In Ambientalismo, Anti & Politica, Scienza e Tecnologia

epifaniDI LEONARDO FACCO

Ieri, hanno – definitivamente – condannato Silvio Berlusconi. La vicenda non mi ha mai appassionato, Berlusconi, e i suoi accoliti del “fare per leccargli il culo”, non mi hanno mai coinvolto. I crimini politici del tycoon di Arcore nei confronti della libertà (di cui si lava la bocca da vent’anni a questa parte, stuprandola ogni volta che va al governo) sono cento volte peggiori del reato per cui è stato condannato. Aver fatto ministro un troglodita economico come Tremonti è da ergastolo. Ma è di altro che vorrei brevemente disquisire.

Ieri hanno condannato Berlusconi dicevamo. I nazi-comunisti hanno gioito, alcuni son scesi per strada a festeggiare. Il primo a presentarsi davanti ai microfoni dei media è Stato Guglielmo Epifani, il segretario del Partito Democratico (dicitura di perfetto stampo sovietico) che, tutto impettito, ha affermato: LE SENTENZE VANNO APPLICATE!  Dopo di lui, l’universo mondo nazi-comunista – di cui Epifani è solo una delle escrescenze – ha ribadito: LE SENTENZE VANNO APPLICATE! Con colorito corollario di opinioni annesso.

Questa stessa feccia della subumanità è quella, però, che le sentenze non le rispetta affatto. Tutti voi che leggete questo sito, sapete che Giorgio Fidenato e il Movimento Libertario hanno ottenuto ragione dalla CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA (senza che Travaglio, il trombettiere dei Palazzacci, abbia mai vergato una riga in proposito) sul sacrosanto diritto di seminare il “famoso” mais biotech MON 810. Tre anni di calvario giudiziario, 16 giudici italiani che han dato torto a Fidenato, violenze, infamie, bugie, ingiurie, pressioni dall’alto sono stati il leitmotiv della battaglia legale (preceduto da un atto di disobbedienza civile) che abbiamo combattuto. POI E’ ARRIVATA UNA SENTENZA DEFINITIVA, QUELLA DELLA PIU’ ALTA CORTE CONTINENTALE.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Cosa ha fatto la feccia nazi-comunista? Ha mandato Epifani a dire che le sentenze vanno applicate? Ha chiesto il rispetto della sentenza? L’ha rispettata? Niente affatto! Ha continuato ad infangare Giorgio, ha  riunito i suoi parassiti eletti nelle putride istituzioni di questo paese per approvare leggi illegittime (sia nella fogna parlamentare romana che in quella regionale friulana), affinché venisse vietato ad un imprenditore agricolo di fare ciò che è suo diritto. Anzi, ha fatto di peggio: ha continuato a raccontare bugie, a propagandare menzogne, a intimidire, ma soprattutto ha tentato (e tenta) di delegittimare quella Corte che ha emesso la sentenza. In più, ha nuovamente usato violenza contro la proprietà di Fidenato.

Delle due l’una: se Berlusconi va considerato un delinquente, che anche le putride locuste nazi-comuniste (a partire dai Carlo Petrini e i Mario Capanna) siano considerate tali! Salvo che le sentenze non vadano applicate! E allora lascino stare Berlusconi.

Pare quasi che i nazi-comunisti (di cultura leninian-hitleriana) vogliano confermare –  A NOI ANTISTATALISTI IMPENITENTI –  che “Lo Stato è solo la violenza sociale organizzata”. In questo caso sappiano che la loro violenza può intimorire le nature servili, non gli spiriti liberi e indipendenti. E sappiano anche che la legittima difesa è un diritto naturale.

Recommended Posts
Showing 8 comments
  • Diego Tagliabue
    Rispondi

    Vecchia malattia giolittiana: “Le leggi? Contro i nemici si applicano, per gli amici si interpretano.”.

    Vale pure per le sentenze.

  • Albert Nextein
    Rispondi

    I giudici non applicano le leggi, nel caso di Fidenato.
    Piegano le norme ad ideologie di moda, ma nefaste e insensate.
    Trasformano uomini liberi in vittime sacrificali a tali ideologie.
    Ecco perché con le parole non si va da alcuna parte.
    Occorrono fatti.
    Come il cessare immediatamente il pagamento di ogni tassa.
    Poi vedi che i giudici e i magistrati senza paga e senza pensione dimostreranno attenzione alle pronunce della gente, e lasceranno i vari capanna e petrini all’osteria, ubriachi.

  • Francesco
    Rispondi

    Francamente, il livore con cui cerca di collegare una sentenza per corruzione con sulla coltivazione di mais segnala soltanto che lei e` un po’ esaurito.
    In bocca al lupo per vedere riconosciuti i vostri diritti, e` una battaglia importante la vostra, ma adesso le consiglio una settimana di vacanza lontano dalla calura.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Non c’è nulla da collegare, una sentenza è una sentenza. E’ lei che, probabilmente, ha il cervello scollegato dalle dita quando scrive. Non si preoccupi mai per me, si preoccupi per lei. Ad maiora!

  • giorgio
    Rispondi

    assurdo collegamento articolo ridicolo , ma fatela finita voi e i vostri veleni ogm, lo volete capire che non c’e coesistenza tra le colture tradizionali e ogm ? volete solo avvelenarci per i vostri sporchi interessi economici

    • Liberty Defined
      Rispondi

      Si ti vogliamo avvelenare :-) sei già contaminato, non lo vedi? Gli ogm sono dentro di te e ti stanno uccidendo… Mettiti all’ombra, dammi retta

    • Sigismondo di Treviri
      Rispondi

      Personalmente gli unici veleni che vedo negli OGM sono quelli che hanno nella scatola cranica i loro detrattori.

  • hilda
    Rispondi

    Mmmm…che buoni gli OGM…chissa quanti ne mangiate voi eh che buoni, tutti belli modificati. Che se mangi polenta OGM possiamo dire che un tot è mai e il resto? Non si sa…un pezzo di un batterio…che buona!

    Per fare un piatto completo dovreste commissionare un capriolo OGM.

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search