In Ambientalismo, Scienza e Tecnologia

FASCISTIDIMERDADI CARLO STAGNARO

Paghiamo le tasse per avere i servizi pubblici. Il più pubblico dei servizi pubblici è il mantenimento dell’ordine pubblico e della giustizia.

L’ordine pubblico e la giustizia proteggono la proprietà privata. Lo dice la Costituzione, lo dicono le leggi. E se lo Stato smette di proteggerci, ha ancora senso pagare le tasse?

Guardate questo video sotto. Guardate in particolare l’inizio, poi attorno al minuto 0,40, e infine dal minuto 3,30 in poi.

[yframe url=’https://www.youtube.com/watch?v=fnqXYcgehtQ’]

Il video immortala dei delinquenti che devastano i campi, seminati a ogm, dell’agricoltore Giorgio Fidenato, protagonista di una (vittoriosa) battaglia legale contro il governo italiano. Qui trovate la ricostruzione dei fatti e qui una spiegazione del perché la questione va molto al di là del tema specifico delle sementi transgeniche, e riguarda piuttosto l’idea stessa di “legalità”.

Ma questo video è molto peggio – e non solo per le parole deliranti e buffe pronunciate dal capo della gang, coraggiosamente trascritte da Simone Spetia (non perdetevi il passaggio sull’antracite!). E’ molto peggio perché se ne possono dedurre tre lezioni.

Lezione numero 1 (si veda l’inizio del video): ci sono persone che non rispettano in alcun modo la proprietà privata e, con essa, la legge. Che disprezzino la proprietà in teoria o a parole mi lascia indifferente: non sono d’accordo ma sono fatti loro. Invece questi individui disprezzano la proprietà coi fatti e con le opere. Ignorano il recinto, anzi lo abbattono come si vedrà dopo, entrano nel campo e lo distruggono. Lezione numero 2 (minuto 0,40): la forza pubblica non è assente. E’ lì, sta osservando, viene addirittura sfidata (“cosa si fa adesso, mi si arresta?”). Eppure sta lì, ferma, immota, a guardare lo sconfinamento e a sentirsi irrisa (“voglio vedere qual è lo sbirro che viene a dirmi che ho passato il recinto”). Non so se sia per calcolo, paura od ordini. Fatto sta che i “tutori dell’ordine” non tutelano un fico secco. Lezione numero 3 (minuto 3,30): l’arroganza. Dopo aver portato a termine l’atto di vandalismo, quelle persone se ne vantano (“è successo… eravamo i tanti e abbiamo rovesciato tre canne di mais… era difficile non entrare nel campo”). L’illegalità va sempre assieme all’arroganza. Che in questo caso si rivolge a Fidenato, non meno che ai “tutori dell’ordine” e alla società tutta. Sembrano dire, questi difensori della “sovranità alimentare”, queste squadracce che parlano solo la lingua della prevaricazione: noi abbiamo ragione, noi siamo sopra la legge, nessuno può sfidarci. Anzi noi siamo la legge, e l’apatia dei rappresentati di quella legge che noi calpestiamo e anzi cambiamo sotto i nostri metaforici stivali chiodati lo conferma e lo dimostra.

noi invece, noi che paghiamo le tasse e ci aspettiamo in cambio giustizia e protezione, noi paghiamo le tasse e veniamo presi giustamente e meritatamente per il culo da queste persone.

Fascisti. Anzi: fascisti di merda.

TRATTO DA: http://www.leoniblog.it

Post suggeriti
Mostrati 46 commenti
  • Marco Tizzi
    Rispondi

    Fescisti di merda. E pazzi furibondi.

    Hanno almeno il coraggio di pubblicare i loro indirizzi? Voglio vedere cosa succede se qualcuno viola le LORO proprietà private.

    Per quanto riguarda le forze dell’ordine, anni fa trovai due persone che dormivano nel mio garage. Posta la questione al comando dei Carabinieri, mi risposero “e cosa vorrebbe che facciamo?”

    Lo Stato è il problema.
    Chi lo difende con le armi è la parte fondamentale del problema stesso.

  • Sigismondo di Treviri
    Rispondi

    Ma quali fascisti! Era gente dei centri sociali del nord est che di fascista non ha proprio niente. Sono dei comunisti semmai. Dei comunisti di merda che hanno da sempre in odio la proprietà privata. Quella altrui naturalmente, guai a toccare la loro. Comunque sia, fascisti o comunisti, sono comunque degli idioti, ignoranti e semianalfabeti. Gente che dice “…perseguire le nostre coltivazioni…” dovrebbe essere internata in un campo scuola. Ma poi, quali sarebbero le ‘loro coltivazioni’? Figli di papà che si atteggiano a fare gli estremisti con i soldi di papy. Cioè, i tipici esemplari di parassiti che fanno tanto comodo allo stato italiano. Io una soluzione ce l’avrei. Facciamogli coltivare il campo di Fidenato con semi e metodi ‘biologici’: zappa in mano e via così. Dopo una stagione vediamo se non gli passa la voglia di sparare cazzate.

    • Gianni
      Rispondi

      Totalmente d’accordo, non capisco come Leo abbia dato una matrice politica al gesto. Sostenitori a pro e contro l’OGM sono indipendenti dal credo politico……pertanto io correggerei con “delinquenti”

    • fabio
      Rispondi

      invece concordo con Leo:.. dov’è la differenza tra comunismo e fascismo quando parliamo d’arroganza e soprusi sulla proprietà privata?

      mancava solo l’olio di ricino!

  • pippo pg
    Rispondi

    Almeno mussolini aveva bonificato vaste aree della penisola per renderle coltivabili e cercare di aumentare la produzione agricola e aveva tenuto i primi corsi di formazione per gli agricoltori . Il mio giudizio sul fascismo nel suo complesso è fortemente negativo ma almeno da questo punto di vista qualcosa di buono era stato fatto. Questi soggetti del fascismo hanno preso l’arroganza, la stupidità e l’ignoranza tralasciando quel poco di salvabile che c’era.
    Quindi si pongono ad un livello ancora più basso,se possibile

  • Enzo Raisi
    Rispondi

    Allucinante il filmato quanto il titolo. Intolleranti questi facinorosi pseudo ambientalisti, ma non capisco cosa c’entrino i fascisti

  • lorenzo s.
    Rispondi

    C’erano anche dei bambini a guardare
    Bella educazione da dare…

  • Mauro Gargaglione
    Rispondi

    Esplodono sempre i trattori sbagliati!

  • myself
    Rispondi

    Azione vergognosa (e anche patetica). Al solito le forze dell’ordine non muovono un dito.

    Riguardo il titolo, penso che l’autore gli abbia additati come “fascisti”, nel senso generico di “chi vuole imporre con la forza la propria volontà agli altri”. Tuttavia concordo che semmai si tratta di comunisti.

  • Fabrizio Fv
    Rispondi

    Il maglia rossa con la barba dice : ” Il problema è la proprietà privata”.
    Vorrei avere l’indirizzo di casa sua (privata) per andare a cagargli sul tappeto.

    Trovo giustissima la definizione: FASCISTI.

  • Liberty Defined
    Rispondi

    Quando si dice: “Che disprezzino la proprietà in teoria o a parole mi lascia indifferente: non sono d’accordo ma sono fatti loro”.. A me importa molto se qualcuno è contrario alla proprietà privata e assulutamente non sono fatti loro, sono fatti di tutti coloro che credono nella libertà individuale.

    • Sigismondo di Treviri
      Rispondi

      Diciamo che sarebbero fatti loro se non rompessero le scatole agli altri. Nulla in contrario se qualcuno vuole mettere in comune la sua proprietà privata. Il problema inizia quando questo qualcuno vuole mettere in comune la mia proprietà privata. In ogni caso ricordiamoci che i danni maggiori fatti agli italiani, non dico all’Italia perchè ormai mi sembra un concetto superato, sono provenuti dall’ideologia che imperava negli anni ’70. Ideologia in base alla quale la proprietà era considerata un furto. Le teorie e le parole di certi individui possono avere effetti devastanti quando spingono gli stati a metterle in pratica. Ecco perchè se certi personaggi sbraitano contro la proprietà privata occore preoccuparsi. Anche e soprattutto perchè parlano sempre delle prorpietà altrui e mai delle loro.

  • libertyfighter
    Rispondi

    Mah.. Io mi appostavo col fucile. E quando diceva “Che si fa mi si arresta?” Bam palla in fronte e tanti saluti al nuovo testa di cazzo alla Giuliani.

    • Stefano Nobile
      Rispondi

      così arrestano te. La polizia ha ordine di non toccare i cocchi di mamma dei centri sociali, onde evitare disordini ben peggiori. Tra l’altro ad intervenire rischi di essere indagato (“atto dovuto”) e giudicato da una magistratura che non è assolutamente pendente a sinistra. Che poi magari intervenendo vai a spezzare un’unghia appunto a qualche parente di magistrato, robe che ti mandano all’ergastolo in un amen.
      Anni fa un poliziotto mi ha riferito che “ogni volta che arrestiamo, anche in flagranza di reato, certa gente, subito arriva una pletora di assistenti sociali. Quelli vengono 24/24 e 7/7, fosse pure Natale.”
      Diciamocelo, in queste condizioni, chi glielo fa fare di rischiare?
      A me pare che dovremo aspettare ancora, non so quanto, ma vedrete che scorrerà il sangue. Perché quando ne hanno le balle piene anche le formiche s’incazzano.

      • firmato winston diaz
        Rispondi

        “ogni volta che arrestiamo, anche in flagranza di reato, certa gente, subito arriva una pletora di assistenti sociali. Quelli vengono 24/24 e 7/7, fosse pure Natale.”

        Beh questo vuol solo dire che c’e’ una pletora di assistenti sociali: il mio comune, ad esempio, 250.000 abitanti, spende per l’assistenza sociale quanto milano e roma. Sono stipendiati, ma non sanno che fare, e si contendono gli assistibili, cosi’ magari ci scappa pure lo “straordinario”. Ovviamente, nel mio comune (puro nord), tutte le aliquote fiscali sono al massimo, e nonostante questo e’ sempre sull’orlo del commissariamento e/o del fallimento.

  • massimoconleballepiene
    Rispondi

    Giorgio Fidenato, “perdona loro perché non sanno quello che fanno”

  • FrancescoPD
    Rispondi

    Non c’entra niente il termine fascista, semmai comunisti di merda!
    I fascisti il cervello lo usano, questi sono solo acefali come le larve che tanto vogliono difendere

    • claudio
      Rispondi

      Oddio che “i fascisti il cervello lo usino”è un ossimoro ,ricordo che gli estremi si toccano, tant’è che parlano di sovranità alimentare ,bilderberg signoraggio e di idiozie simili gli uni e gli altri, diciamo piuttosto che gli idioti non hanno colore,o comunque Carlo Stagnaro (autore dell’articolo) intdeva i metodi più che il colore, per quel poco che conosco l’autore(uno che è sempre dispoto a qualunque tipo di confronto ) raramente si espresso con decisa veemenza nei confronti di questi individui

    • Kirk
      Rispondi

      fascisti, comunisti, a conti fatti è la stessa gentaglia di merda. Microcefali esaltati da cui guardarsi.

  • Dexter
    Rispondi

    Me lo aspettavo da questi ignoranti retrogradi, feccia della storia.
    Mi auguro che Fidenato abbia seminato anche altrove, senza renderlo pubblico.

  • Lorenzo
    Rispondi

    Giusto il titolo.
    Fascisti e comunisti sono ideologicamente uguali

  • Cristian Merlo
    Rispondi

    Parafrasando Max Nordau, “è uno scherzo di cattivo gusto l’affermare che bisogna limitare la libertà di qualcuno per tutelare i diritti di tutti: questa pretesa tutela non impedisce affatto la prepotenza di alcuni e toglie invece alla maggioranza una parte della propria libertà di azione”: e questo video allucinante ne è la dimostrazione più lampante!
    Tutta la mia personale solidarietà a Giorgio Fidenato, uomo retto e libero: e si sa, “la violenza può avere un effetto sulle nature servili ma non sugli spiriti indipendenti” (Ben Jonson).

  • alexzanda
    Rispondi

    premetto: ha ragione marco tizzi, le forze armate a difesa solo dello stato e non mai dei privati e soprattutto della loro proprietà sono parte del problema.
    detto questo un consiglio al fidenato che è fine giurista:
    in ogni caso queste forze armate ignave vanno denunciate penalmente e civilisticamente, anche se non ciò non servirà a far comminare loro una qualche sanzione o pena codicistica, per il solo fatto che un lustro con una denuncia pendente contro di loro è già una enorme preoccupazione per cotanta ignavia

  • Albert Nextein
    Rispondi

    Sono certo che Fidenato denuncerà i responsabili, ed anche le forze dell’ordine.
    E che andrà fino in fondo, anche questa volta.
    Ma è ancora da solo.
    Altri agricoltori, come lui, interessati agli OGM , non ce ne sono?
    L’unico in italia disposto a combattere è Fidenato?
    Gli altri ,è mai possibile che siano tutti vigliacchi ed opportunisti?

    Una buona medicina per tutti, consumatori compresi, sarebbe l’abbattimento di ogni sovvenzione, provvidenza, fondo a favore degli agricoltori italiani ed europei.
    Un bel ritorno immediato e senza tappe intermedie alla sana legge di mercato.
    Ne guadagnerebbero tutti, all’infuori dei privilegiati agricoltori che si permettono il lusso finanziato da stati e sovrastato ladro, di produrre in perdita o di avere utili che non rispecchiano la realtà industriale delle proprie aziende.
    Via i privilegi all’agricoltura.
    E poi vedi che i Fidenato crescono, e che gli Ogm diventano di moda.

  • Andrea Pellis
    Rispondi

    Tutto condivisibile tranno il finale: non sono fascisti, sono comunisti. Che è MOLTO peggio. Chiamiamo le bestie con il loro nome.

  • Renzo Riva
    Rispondi

    Io e l’amico Luca meritiamo una medaglia al valore per essere riusciti a rimanere impassibili ad ascoltare per oltre due ore e mezzo i farneticanti interventi dei gappisti di Pordenone, dei rappresentati dei centri sociali del Nord-Est, del rifondarolo di turno, della stellina del movimento 5 punte (una pippa che sta per sega).
    Penso che le forze dell’ordine abbiano eseguito degli ordini dopotutto ritengo ben dati (ben dati e non bendati).
    Una denuncia di Fidenato ha già le prove fornite dagli stessi operatori dell’informazione; cosa si può volere di più?

  • Hilda
    Rispondi

    Grandi!

    • Giorgio Fidenato
      Rispondi

      Chi sono i “grandi”?

      • Stefano Nobile
        Rispondi

        quelli che ti hanno tirato giù il mais.
        Grandi sì, ma grandi stronzi.

  • M.valter
    Rispondi

    Grandi sono i pezzi di merda. Merda rigorosamente BIO_ COMUNISTA.
    Questi con i fascisti proprio non hanno nulla da spartire.

  • hilda
    Rispondi

    Esatto..quelli e quelle che ti hanno tirato giu il mais.

  • Giovanni Birindelli
    Rispondi

    Purtoppo la costituzione e le “leggi” sono indirettamente la causa di questo crimine e i “liberali” fra virgolette (quelli che difendono la nostra costituzione) non lo capiscono. Il positivismo giuridico (la legge intesa come provvedimento particolare), imposto dalla nostra costituzione, è quello che permette a quel pagliaccio vigliacco e rivoltante di attaccare il concetto di proprietà privata quando questa è quella degli altri e di difenderlo quando è la sua. Il positivismo giuridico inoltre è quello che consente allo Stato di punire la vittima dell’aggressione che reagisce contro l’aggressore. Se la legge fosse il principio generale (il limite al potere) nessuno potrebbe ritenere legittima l’aggressione della proprietà privata altrui, perché altrimenti sarebbe obbligato a ritenere legittima l’aggressione della sua proprietà privata (qualunque sia la sua forma) da parte di altri. Inoltre nessuno potrebbe violare la proprietà privata altrui così a cuor leggero, perché la vittima dell’aggressione avrebbe il diritto di difendersi.

    • Giorgio Fidenato
      Rispondi

      Giusto Giovanni. Ieri a Radio24 ho cercato di far emergere questo concetto. Mi pare che Spezia lo abbia capito!!!

      • Giovanni Birindelli
        Rispondi

        Grande Giorgio, stasera mi ascolto il tuo intervento. E’ online?

        • hilda
          Rispondi

          Una radio libera……….

      • Giovanni Birindelli
        Rispondi

        Acoltato. Bravo Giorgio! Ottimo intervento! Davvero ottimo. Complimenti!

  • eros
    Rispondi

    e chi l’ha detto che erano fascisti e non coministi di m.???

    • Liberty Defined
      Rispondi

      Magari è proprio quello il punto, fascisti e comunisti sono la stessa cosa, cambiano i colori dei vestiti ma vogliono sostanzialmente uno stato onnipotente e libertà individuale assente

  • M.valter
    Rispondi

    Fascisti e Comunisti, benchè simili NON sono la stessa cosa.
    I primi hanno una morale e rispettano la proprietà privata e il lavoro altrui, i secondi NO.

    • Andrea
      Rispondi

      Quando mussolini obbligava gli italiani ad avere scuole e libri di testo fascisti rispettava la proprietà privata delle scuole private? O dei genitori? Quando imponeva autarchia e corporativismo?
      Concordo che gli estremisti di destra sono piu restii ad espropriare e nazionalizzare, ma sempre socialisti rimangono.
      L’unico che c’ha azzecato, in un certo senso, è stato Pinochet, che ha semplicemente lasciato le decisioni economiche ac un paio di chicago boys, cioè si è fatto da parte assieme alle ideologie dei suoi sostenitori.
      E piantiamola con ‘ste puntualizzazioni. L’unica ideologia politica degna di essere salvata è il rispetto reciproco.

    • Giorgio Fidenato
      Rispondi

      Mah, che i fascisti rispettarono o rispettano la proprietà privata lo vede solo lei. Il loro amore per lo Stato onnipotente e le leggi sulle corporazioni sono tutt’altro che rispettose della proprietà. Se Mussolini avesse rispettato la proprietà privata non avrebbe mai dovuto approvare, ad esempio, la quota 90. In conclusione sono la stessa cosa!!!

  • hilda
    Rispondi

    Per una volta daccordo con Lei….

  • CAMUNIA NASCIU'
    Rispondi

    Fascisti comunisti che differenza ce? IL FILMATO SI COMMENTA DA SOLO! FORZA GIORGIO AVANTI COSI’ !

  • Andrea
    Rispondi

    vietato nella vostra lingua che significa??

  • Marco
    Rispondi

    Tutta la mia solidarietà a Giorgio Fidenato, uno dei pochi italiani coraggiosi e con le palle!
    Purtroppo, i rifiuti umani che gli hanno distrutto il campo sono come un virus, che si infiltra nella società, tramite il web e i media compiacenti, propagando ignoranza scientifica e usando la violenza per intimidire la maggioranza silenziosa e incutere loro la paura a reagire, esattamente come fanno i mafiosi
    Ma bisogna comunque reagire, innanzitutto dal punto di vista culturale, cominciando a usare i media per diffondere le idee liberali e combattere l’ignoranza scientifica; vedrete che dopo che si cominceranno a dare le prime picconate al muro della paura e del silenzio, esse aumenteranno esponenzialmente e una valanga travolgerà questi rifiuti umani.
    Nel frattempo, bisogna sbattere in faccia a tutti i loro metodi mafiosi, perchè tutti capiscano quello che sono e denunciarli alla giustizia, anche perchè temo che reagire con violenza, anche se lo meriterebbero, farebbe solo il loro gioco

  • hilda
    Rispondi

    e daje a ride….

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca