoi. Di certo nessuno deve essere incentivato coi soldi pubblici.
      Poi vedremo, coi fatti, chi ha ragione nel dire che è economicamente conveniente, giusto???

  • mike spike
    Rispondi

    @Marco truzzi

    > Spiegatemi: se IO voglio mangiare OGM perché non posso? Nessuno costringe VOI a farlo.
    > Il tema è questo. E’ SOLO questo. La questione di libertà è TUTTA qui: io non vi > dico nemmeno cosa VOI dovete fare, voi mi IMPONETE con le armi cosa fare.
    > Perché?

    Perchè se voglio drogarmi non posso ?
    Perchè se voglio n
    Perchè esistono mettere le mani addosso a tutti i milanesi che incontro non posso?
    Perchè se voglio scaricare veleno nei fiumi non posso?

    Potrebbe essere perchè esiste una cosa che si chiama civiltà

    comunque, hai postato lo stesso commento 200 volte, invece che ingozzarti di OGM farei esami per scoprire quanto sei in la nello spettro dell’autismo.

    • Liberty Defined
      Rispondi

      Quindi piantare ogm,drogarsi, scaricare veleno nei fiumi e mettere le mani addosso ai milanesi nella sua farneticante affermazione sono esattamente la stessa cosa. Ora è chiaro perchè questo è un PAESE DI MERDA, molti come lei non capiscono cosa sono le libertà individuali e i diritti naturali. La mia libertà finisce quando infrango la libertà altrui, sentito mai parlare di golden rule?

      • mike spike
        Rispondi

        cara Liberty, è lei che farnetica quando pensa che queste tre cose sono esattamente la stessa cosa. Non l’ho detto e non lo penso.
        Tra l’altro sono astemio e non uso doping.

        > La mia libertà finisce quando infrango la libertà altrui

        siamo arrivato dove volevo io. Se io mi drogassi in che modo “infrango la libertà altrui”?
        e se invece le mie sementi OGM vanno a ibridare delle sementi pure non OGM perchè NON sto ledendo le altri libertà ?

        • FrancescoPD
          Rispondi

          Cazzate all’ennesima potenza. IO coltivo mais bianco a contatto con mais giallo, basta togliere il primo giro (4 mt che vanno a mangime) il resto è perfettamente bianco immacolato e nessun mugnaio per farine alimentari me l’ha mai contestato. La stessa cosa è per l’OGM,.. tanto difficile da ficcarvelo in quella testolina????

        • Marco Tizzi
          Rispondi

          Infatti lei dovrebbe essere liberissimo di drogarsi! Si droghi quanto diavolo vuole, porca miseria!!!!!!!!!
          Ma si rende conto che la gente si fuma i sali da bagno che compra al supermercato? E perché quello si e la canapa no?

    • Marco Tizzi
      Rispondi

      Infatti anche la definizione di “droga” è del tutto arbitraria e completamente folle.

      Per quanto riguarda “le mani addosso” non si può perché violi la libertà di un altro. E’ chiara la differenza?
      Idem per il veleno nei fiumi.

      QUELLA CHE VOI FOLLI NAZISTI CHIAMATE CIVILTA’ E’ SEMPLICEMENTE IL VOSTRO POTERE DI IMPORRE CON LE ARMI AGLI ALTRI QUELLO CHE SECONDO VOI E’ GIUSTO!

    • Dom
      Rispondi

      Ogni persona deve essere libera di fare ciò che vuole se le conseguenze delle sue anzioni non intaccano gli altri ma solo se stesso, li capisci i principi del liberalismo oppure no?
      O forse credi che essere liberali signichi vivere nella giungla?
      Le leggi ci debbono essere ma per tutelarti dagli altri, non per impedire alla gente di vivere come vogliono.

  • mike spike
    Rispondi

    Ancora io…

    >NESSUNO E’ OBBLIGATO A COMPRARE NULLA DALLE MULTINAZIONALI BIOTECH, SARANNO I CONTADINI A DECIDERLO LIBERAMENTE

    – partendo dal presupposto che il “contadino che decide liberamente” è una visione un po rimantica

    Posso anche concordare, però se la “monsanto” della situazione impesta i miei campi (sai come succede coi pollini e simili) e io che voglio solo prodotti non OGM devo perdere una parte di raccolto?

    o se la “monsanto” si accorge che ci sono dei sui ibridi nei miei campi e mi denuncia per milioni di dollari ?

    • Giorgio Fidenato
      Rispondi

      Egr. Sig. Spike,
      Gesú Cristo ha creato la pianta del mais che affida al vento la dispersione del polline. Non ha creato un mais in cui esiste un organo compulatore che immette il polline in un organo simile alla vagina. Quindi questa è la natura delle cose e con essa dobbiamo confrontarsi. Quindi il mais Ogm non aggredisce nessuno quando va a fecondare un’altra pianta. È la natura che agisce così e questa azione è indipendente dalla volontà dell’uomo o del coltivatore di Ogm. Quindi chi non vuole avere la presenza involontaria di Ogm nella propria produzione deve prendere atto della natura delle cose e comportarsi di conseguenza…. È ci sono molte misure che si possono mettere in atto per non subire la commistione involontaria che non possono prevedere il divieto di seminare Ogm sulla proprietà altrui. Questo è solo nella vostra testa.

  • Marcello
    Rispondi

    A volte partendo dai pregiudizi si compiono errori:
    1) è vero che gli OGM permettono (in certi casi) minor uso di pesticidi. In agricoltura gran parte dell’attività si svolge con innesti in campo tra specie che offrono diverse resistenze ai parassiti proprio per trasmettere le caratteristiche di resistenza di una pianta sull’altra (comunque questo sistema è praticato già da qualche anno se avete presente il nome di Darwin) e fino a prova contraria, mentre è dimostrata la dannosità dei pesticidi, non è dimostrata quella degli ogm (molte evidenze anzi mostrano il contrario).

    2) A me sembra ( consiglio di leggervi l’articolo direttamente sul sito di beppe grillo dove potrete anche evitarvi le continue “urlate” in maiuscolo nell’articolo) che le osservazioni poste da grillo non siano tanto rispetto ad un’avversità verso gli ogm in quanto poco salutari, ma più verso una salvaguardia di prodotti tipicamente nostrani che per forza di cose smetterebbero di esistere se non venissero in qualche modo salvaguardati
    L’interesse delle grandi aziende è quello di avere prodotti quanto più omogenei nel globo..per ovvie ragioni commerciali e di scala. E siamo sicuri che l’interesse dei produttori italiani sia questo? Non corriamo il rischio – che stiamo correndo anche in tanti altri settori – che gli svogliati eredi protagonisti del cambio generazionale in atto per tutte le aziende fondate negli anni 60 trovino più facile cedere i terreni e le aziende di famiglia alla prima grande azienda straniera che dopo aver reso poco consistente la nostra offerta trasferirà la produzione in meno costosi e meno burocratizzati terreni (o capannoni) all’estero? O che, per lo meno, lasceranno a noi le zappe per occupare quei posti manageriali che forse avrebbero potuto garantire una qualche sfruttabilità delle competenze dei NOSTRI laureati?

    Se i nostri agricoltori decideranno poichè più conveniente per le loro tasche io biotech, nulla da eccepire. Ma strategicamente, conviene all’italia che compiano questa scelta? Dai! Siamo seri!! Siamo famosi per molti prodotti che esistono solo qui (pensiamo solo alle uve del prosecco o alle colline del chianti!). Se improvvisamente gli agricoltori di queste zone iniziassero a produrre Tavernello, all’italia converrebbe in ottica strategica???

    E poi si…”‘italia fa schifo perchè c’è grillo”…….ma si, rimettiamo su la dc, il pd e il pdl che hanno fatto tanto bene

    • Marco Tizzi
      Rispondi

      Ancora: nessuno vuol vietare a nessuno di NON coltivare qualsiasi cosa. Il problema è il contrario. Vogliamo mantenere vitigni/piante/saiddio autoctoni? MANTENIAMOLI!!!! Hanno domanda, la gente li compra, punto.
      Ma cosa diavolo c’entra questo col fatto di POTER coltivare delle piante OGM, che sono OGM come praticamente TUTTE le piante che abbiamo, dato che la modificazione genetica delle piante esiste da quando esiste l’agricoltura?
      Lei pensa che esiste qualcosa di veramente autoctono? e come fa a dimostrarlo?

  • William
    Rispondi

    Ricordiamoci che Mussolini prima di diventare fascista era direttore dell’Avanti quindi Socialisti=Fascisti=Nazisti=Comunisti.

    Oggigiorno abbiamo anche gli AMBIENTALISTI da aggiungere alla bella combricola.

    Cambierei il nome della loro ideologia da Nazi-Comunisti a “Nazi-Eco-Comunisti-e-la-pagnotta-gratis-per-tutti-a-carico-di-quelli-che-lavorano” per stare più in linea con i tempi.

    Qualcuno deve spiegare a questa gente il significato di TANSTAAFL!!!

  • Dexter
    Rispondi

    I prodotti tradizionali in realtà non esistono, in quanto sono il frutto di anni di perfezionamento di quella determinata coltura. E’ ridicolo pensare di fossilizzare una cultivar per sempre senza continuare a migliorarla geneticamente come è sempre stato fatto in passato.
    Come ha scritto la Federazione Europea delle Biotecnologie e l’Associazione Nazionale Biotecnologi Italiani, “la tradizione di oggi è l’innovazione di ieri. Molti prodotti tipici Italiani, come il riso carnaroli (1945) o il pomodoro di pachino (1989) hanno solo qualche decina di anni di vita”.
    Il riso carnaroli è uno dei vanti della ricerca genetica italiana, ma si ammala di funghi (brusone). Basterebbe cambiare pochi geni per renderlo resistente, dunque le biotecnologie sono la salvezza dei prodotti italiani, non la rovina.

    Ad ogni modo, poche ore fa i deputati hanno votato, con 361 sì e nessun contrario, all’unanimità la mozione che impegna il Governo a bloccare la coltivazione degli OGM in Italia. Dei legislatori che votano coscientemente a favore di una mozione illegale.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      GRAZIE DEXTER!

    • Marco Tizzi
      Rispondi

      Che sia legale o illegale me ne frega il giusto: non mi aspetto di sicuro la salvezza da Bruxelles.
      Il problema è che questi votano contro la libertà. SEMPRE, ogni volta che fanno quel cazzo di voto è sempre un limite che non dovrebbero valicare.
      Le leggi, quelle vere, quelle in qualche modo naturali, quelle ovvie, sono pochissime: nonostante non sia cristiano, apprezzo molto le tavole della legge, perché non erano tomi da milioni di inutili parole.
      Ma la cosa davvero triste è che la loro propaganda ha preso talmente piede che “le facce nuove” sono peggio di quelle vecchie. E questo comincia seriamente a preoccuparmi.

  • Dom
    Rispondi

    Perché non proporre un dibattito a quegli ignoranti del Movimento 5 Stelle che sanno solo parlare dai loro megafoni.
    Magari oltre che sulla questione OGM anche sulle questioni economiche?

    • FrancescoPD
      Rispondi

      la merxx non si educa, a volte purtroppo si calpesta, e porta pure fortuna

  • Dom
    Rispondi

    ATTENTO GIORGIO!!
    VORREBBERO VENIRE A TAGLIARTI IL CAMPO!
    Ascolta le dichiarazioni del grillino conduttore della trasmissione La Cosa: http:https://www.youtube.com/watch?v=GyaOlq-Tz_I

  • Marcello
    Rispondi

    …ma questa è ideologia!!
    Il carnaroli è un incrocio italiano. Il pachino un seme israeliano.
    La differenza è che mentre il carnaroli è un seme normale, il pachino è un ibrido che non si riproduce. E gli agricoltori siciliani che lo coltivano devono annualmente ricomprarsi la semenza. E chi produce pachino oggi in sicilia non rappresenta certo modello di impresa di successo
    La libertà costa.
    Gli stati uniti se la sono conquistata, producendoli gli ogm, non comprando quelli degli altri.
    L’italia vuole dare ai suoi agricoltori un mais che si ammali di meno, che cresca meglio e renda di più? Se lo produca.

  • William
    Rispondi

    @Marcello ma che stai a dire?

    Il “pomodoro di Pachino” è un IGP che comprende 4 tipologie per cui si può scegliere il seme da una miriade di varietà e produttori.

    Il fatto di dover scegliere ibridi quando l’agricoltore sceglie varietà di pomodori è necessario per avere “shelf life” e un prodotto uniforme. Il pomodoro è una delle specie vegetali più soggetta a mutazioni per cui se non compri un seme da qualcuno che ti garantisce quel che stai comprando rischi.

    Il pomodoro selvatico che arrivò con la scoperta delle Americhe non era considerato commestibile ed una buona parte dei frutti risultavo tossico quindi è escluso il ritorno alle origini.

    Io non direi ai produttori di Pachino che non sono una realtà di successo penso che ti farebbero la forca.

    Penso che sarà meglio che ti informi prima di scrivere cazzate.

  • Stefano
    Rispondi

    Già che come sottotitolo fate”La proprietà è un diritto naturale vuol dire che siete dei supponenti piccoli piccoli esseri, ma dimmi dove sta scritto che la proprietà è naturale! La parola “naturale” usatela con accortezza e sensatezza.

    Gli ogm non servono a non usare antiparassitari, ma usarne di peggiori e a volontà perché tanto la vostra piantagione sarebbe creata per resisterne, mentre le infestanti no.

    Ma davvero pensate che la natura non trovi un nuovo sentiero per soverchiarvi una volta ancora? Se riuscirete nella battaglia contro parassiti e infestanti, ne arriveranno di più forti la volta precedente.

    Ma a chi parlo?! Certe idee funeste sono difficili da levare, e voi sarete ancora qui a educare i bambini a suon di sberle e calci, pensando di aver fatto un buon lavoro.

    • NIco
      Rispondi

      “Ma davvero pensate che la natura non trovi un nuovo sentiero per soverchiarvi una volta ancora? Se riuscirete nella battaglia contro parassiti e infestanti, ne arriveranno di più forti la volta precedente.”

      E’ sempre una lotta contro la Natura, anche le cure mediche sono una lotta contro la Natura, anche quando si bruciano idrocarburi per ottenere energia elettrica è una lotta contro la Natura, non te la dà gratis l’energia.
      Ma lei di cosa si nutre? di radici e bacche? E cosa beve? l’acqua delle pozzanghere?

      E’ l’ingegno umano che riesce a trovare nuovi metodi risolutivi per i problemi che si presentano. Con la sua idea di inedia e di rinuncia a combattere i problemi, non mi sembra si possa andare molto lontano.

      Comunque se le piacciono i parassiti e gli infestanti se li mangi pure.

    • Liberty Defined
      Rispondi

      Ignorante piccolo piccolo essere, il diritto a trattenere i frutti del proprio lavoro capisce cosa significa o dobbiamo tradurlo dall’italiano all’idiotese? La libertà economica e la libertà individuale sono inscindibili. Ovviamente lei vuole un mondo pieno di schiavi che si pieghino al volere dei soviet, in modo da non fare un cazzo a giornate a spese del prossimo. La nord corea e la mia toscana sono ottimi esempi in merito.

  • Stefano
    Rispondi
  • Filippo
    Rispondi

    Una domanda all’autore dell’articolo. Lei parla di scienza ma non conosce, come si evince dalla redazione del suo articolino, il metodo scientifico o filosofico. Lei fa delle affermazioni in contraddizione a quelle fatte dal sig. Grillo. Il problema è che critica quest’ultimo perché, secondo lei, dice baggianate. Il problema è che anche lei parla di dati scientifici, ricerche e leggi sena una fonte. Il suo articolo, finché non sarà corredato da fonti verificabili rimane una sterile invettiva personale senza senso e senza valore argomentativo. Ringrazio anticipatamente tutti i poveri ignoranti che non faranno alcuno sforzo a commentare in maniera razionale questo post, ma si limiteranno ad insulti o argomentazioni vaghe e poco interessanti. Sarei felice di avere un confronto serio con qualcuno meno ottuso e che abbia compreso il problema che sollevo.
    Arrivederci.

    P-S- Pensa–è gratis!

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Il metodo scientifico esiste ed è quello che da sempre si usa tra scienziati veri (legga associazione Galileo 2000 in Italia). Gli studi di Grillo – tipo quello di Serralini – sono frutto di analisi e metodi non scientifici, ma di manipolazione ideologica dei dati. Aggiungo, ormai anche le cronache hanno dimostrato di che pasta sono fatti gli pseudo-scienziati che lanciano allarmi sugli ogm o sul riscaldamento globale!!! Sono stati smascherati da tutte le testate del mondo che hanno pubblicato le loro mail in cui si dimostravano felice di aver barato e modificato i dati. Si informi, faccia uno sforzo.

  • Stephanie N. Espinoza
    Rispondi

    Una bella botta per il land della Baviera e Monsanto, anche perché la Corte di giustizia europea osserva che «il carattere intenzionale o fortuito di questo polline nel miele non potrebbe far sfuggire la derrata alimentare contenente prodotti a partire da Ogm dall’applicazione di questo regime di autorizzazione. Infine, l’obbligo di autorizzazione esiste quale che sia la proporzione di materiale geneticamente modificato contenuto m nel prodotto in causa».

  • Giovanni
    Rispondi

    La follia non ha limiti. Intanto peso che vi si possa querelare per diffamazione e vilipendio dell’Italia. Detto questo la soluzione degli OGM non ė necessariamente l’unica. Non ė stata mai testata in un ambito complesso come il ciclo alimentare e in un sistema complesso come quello del Pianeta Terra e ne lo si potrà mai fare. Ricordo solo di un decennio fa lo scandalo mucca pazza dovuto al fatto che si davano farine animali alle mucche! Grande invenzione ! Carne agli erbivori, “ma si, si può fare” dicevano, tutti gli stati lo facevano.
    Ora si sta scoprendo perché il colesterolo solo nell’ultimo decennio ė diventato Malattia, ovvero chissà perché gli animali allevati in campagna aperta presentano carni prive di colesterolo.
    Il pianeta ė uno e finito.
    Voi siete così risoluti che riuscite a cognare termini come nazi-comunista pur di diffamare e distruggere le persone che informano. Non andrete lontano, potete solo sperare di morire grazie alla vostra ottusità.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      IL PIANETA E’ FINITO SE GLI IGNORANTI NAZI-COMUNISTI CONTINUERANNO A GOVERNARLO. SUL CASO MUCCA PAZZA, SI DIMOSTRA (BASTA LEGGERE IL PROFESSOR BATTAGLIA E TANTI ALTRI SCIENZIATI) CHE LE COLPE SONO DEI DEMENTI AMBIENTALISTI CHE HANNO FATTO UNA NORMA SU COME OTTENERE LE FARINE ANIMALI. VILIPENDIO DELL’ITALIA??? ITALIA DI MERDA, CHE C’E’ DA VILIPENDERE??!!!

    • Marco Tizzi
      Rispondi

      Prego prenda bene nota e denunci pure: l’Italia è un Paese di merda, governato da criminali, come del resto tutti i governanti al mondo, che però rispetto ai criminali legalmente ritenuti tali non hanno nemmeno il coraggio di rischiare la loro pelle.
      Tra questi criminali, una posizione di spicco, conquistata con sorprendente rapidità, occupano oggi i deputati e senatori del Movimento 5 Stelle, un movimento marxista-ambientalista liberticida che attacca con inusitata ferocia ogni aspetto della libertà individuale.

      Nel merito, invece, come più volte ripetuto tra questi commenti, le rendo noto che da quando esiste l’agricoltura l’uomo modifica geneticamente i vegetali per ottenere ciò che vuole. Quindi la sua affermazione “non è mai stata testata” è una baggianata colossale perché lei non può dimostrare per NESSUN vegetale che la sua composizione genetica non sia stata in qualche modo manipolata dall’uomo.

      In questo ribadisco, inoltre, che non si tratta di essere “favorevoli agli OGM”: magari deciderò di non mangiare mai OGM o magari sì.
      Ma lotterò finché posso, come posso, perché sia IO a poter scegliere e non LEI con i suoi compagni criminali.

  • Rosa
    Rispondi

    Se gli umani si nutrissero con cibi biologici e meno grassi animali e meno zucchero raffinato
    È qui è solita catena: ti metto a disposizione cibi e bevande che ti fanno ammalare così acquistare le medicine per curarti.
    Ti inquinino aria acqua e terra fabbricando i più allettanti oggetti inutili da acquistare e se poi ti ammali devi curarti con le medicine che produco.
    Adesso si va più spicci ti rimpinzo fino alla nausea di cereali e soia che ho creato io e che nessun dio al di fuori di me ti può dare e ……..ti obbligo nutrire i tuoi figli con quelli
    sono il dio e se trasgredisci ti caccio dal paradiso no pardon dall’inferno .
    Non sono cinica ma siamo molti miliardi di umani se ne muore qualcuno perché si è rimpinzato troppo amen
    Adesso però chiederò ai consorzi del parmigiano e del prosciutto di Parma se la tua informazione è vera se non lo è ti beccherai la querela da loro ciao

    Che la tua salute si conservi ottima e che tu abbia figli sani , non come gli sfortunati americani che hanno lavorato negli stabilimenti della Monsanto che tra parentesi aveva dichiarato che la diossina era innocua
    Vai a informarti ma prima inizia dall’asilo infantile
    studiati un po’ storia poi vai a farti un giretto in Messico, in India e poi ……..

    • Liberty Defined
      Rispondi

      Si metta all’ombra prima di scrivere, è molto caldo oggi… “Non sono cinica ma siamo molti miliardi di umani se ne muore qualcuno perché si è rimpinzato troppo amen” “ti rimpinzo fino alla nausea di cereali e soia che ho creato io e che nessun dio al di fuori di me ti può dare e ……..ti obbligo nutrire i tuoi figli con quelli
      sono il dio e se trasgredisci ti caccio dal paradiso no pardon dall’inferno” Vorrei capire chi obbliga chi? Usa il termine rimpinzo come se venisse a casa sua qualcuno a somministrarle qualcosa. Per me lei puo’ digiunare ad oltranza, forse spurgarsi da tutto lo sterco che ha incamerato la aiuterebbe…

    • Marco Tizzi
      Rispondi

      Ma sa che io mai, ma proprio MAI ho visto qualcuno “rimpinzare” qualcun altro?
      In particolare non mi è mai capitato di vedere oscuri dipendenti “delle multinazionali” (anche la Ferrero è una multinazionale, anche Luxottica, Prada…) che prendono adulti e bambini, aprono loro la bocca e li riempiono di roba.
      Mi sa che questa delle multinazionali che “rimpinzano” è un po’ come quella dello spacciatore che regala la droga ai bambini perché così diventano dipendenti: le assicuro che nessuno regala droga a nessuno.

      Noto, invece, un sacco di gente con fortissimi problemi di anoressia.
      Di solito questa pericolosissima MALATTIA PSICHICA è associata a deliri su come oscure forze cerchino in ogni modo di distruggere “la natura”, termine con cui si mette dentro un po’ di tutto, ma non le zanzare.
      Che, quelle sì, rompono i coglioni.
      Quindi si possono anche schiacciare.

  • Liberty Defined
    Rispondi

    Prego denunci anche me ITALIA PAESE di MERDA!!! Se le serve il nome: FRANCESCO LUPETTI.. Magari se ci denuncia qualcuno aprirà gli occhi su cosa è questo paese di merda infestato da parassiti come lei

    • W la Libertà
      Rispondi

      Hai proprio ragione! i libertari hanno bisogno di visibilità, e la storia di Fidenato per quanto sia rappresentativa e abbia avuto un po’ di “audience” non basta assolutamente, e dobbiamo colpire sui temi economici, parlare agli imprenditori, ai loro dipendenti, alle famiglie.

      gli italiani saranno un popolo di sottomessi ma parlare alla pancia del paese, sbattere in faccia alle persone i problemi veri, la situazione come è, e dare la nostra visione, le nostre soluzioni sicuramente smuoverà la coscienza di molti italiani…

  • W la Libertà
    Rispondi

    Ahahahaha qua ci sta uno che ci vuole denunciare per villipendio delle istituzioni!!

    A momenti nel mondo di 1984 di Orwell c’è più libertà nel dire “Pista Uno merda”!

    L’Italia è un paese di merda, è un dato di fatto, fatta di parassiti che si reggono sulle spalle del ceto produttivo, governata da inutili uomini e inutili donne il cui unico scopo è rubare, e per farlo si inventano legittimazioni, capovolgono la realtà e fanno si che il loro furto sia una donazione e un atto di generosità e chi trattiene ciò che quei ladruncoli pretendono di rubare sia a sua volta un ladro.

    Le istituzioni fanno ridere, sono ridicole, dal Quirinale e dal quel vecchiaccio che non ha fatto un cazzo tutta la vita e viene pure elogiato per questo, a quel branco di deficienti che siedono in parlamento e i loro rispettivi presidenti che con le mani rubano, con la bocca vomitano merda e con il culo si tengono stretta la poltrona, passando per il governo di quell’insulso e viscido massone e per tutti i parassiti che dirigono ministeri, uffici, agenzie, e tutte quelle altre mastodontiche quanto inutili strutture statali.

    Il fatto che esista un reato chiamato villipendio delle istituzioni è la dimostrazione che l’Italia è un paese di merda, le sue leggi sono di merda e la sua costituzione è di merda.

  • Liberty Defined
    Rispondi

    Si, bella la costituzione, 139 articoli di spazzatura, specialmente dove si afferma che le imposte devono essere progressive… Un grande incentivo a lavorare di più. Certo poi si danno 6 milioni di euro dei contribuenti a benigni per magnificarne la grandezza come nei regimi che si rispettino.

  • Stefano
    Rispondi

    Qualcuno ha citato Franco Battaglia? No perché un tecnico più sottomesso al potere
    di tutto quel che è dannoso non c’è n’è.

    Ma di che libertà state parlando? C’è anche la libertà di seppellire rifiuti sotto la terra, chi sono io per dire che uno non può farlo?

    Qui siamo all’abbruttimento totale della parola libertà.

  • eridanio
    Rispondi

    a Roma hanno firmato illegalmente un decreto illegittimo
    andate in Procura a denunciare i colpevoli o no?

    http://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2013-07-12/girolamo-firmato-decreto-vieta-151516.shtml

    • Liberty Defined
      Rispondi

      Mettiamo che domani il governo firmi un decreto che obbliga tutti coloro che si chiamano eridanio a pagare il 100% di irpef. Dal tuo punto di vista sarebbe legittimo il decreto e doveroso pagare.. Molto bene eridanio hai vinto il primo premio

    • Marco Tizzi
      Rispondi

      Chiedere allo Stato di giudicare lo Stato non mi pare una strategia molto furba, non crede?
      Lei è uno di quelli che 75 anni fa avrebbe fatto caricare il suo adorato vicino di casa su un treno per Auschwitz e gli avrebbe tirato una bella pacca sulla spalla raccontandogli che “il lavoro rende liberi”.

      IO NO.

  • Rosa
    Rispondi

    Sei talmente liberale che mi ai fatto vincere la/scommessa che non avresti pubblicato il mio commento
    Questo misura la tua libertà saluti sei cancellato
    Ti ho visto la prima volta tre di fa e ti ho pesato e misurato

  • Rosa
    Rispondi

    Non il primo il secondo quello che parlava di ledere la libertà degli altri , questo x chi legge il tuo blog

  • Rosa
    Rispondi

    È il terzo che parlava di anoressia e il quarto.
    Io credo che questo blog sia tutto finto te la canti te la suoni
    Tranne qualcuno in buona fede come me che ci è cascato
    viva la libertà liberale.
    A proposito lo sai che questo articolo che ai postato sarebbe perseguibile penalmente
    Ma questa è la tua provocazione per renderti visibile
    La tua visibilità non è LIBERTÀ.

  • Rosa
    Rispondi

    Nell’anno duemiaduecentoventdue , si erano delineate definitivamente sulla terra due gruppi di società multinazionali, che si facevano vicendevolmente guerra.
    I governi democratici delle nazioni erano scomparsi,
    Innumerevoli gruppi di umani per proteggersi da quelle società vivevano nascosti da oltre un secolo in vallate e regioni impervie .
    Mantenendo intatte agricolture biodinamiche conservando una vastissima biodiversità, nonostante il proibizionismo imposto.
    La guerra,iniziata nel secolo precedente, perdurava per contendersi le monocolture e i semi OGM non ancora sterili e nocivi alla salute umana e degli animali .
    Molti alberi da frutto erano scomparsi a causa della totale estinzione di api e altri insetti impollinatori. Una multinazionale aveva brevettato impollinatori sintetici, produzione imperante su tutta l’Europa all’inizio del secolo, fino a che, una società concorrente, per imporre il suo prodotto, aveva infettato il nucleo dell’organismo. Le conseguenze erano state disastrose.
    Le popolazioni che vivevano in questo contesto si nutrivano acquistando i prodotti imposti dalle molteplici catene di macromercati, vere città dentro le metropoli. Convinte, dalle pubblicità che le società avessero a cuore il loro benessere.
    Il motto era: lavoro-consumo ( più consumo più io lavoro più io lavoro più consumo) una catena di montaggio continua.
    I terreni agricoli continuavano a divenire più aridi e improduttivi. Sempre più spesso le produzioni intensive davano raccolti insufficienti.
    Le città lungo le coste dei continenti erano state abbandonate a causa dell’innalzamento degli oceani e molte isole e intere regioni erano scomparse.
    In compenso nei mari si erano create vastissime zone di allevamenti ittici tenuti sotto controllo delle società.
    Quell’anno la guerra che avveniva con l’aiuto delle banche, (fino ad allora era stata di distruzioni finanziarie mediante il web, ) Inizio a coinvolgere sempre più l’economia produttiva agricola e come per il danno della impollinazione , anche sementi di cereali e leguminose , così pure animali da allevamento venivano infettati da geni o nuclei di DNA difettosi.
    Si verificò così una carestia spaventosa. Gli uomini che vivevano con i prodotti naturali spesso soccorrevano le città vicine ma erano subito aggrediti dai sistemi mediatici tutti plagiati.
    I centri commerciali dei macromecati si svuotavano rapidamente.
    Fu allora che una ribellione internazionale iniziò a distruggere il sistema o quel che ne rimaneva e i sopravvissuti compresero che l’unica salvezza era chiedere aiuto alle popolazioni che si erano nascoste e avevano mantenuto in vita la biodiversità .

    Racconto maggio 2012

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca