In Ambientalismo, Scienza e Tecnologia

FIDENATO3LETTI PER VOI

Giorgio Fidenato, leader di ”Agricoltori federati”,  non ci sta e risponde alle dichiarazioni rese dal Coordinamento per la tutela della biodiversità Fvg, in una nota pubblicata ieri, dove vengono contestate le analisi effettuate sul mais Ogm coltivato a Vivaro e Mereto di Tomba, considerato “una tossina vivente che uccide le larve di piralide e con esse di tutti gli altri lepidotteri”.
Oggetto del contendere la biodiversità: a rischio secondo il Coordinamento, tutelata e particolarmente fiorente secondo Fidenato.
“Contesto quanto riportato dal Coordinamento per la tutela della biodiversità Fvg – spiega Fidenato -, poiché gli studi e le ricerche che abbiamo effettuato, e che sono tuttora in corso, sono rigorose e dettagliate. L’entomologo che conduce le ricerche sui terreni coltivati Ogm ha evidenziato la presenza di coccinelle, afidi, piralide e tricogramma, segno che il mais geneticamente modificato non è una ‘tossina vivente’ come dichiarato”.

La biodiversità nel campo di Tomba di Mereto, in particolare, non è a rischio al contrario è piuttosto florida. Dagli studi e dalle analisi effettuate, il Mon 810 non ha effetto ovicida, a differenza degli insetticidi di sintesi diffusamente usati per combattere la piralide e non ha nemmeno alcun effetto repellente sulla piralide, visto l’elevato numero di ovature riscontrate. In poche parole il Mon 810 non impedisce alla  piralide di depositare le sue uova sulle foglie e all’ imenottero parassitoide Tricogramma di riprodursi al loro interno.
“Nelle coltivazioni di mais convenzionale, la biodiversità presente negli appezzamenti coltivati con Ogm non c’è. Vedere per credere. Invito nuovamente la Regione, il M5S, le associazioni ambientaliste interessate, ricercatori e chiunque fosse interessato a venire a vedere con i propri occhi lo stato di salute del mais Ogm e quanti insetti prolificano in questi terreni”.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

TRATTO DA: http://www.ilfriuli.it/

Recommended Posts
Showing 4 comments
  • Albert Nextein
    Rispondi

    Esistono tossine che inquinano e intorpidiscono il cervello.
    Sono le tossine ideologiche, quelle che non fanno crescere i germi della libertà.
    Sono le tossine che producono questi organismi parassitario-burocratici.

  • Renzo Riva
    Rispondi

    Concordo con Albert Nexstein che la tossina peggiore è l’ideologia.
    Con quale pensiero credete abbiano potuto scrivere “una tossina vivente che uccide le larve di piralide e con esse di tutti gli altri lepidotteri”?
    Solo con il pensiero ideologico da ecoterroristi proni al “principio di precauzione.
    Avessero avuto qualche precauzione i loro genitori essi non sarebbero mai nati.
    L’amministratore del sito m’invita ad usare le buone maniere.
    Un bastone è troppo poco?
    Mandi

  • hilda
    Rispondi

    Prima di scrivere cazzate…e parlare di coccinelle e di afidi…informatevi su cosa sono i lepidotteri…per favore.

    “uccide le larve di piralide e con esse di tutti gli altri lepidotteri” si dice nello scritto…mica si parla di di coccinelle e afidi.

    Idioti

    • Liberty Defined
      Rispondi

      @hilda. I nazi-comunisti come lei mi fanno ridere, sapete solo offendere e per giunta davanti ad una tastiera, perchè non va a dirlo in faccia “Idioti” così magari vediamo chi spara cazzate. E’ un po’ facile offendere chi non ti vede o conosce

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search