In Ambientalismo, Scienza e Tecnologia

FIDENATO_OGMLETTI PER VOI

Stando ai dati della Forestale sembrerebbe infatti che siano sufficienti 5 metri di distanza per abbattere a zero la “contaminazione” di OGM. Un dato tutt’altro che preoccupante e che farebbe supporre che la coesistenza non solo sia possibile, ma anche facile da ottenere.

C’è poi un altro dato significativo che Futuragra ha fornito a Prometeus: il livello di contaminazione da fumonisine(una classe di tossine fungine il cui sviluppo è favorito dalla Piralide, l’insetto cui il MON810 è resistente).

CONTINUATE A LEGGERE QUI SOTTO, VEDRETE CHE LA COLDIRETTI, E I NAZI-COMUNISTI SUOI SODALI, FAN SOLO TERRORISMO. E NOI LI ABBIAMO DENUNCIATI PER PROCURATO ALLARME.

LEGGI QUI: http://www.prometeusmagazine.org/wordpress/2013/11/11/ogm-e-disastro-ambientale/

Post suggeriti
Mostrati 7 commenti
  • FrancescoPD
    Rispondi

    ..Giorgio, ma quanta terra hai seminato?? ..una superficie grande come la provincia di Pordenone???.. guarda quanto mais hai inquinato..
    http://www.aamterranuova.it/Agricoltura-bio/Friuli-il-10-di-tutto-il-mais-e-ogm

    (l’effetto di false notizie rimbalzate tra incompetenti…, con questi, Goebbels sembra un pischello di parrocchia…..)

  • Fidenato Giorgio
    Rispondi

    Ho seminato 3000 mq circa a Vivaro e circa 1000 mq a Tomba di Mereto.

  • Stefano
    Rispondi

    Parlo da completo ignorante in tema di agricoltura ma interessato all’argomento. Potrei essere per voi il prototipo di italiano da convincere in materia di accettazione degli ogm.
    Sono abituato a leggere tutte le campane prima di farmi un opinione e per quanto riguarda le analisi fatte dalla forestale trovo opinioni diametralmente opposte. Vorrei sapere se c’è un documento ufficiale disponibile al pubblico.
    Ho visto l’immagine del link sopra riportato ma è per l’appunto solo un immagine e per uno scettico come me è un po’ poco.

    Ringrazio anticipatamente.

    • Giorgio Fidenato
      Rispondi

      Domani provvedo ad inviarti i certificati delle analisi fatte dalla Forestale. Ti fa onore essere scettico e per questo informarti personalmente. Fossero tutti come te!!!!

      • Stefano
        Rispondi

        In attesa :) e grazie ancora!

        Ho letto ieri sera un comunicato della forestale che precisa che la contaminazione è avvenuta solo su terreni limitrofi senza specificare di chi siano questi terreni o a che distanza si trovino… una precisazione che non precisa niente.

        Purtroppo vista dal mio punto di vista, basandomi sulle sole informazioni pubbliche, vedo solo che ognuno tende a tirare l’acqua al proprio mulino; sono state fatte analisi che portano a due conclusioni opposte a seconda della campana. Il problema è che, in un ambiente ostile agli ogm quale è l’italia, gli avvenimenti di questi giorni non vi sono favorevoli. Avete tutto l’interesse a pubblicare questi documenti, non certo per convincere chi vive di pregiudizi o si informa solo tramite Report, ma per chi come me è interessato a capire come stanno realmente le cose.

        • FrancescoPD
          Rispondi

          Era lo stesso pensiero che avevo fatto anch’io.
          Se decidessero di metterli bene in vista in rete, sarebbe un’operazione verità al pari di quella di aver messo in rete le fatture della Coldiretti che vende mangime rigorosamente OGM nei suoi consorzi.
          E’ ora di stanare gli ipocriti dalle loro posizioni di rendita,.,. abituati sempre ad attaccare l’asino dove fa comodo e non dove è giusto.
          La mediocrità della classe dirigente si vede da queste bassezze ipocrite.

  • Quirico Costantini Scala
    Rispondi

    Grazie Giorgio…, aspetto trepidamente i certificai della Forestale. Mandi, Mandi

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca