In Ambientalismo, Anti & Politica, Scienza e Tecnologia

pietrodriporpettoLETTI PER VOI

UDINE. «Se vuole, Fidenato può venire a coltivare qui». Poche parole che però rompono un muro, quello finora granitico contro gli Ogm. Pietro Dri è il primo amministratore pubblico del Friuli Venezia Giulia che osa tanto. Professore ordinario (da pochi mesi in pensione) di patologia generale all’università di Trieste, dal 2011 è sindaco di Porpetto, Comune della Bassa friulana di 2.600 abitanti, incastonato tra San Giorgio di Nogaro, Torviscosa e Gonars. Campi a perdita d’occhio, condizioni climatiche ideali, dove rigogliose e verdissime crescono ogni anno migliaia di piante di mais.

L’“assist” a Fidenato, l’eretico che nel 2013 ha seminato un paio di terreni di sua proprietà con il mais geneticamente mutato e che per questo è stato al centro di una campagna accesissima e di una battaglia legale a colpi di carte bollate, farà discutere.

fide7Ma il sindaco (che è anche consigliere provinciale a Udine eletto in quota Pdl) non arretra e non teme gli strali dei puristi delle coltivazioni tradizionali. «Sono un curioso e un indagatore – dice -, ho fatto dei progetti per la ricerca di Telethon in passato. Ma non ho alcun “aggancio” con le multinazionali degli Ogm, nè contatti, nè ammiccamenti. La mia è una posizione indipendente, è bene evidenziarlo».

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Dri ha fatto “outing” in fatto di Ogm dopo aver letto le indiscrezioni sul regolamento che la Regione sta predisponendo in materia. «Nell’epoca dei lumi, dell’esaltazione della ragione e della conoscenza scientifica torna la caccia alle streghe – afferma -. Non altro si può concludere dopo aver appreso le intenzioni della Regione e dell’assessore alle risorse agricole Bolzonello relativamente alle regole sull’introduzione degli Ogm in Friuli. Corso di 8 ore su caratteristiche tecniche degli Ogm, normativa comunitaria, statale e regionale in materia di impiego degli stessi, applicazione delle misure di coesistenza previste nella regione Friuli Venezia Giulia. Esame scritto finale con abilitazione valida 3 anni. Poi si ripeterà il corso.

TRATTO DA: http://messaggeroveneto.gelocal.it

Post suggeriti
Mostrati 4 commenti
  • FrancescoL
    Rispondi

    Ottima notizia, finalmente qualcuno che ragiona con il cervello invece che con altro

  • Fabio
    Rispondi

    Complimenti a Giorgio per l’ennesimo riconoscimento.

  • Albert Nextein
    Rispondi

    Bene.
    Ora, però , che fa Fidenato?
    Prende in affitto terreni nel comune?
    Acquista?

    Tra il dire dei politici, ed il fare dei cittadini produttivi, c’è di mezzo la via lattea.

    • FrancescoL
      Rispondi

      Questo potrebbe servire ad altri per seminare il proprio campo con OGM, è importante che si smuova qualcosa

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca