In Ambientalismo, Scienza e Tecnologia

fide13di REDAZIONE

Mercoledì sera si è svolta a Trivignano Udinese una riunione di agricoltori, organizzato dal gruppo azione rurale, nel quale è stato trattato l’argomento del mais transgenico (bt) MON810, in vista della semina 2014.

Dopo le sentenze della Corte di Giustizia europea e del Tribunale di Pordenone che ha dato finalmente ragione all’agricoltore Giorgio Fidenato sulla legalità delle semine effettuate nell’anno 2010, il gruppo di Azione Rurale di Trivignano udinese ha promosso un incontro divulgativo alla presenza dei protagonisti della battaglia legale ingaggiata contro lo stato centrale e la regione per conoscere l’argomento OGM e per programmare la campagna di semina del 2014.

Nel corso dell’incontro, che ha visto la partecipazione dei circa 250 agricoltori che affollavano la sala parocchiale di Trivignano, i relatori hanno illustrato l’iter della battaglia sostenuta negli scorsi anni fino all’esito vittorioso dello scorso luglio.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Sono stati illustrati anche i dati tecnici ricavati dalla coltivazione di quest’anno nell’agro di Vivaro.

Infine Fidenato ha lanciato la raccolta firme a sostegno di una petizione da inoltrate al Presidente del Consiglio Regionale del FVG affinché il corpo legislativo regionale si adegui immediatamente alle sentenze della Corte di giustizia europea e soprattutto che, in occasione dell’adozione delle misure di coesistenza, venga adottata il modello ormai consolidatosi di coesistenza tra mais bianco e mais giallo che ha dato buona prova di se senza aver mai creato alcun contenzioso tra i coltivatori.

Recommended Posts
Showing 6 comments
  • Renzo Riva
    Rispondi

    Averlo saputo sarei venuto; se non altro per fare numero.
    Ma forse eravate anche troppi.
    Sarebbe stata anche un’occasione per volantinare: OGM Sì, Kiotini No!

  • lorenzo s.
    Rispondi

    E il servizio di tv7 contro Futuragra appena andato in onda su Rai Uno? Che schifo….

  • virgilio
    Rispondi

    Come qui già segnala lorenzo s. nel programma giornalistico RAI TV7, circa un’ora fa, è stato trasmesso un servizio su quegli OGM alla cui coltivazione partecipò pure chi conduce e dirige questo sito. Non l’ho visto tutto ché quando me ne sono accorto era già iniziato. Da quel po’ che ho inteso è stato un misto di denigrazione ironica condito con velato e sottinteso tono allarmistico. Ho udito buttar lì di sfuggita dal commentatore una “allergia alimentare…” (?!) poi un Coldiretti ha asserito che la produzione OGM è antieconomica in quanto necessiterebbe di grandi risorse finanziarie… Tutto il servizio incorniciato col solito discorso della “contaminazione” e della minaccia alla nostra “biodiversità” agricola (nazional-popolare)… Per quel che ho potuto constatare finora, quando alla RAITV cominciano a prender di mira qualche attività o consuetudine poco dopo compare lo spettro di restrizioni legislative e conseguenti persecuzioni giudiziarie…dunque la cosa potrebbe esser preoccupante. Considerando anche la facilissima manipolabilità mentale degli utenti televisivi nostri concittadini, i quali facilmente scambiano la tv pubblica per il biblico albero della conoscenza del bene e del male e sono pronti a sottomettersi a qualunque nuovo comandamento statal-divino da essa suggerito (vedi precedenti campagne contro l’uso delle macchinette a 50cc, i cui guidatori a 40 kmh (!) poiché senza patente venivano quasi raffigurati come potenziali e pericolosi pirati della strada(!!) e quella quotidiana e ridicolmente patetica, e che prosegue (!), contro prostitute e relativi clienti) forse sarebbe opportuno quanto prima chiedere alla RAI un diritto di replica in merito alle asserzioni lì avanzate, per almeno una precauzionale difesa da eventuali nuove ed etiche imprese persecutorie delle nostre democraticissime Istituzioni tipo “buoncostume” e simil. Ed è importante rassicurare i teleutenti, che se ora così influenzati, potrebbero in buona fede spaventarsi e reagire negativamente. Ciao.

  • lucia
    Rispondi

    Come fate a reputare un alimento ciò che invece di nutrire denutre, ciò che invece di darci salute ci dà malattia?
    Ciò che è sul mercato solo grazie a finanziamenti, leciti ed illeciti, di chi vuole speculare sulla salute degli esseri umani.
    Perché prima di coltivare non vi informate sui reali danni che state apportando alla natura, all’uomo, agli animali?
    Per quale motivo parlate di fame nel mondo se non conoscete l’argomento? Avete mai parlato con contadini indiani, africani o sudamericani?
    Avete una vaga idea di cosa rappresentino gli OGM in quei paesi?
    Immagino che come quegli 800 rinomati scienziati dell’Institore of Science in Society, che si sono pronunciati totalmente contrari al disastro globale degli OGM e di cui casualmente i Media di regime tacciono spudoratamente, abbiate fatto tutti uno studio approfondito sugli impatti e sulle conseguenze di ciò che state facendo alla vostra terra… ai vostri cari… a voi stessi! Avete idea di cosa sia il rispetto per la vita, per la natura e per la vera libertà altrui?
    Informatevi e fatevi un esame di coscienza prima di proseguire in quest’opera guidata dalle lobbies che non riesce nemmeno ad incrementare i raccolti!!!

    http://www.eurosalus.com/salute-ambiente/ma-pensa-gli-ogm-producono-meno

  • FrancescoPD
    Rispondi

    Lysenko ha figliato vedo. Non importa se avete portato alla fame il paese più esteso del pianeta,.. avanti imperterriti, l’ideologia sfamerà il mondo…

  • lucia
    Rispondi

    Questa semai è ideologia bigotta, mista ignoranza in materia e ignoranza per la vita.
    E a poco serve tirare fuori personaggi e periodi storici che poco hanno a che fare con i giorni nostri.
    Qui a quanto pare l’ignoranza è padrona incontrastata, perché vitalizzata da un profondo e celato desiderio di rimanere in codesta ignoranza e di non informarsi, non leggere, non studiare le verità, i casi reali, i fatti!

    Pare non si sappia che il 70% della superficie agricola mondiale sia dedicata al foraggio per animali e solo il 30% all’alimentazione umana.
    Sembra che qui l’unico desiderio sia quello di attenersi ad un'”informazione” di regime, ad una “scienza” di regime, ad una “storia” di regime, ad una “medicina” di regime, per assecondare una direzione socio-culturale ormai decisa a tavolino e che porterà si alla rovina l’umanità.
    Prima di parlare INFORMARSI per cortesia! Ma qui autocritica e vergogna non sappiamo nemmeno da che parte stanno, vero?

    Ad ogni modo la “necessità” di coltivazioni Ogm deriva dalla presenza di allevamenti, per i quali c’è bisogno di grandi quantità di mangimi. Ridimensionando totalmente gli allevamenti, non avremo certo bisogno di Ogm, che comunque NON PRODUCONO DI PIU’!

    http://liberididecrescere.blogspot.com/2013/02/quando-senza-ogm-si-produce-di-piu.html
    http://it.notizie.yahoo.com/enpa-dieta-vegetariana-unica-soluzione-alla-fame-nel-151814596.html

    oltre che di farmaci e ospedalizzazioni varie, dal momento che la carne è la principale causa di malattie nel mondo occidentale, prima ancora del fumo di sigaretta:

    http://www.animessere.com/blog/la-carne-uccide-45-000-persone-ogni-anno-solo-in-gran-bretagna/
    http://www.enpleinair-news.tv/umberto-veronesi-la-carne-e-cancerogena-vi-svelo-il-motivo-per-cui-non-se-ne-parla/
    http://www.flipnews.org/flipnews/index.php?option=com_k2&view=item&id=1614:la-carne-causa-più-malattie-del-fumo-di-sigaretta
    http://www.associazionesum.it/la_carne_e_dannosa.htm

    Se le risorse necessarie alla produzione di carne fossero investite per l’agricoltura, la fame nel mondo non sarebbe un problema.
    Secondo la FAO occorrono più di 16 chili di foraggio e 15mila litri di acqua per produrre un chilo di carne, e appena 2mila litri per ottenere un kg di grano”.
    Il mondo è sufficiente per ospitare circa 25 miliardi di esseri umani vegetariani, che per di più sarebbero anche molto più longevi e in salute:

    https://www.youtube.com/watch?v=BPfXeC2LcNo

    ERESIAAA!!!!! Questo è un grave problema per le lobby che puntano a ridurre la popolazione mondiale attraverso vari accorgimenti, e a sentire BILL GATES anche attraverso le vaccinazioni di massa:

    http://www.informarexresistere.fr/2012/07/27/bill-gates-con-i-miei-vaccini-ridurro-la-popolazione-mondiale/#axzz227BgA32U

    …che a sentire l’ISTAT non servirebbero nemmeno a granché dato che si evidenzia proprio che TUTTI I CASI di malattie infettive siano crollati ben prima delle loro vaccinazioni:

    http://www.mednat.org/vaccini/Istatvaccino.htm
    http://www.mednat.org/vaccini/poliovaccini.htm
    http://www.disinformazione.it/paginavaccinazioni.htm

    Tornando al nostro problema centrale, mi sembra tanto che questi “ignoranti” sostenitori degli OGM continuino a ripetere a squarciagola le stesse parole dell’oste: “Il vino è buono! Il vino è buono! Il vino è buono!” senza preoccuparsi minimamente che chi lo produce sia proprio lui.

    http://www.disinformazione.it/ogm15.htm

    Le affermazioni sull’insostenibilità dell’agricoltura biologica per soddisfare la fame nel mondo sono infondate:

    http://www.veganitalia.com/modules/news/article.php?storyid=1113

    E TUTTI QUESTI FATTI SONO LAMPANTI!
    CHIARO?…FRANCESCO DA PADOVA & C.?

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search