In Ambientalismo, Scienza e Tecnologia

FECCIANAZIOGMDI REDAZIONE

I NAZI-COMUNISTI, FECCIA UMANA DELIRANTE, OGGI HA INVASO LA PROPRIETA’ DI GIORGIO FIDENATO A VIVARO, IN SPREGIO DI OGNI SENTENZA EMESSA DAI TRIBUNALI E IN SPREGIO DEL DIRITTO DI PROPRIETA’. ECCO COSA HANNO SCRITTO IN UN LORO COMUNICATO.

Il 25 marzo 2014 il Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia ha approvato una moratoria di un anno che vieta le semine di mais OGM nel proprio territorio. Sappiamo bene, purtroppo, che tale provvedimento non fermerà le imminenti semine di mais geneticamente modificato. La cricca Fidenato – Dalla Liberanello stesso giorno in cui veniva approvata la moratoria la moratoria hanno annunciato infatti la propria intenzione di procedere con la semina del Mon810.

Questi due viscidi personaggi, testa di ponte della Monsanto in Italia, forti del sostegno economico e politico della multinazionale, da anni sfidano e violano le normative regionali e nazionali seminando e raccogliendo il loro mais, contaminando le nostre terre. Una contaminazione pari al 10%, secondo quanto emerge da una recente indagine del Corpo Forestale del Friuli.

Noi oggi abbiamo deciso di non restare a guardare!

All’arroganza di chi, come i due apprendisti stregoni, che spinti da meri interessi economici avvelenano le nostre terre ed il nostro cibo, noi opponiamo la rabbia degna dei tanti e delle tante che ogni giorno, stanchi/e di delegare a qualcun altro il futuro proprio e dei propri territori, si organizzano, costruiscono e praticano l’alternativa al modello di sviluppo che ci viene imposto.

Oggi lo abbiamo fatto a Vivaro agendo localmente ma guardando all’Europa, consci che sia quest’ultima lo spazio dove vincere la battaglia contro gli OGM, al fianco di tutti quei movimenti europei che come noi si oppongono da anni all’offensiva delle multinazionali sementiere.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Abbiamo controseminato a canapa i campi che dovranno accogliere il Mon810 e la scelta non è stata casuale, sia perché le piante di canapa hanno la proprietà di depurare i terreni, sia perché da decenni questa pianta viene demonizzata e criminalizzata perché pericolosa per gli interessi economici delle grandi corporation del petrolio, della carta e dell’industria farmaceutica.

Ma abbiamo voluto anche sanzionare la sede di Futuragra, rovesciandovi davanti del letame,per segnalare con forza la pericolosità di chi in quel luogo opera, inseguendo profitti a scapito del territorio in cui come un parassita è insediato.

To be continued…

– Centri Sociali del Nord Est, Coalizione centri sociali Emilia Romagne e Centri Sociali della Marche

– Compagni per un’Altragricoltura

Recent Posts
Showing 9 comments
  • Marco
    Rispondi

    IL LETAME CHE HANNO GETTATO LO HANNO PRELEVATO DIRETTAMENTE DALLE LORO TESTE

  • lorenzo s.
    Rispondi

    Proprio loro che passano ore a fumare droghe accusano Fidenato di avvelenare il cibo.

  • Sigismondo di Treviri
    Rispondi

    Contro gente del genere esiste una sola misura: sterminio.

  • Stefano Nobile
    Rispondi

    arriverà una medicina a far comprendere a questi compagni che sbagliano.
    Una medicina antica e non modificabile geneticamente.
    Una medicina talvolta utilizzata scientemente, e su vasta scala, proprio dalla loro fazione politica.
    Non si ricava dal mais né dalla canapa.
    E nemmeno dal latte o dalle uova.
    Questa medicina si chiama fame, e ha qualche effetto collaterale poco simpatico.

    • Sigismondo di Treviri
      Rispondi

      Senza arrivare alla fame che comunque auguro a questi signori, basterebbe mettergli una zappa in mano e spedirli nel campo di Fidenato a riparare i danni. Scommetto che nessuno di loro ha mai avuto a che fare con il lavoro vero. Sono tutti figli di papà che fanno gli ambientalisti senza sapere che differenza c’è tra una volpe ed un tasso. In una nazione seria, questi loschi figuri sarebbero mandati a zappare. Qui gli si dà spago, anzi, guai a chi li tocca.

  • FrancescoL
    Rispondi

    ovviamente nessun procuratore della repubblica si muoverà contro questa feccia…

  • W la Libertà
    Rispondi

    Fuori la merda ambientalista dalla proprietà di Fidenato

    Chi invade una proprietà privata con atti di vandalismo e inciviltà si merita quattro schioppettate in culo

    Piombo e solo piombo a difesa della libertà!

    È ora che i parassiti statalisti siano essi alti dirigenti dello stato o accannati che cazzeggiano nei centri sociali si mettano bene in testa che violare la libertà di un individuo ha un costo! Da troppo tempo ormai agiscono senza conoscere conseguenze!

  • Dexter
    Rispondi

    Ignoranza e fanatismo, questi sono pericolosi.
    Il neoecologismo è l’unica vera forma di fanatismo religioso che mette in pericolo le nostre libertà.

  • Fabio
    Rispondi

    Giorgio li denuncerà e la giustizia li condannerà al risarcimento del danno.

    Ma in realtà i danni sia per il mancato sviluppo sia sopratutto per l’aver violentato la libertà di intrapresa, è incalcolabile e pari ai danni delle incursioni ed intidimazioni delle SQUADRACCE fasciste e nazionalsocialiste.

    tra questi scarti umani che tanto amano passare il tempo nei centri sociali e che si riempiono la bocca di elogi dei partigiani, ed i fanatici fascisti armati di manganello ed olio di ricino e che mandavano al confino, se non peggio, chi voleva far come gli pare, NON C’E’ DIFFERENZA.

    DI CHI SONO QUESTE PAROLE: ‘La nostra formula è questa: tutto nello Stato, niente al di fuori dello Stato, nulla contro lo Stato.’ DI MUSSOLINI, STALIN, O DI UNO QUALSIASI DI QUESTE ZECCHE DI CENTRO SOCIALE?

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search