In Anti & Politica, Varie

semina 6 semiDI LEONARDO FACCO

Carissimo Giorgio, i fatti recenti che ti hanno riguardato e che hanno portato al “sequestro” ed alla “distruzione” dei tuoi campi seminati con mais MON 810 (quello ammesso dalla Commissione europea, vista la causa da te vinta lo scorso anno), come ben sai, mi hanno fatto incazzare (è il mio carattere, mi conosci), ma non mi hanno per nulla stupito. Anzi! 

Il comportamento della feccia nazi-fasciocomunista che ha devastato il tuo campo ancora una volta, rimanendo impunita come al solito, non mi ha affatto meravigliato. Da tempo, ti dicevo che in questo paese di merda, le persone per bene non godono di alcuna tutela, mentre invece i malfattori, le canaglie, i ratti di fogna vengono – puntualmente – protetti dallo Stato (il nostro nemico…).

Quindi? ti starai domandando… Quindi, caro amico mio, per una volta – senza dirti nulla – ho fatto da me. 

Sai bene che ho un bel po’ di amici e conoscenti e, tra questi, più di un agricoltore. Con la massima discrezione ne ho contattati diversi e 5 di loro hanno accettato il mio piano. Cosa ho fatto? Niente di che, semplicemente quello che fanno su milioni di ettari in giro per il mondo e in Europa. Grazie a tutte le specifiche tecniche (contatti e menate varie) che ho appreso stando al tuo fianco in questa guerra della “blave”, ho convinto quei 5 ad acquistare all’estero le varietà di mais che hai seminato anche tu e piantarle sui loro appezzamenti. Oh, niente di che, pochi ettari, ma adesso quel mais OGM sta crescendo rigoglioso e sano in 3 regioni diverse.

In Lombardia ne sono stati seminati 6 ettari. In Veneto 4 ettari e – ascolta bene – in Emilia altri 5 ettari. Quindici ettari di MON 810 su 5 appezzamenti, che libidine!

Ti starai chiedendo per quale motivo l’ho fatto? Semplice Giorgio, te lo spiego qui sotto.

Nonostante lo scorso anno i tribunali italiani siano stati costretti a darti ragione (loro malgrado), io ero certo che quest’anno non ti avrebbero permesso di seminare alcunché. Sai come sono i parassiti no? No, non quelli che stanno sulle piante di granturco, parlo di quelli che stanno seduti sugli scranni della politica. Questi ultimi, ignoranti come sono, fanno sempre una legge e spesso le fanno anche ad personam, sono degli esperti. Ergo, ero certo che in Friuli si sarebbe alzato il politicante di turno per proporre una norma contro Fidenato, contro la scienza, contro il buon senso ed il progresso. Ho avuto ragione!

Forte di questa consapevolezza, mi sono dato da fare e mi sono comportato – e per questo mi scuso con te e con tutti i libertari che leggono assiduamente questo sito – come l’italiano medio, quello che blatera di diritti, di rivolte, di ingiustizie, di disobbedienza (al bar o davanti al pc di solito) e poi, di nascosto, si fa i porci comodi suoi. E facendo i porci comodi suoi di nascosto dice anche che “lui rispetta la legge”. Ecco, ho pensato che, una volta ogni tanto (dopo tante battaglie in cui mi sono autodenunciato), fosse necessario imitarlo quest’italiano e – zitto zitto quatto quatto – piantarglielo nel c… (no, non il mais…) a quei cialtroni che parlano di “contaminazioni” e “inquinamenti” e “bambini morti per colpa degli ogm” e “povertà e miseria”, non solo disinformando, ma terrorizzando le persone per bene (come tu hai denunciato. A proposito dove sono finite le tue denunce? No, non dirmelo, stanno sotto 5 cm di polvere su qualche scrivania di tribunale…).

Caro Giorgio, non te la faccio lunga: io continuerò ad appoggiare la tua battaglia sacrosanta (so che continui a fare ricorsi, a denunciare ingiustizie, a presentare esposti, loro ti vogliono prendere per stanchezza sappilo), ma come ben sai – specialmente in Italia, dove l’ingiustizia di Stato può permettersi di giocare con la vita altrui senza mai pagare dazio – ti ho sempre avvertito di come sarebbero andate le cose. Ed è successo! Da qui, la mia scelta, di cui solo oggi ti metto al corrente.

La tua battaglia, caro amico mio, non è la battaglia di un contadino che vuole seminare 3 ettari di pannocchie, ma è la battaglia di un UOMO LIBERO CHE VUOLE DIFENDERE LA LIBERTA’ ED I SUOI PRINCIPI e questo la casta non lo può accettare!

Te capit Giorgio? Mi dovevo togliere una soddisfazione e fare quel che han sempre fatto (e fanno) un sacco di contadini, prima che tu ponessi la questione di principio di fronte all’opinione pubblica. 

Mi sbellico dalle risate Giorgio se penso ai tuoi nemici. Cosa farà adesso il ministro Martina? Scatenerà i forestali alla ricerca di 15 ettari di mais ogm? Ne assumerà di nuovi (tanto in Italia i forestali sono sempre pochini e Renzi ne può assumere qualcuno) per creare una task force per identificare 5 campetti in giro per la Padania? E la Coldiretti, quella che vende mangime ogm a tutto spiano e va in giro a raccontare che il tuo mais “contamina”? Ahahahaha, caro Giorgio, sai cosa mi vien da dire a costoro? Quello che costoro han sempre detto agli altri: una risata li seppellirà! 

P.S. L’anno prossimo, semina canapa sui tuoi campi. Diventerai il loro eroe! Tanto il mais ogm cresce a tua insaputa! Ahahahahahaha!

 

Articoli recenti
Mostrati 56 commenti
  • FrancescoPD
    Rispondi

    Ben fatto !!! In Russia che si è sempre battuta contro l’ogm, dal 1° luglio liberalizza tutto!! Motivo ?? …un fiorente mercato nero di sementi,.. non aveva alcun senso vietare ciò che regolarmente e con soddisfazione viene coltivato…
    http://mangimiealimenti.it/articoli/837-coltivazioni-ogm-in-russia-via-libera-da-luglio-2014

  • fabrizio
    Rispondi

    Il prossimo anno metto a disposizione altri 4 ettari.
    Non sono un’italiano medio ma un’agricoltore libertario.

    grazie Leonardo

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Grazie Fabrizio!

  • Giorgio Fidenato
    Rispondi

    Cazzo Leo, questa volta mi hai fregato!!. Hai fatto comunque bene. ahahah

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      :-) Caro Giorgio… mi son preso una piccola soddisfazione a modo mio, usando le loro armi! Per il resto, sappi che sto al tuo fianco, sempre!

    • Marco
      Rispondi

      Cazzo, Fidenato, ci hai rotto…
      Semina quel cazzo che ti pare ma non rompere il cazzo al Friuli intero con le tue cazzate.

  • FrancescoL
    Rispondi

    Grazie Leonardo Facco per le tue azioni e le belle parole che scrivi:
    “La tua battaglia, caro amico mio, non è la battaglia di un contadino che vuole seminare 3 ettari di pannocchie, ma è la battaglia di un UOMO LIBERO CHE VUOLE DIFENDERE LA LIBERTA’ ED I SUOI PRINCIPI e questo la casta non lo può accettare!”

  • Guglielmo Piombini
    Rispondi

    Bravo Leo, li hai buggerati!

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Stavolta sì. Mi è costato tener tutto nascosto, ma ora è fatta!

  • fabrizio
    Rispondi

    Penso che se prendi una decisione non serve sempre sbandierarla all’opinione pubblica.
    Nella mia azienda decido io le strade da intraprendere per avere il massimo del profitto,sempre però tenendo presente quell’assioma fondamentale di non aggredire la propietà altrui.
    Se vuoi fare una cosa falla e basta,tanto con quei parassiti perdi solo tempo.
    PS:”le case di famiglia devono essere dichiarate territorio extraterritoriali,come le ambasciate di un paese straniero.”H.H.Hoppe
    Democrazia:il dio che ha fallito

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Hoppe, un maestro!

  • Fabio Colasanti
    Rispondi

    Bravo Leo, splendido come al solito!

  • hilda
    Rispondi

    Auguri “LEO”……..

  • hilda
    Rispondi

    “Da tempo, ti dicevo che in questo paese di merda….”

    vai via…semplice…emigra in un paese piu bello…vai in germania!

    • Fabio Colasanti
      Rispondi

      certo, se non ti sta bene… vattene! Ma che bellezza questa ‘democrazia’
      un po come il democratico e soialista Mussolini, che prendeva gli oppositori e li portava al confino risolvendogli in quel modo ogni problema.

      ma andarvene voi assetati di ‘ci vuole una legge che’?
      ce ne sono a frotte di stati di merda, perché mai dovete rovinare sempre più anche questo, parassiti che non siete altro? ah già, come lo scorpione del racconto con la rana, è che sono/siete fatti così! e ammazzate anche gli altri.

  • Marco
    Rispondi

    Scusate, ma dal momento che a quanto ho capito, impedire di seminare il MON 810 è contro una legge europea che consente la semina di tale prodotto, non ci si può rivolgere ad esempio alla Corte di Giustzia Europea, che dovrà per forza dare ragione a Fidenato, in ossequio alle leggi europee?
    So perfettamente che non è bello rivolgersi alle autorità europee, le stesse che decidono quanto latte dobbiamo produrre e di altri scempi, e so perfettamente che comunque vada i politicanti nostrani sobillati dalla cricca degli pseudoambientalisti resisteranno a oltranza, ma sarebbe bellissimo vederli condannati a pagare un maxirisarcimento e inoltre si potrebbe in questo modo portare il tema degli OGM al grande pubblico e fortunatamente ultimamente vedo che non è più solo greenpeace (rigorosamente con la minuscola) a parlare di OGM, ma cominciano a esserci anche degli uomini di scienza veri e seri che cominciano a cercare di far capire la verità agli italiani.
    Comunque sempre in bocca al lupo e complimeti per le vostre battaglie!

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      La Corte di Giustizia Europea ha già dato ragione a Fidenato lo scorso anno. Poi, il Friuli s’è inventato una legge idiota e liberticida come se nulla fosse. Se la Comunità europea avesse avuto un senso avrebbe detto che quella legge non vale nulla, proprio sulla scorta della sentenza dello scorso anno.

  • Giorgio fidenato
    Rispondi

    I costruttori del durone, che conosco, garantiscono la perfetta distribuzione delle “pillole” contenenti le larve degli insetti, non che il prodotto funzioni efficacemente contro la piramide!!!

    • hilda
      Rispondi

      durone…piramide… Cosè per nascondervi dovete parlare in codice?

    • Federico
      Rispondi

      Sig. Fidenato, se questa tecnica di inseminazione l’hanno già attuata nel Mantovano, vuol dire che funziona, no? Non credo che quei proprietari agricoli buttino il loro denaro al vento senza prima aver verificato la validità del metodo.

      • Heinrich
        Rispondi

        Il fatto che sia più efficace del non dare alcun trattamento non significa che sia altrettanto efficace o più efficace del MON810…

      • Renzo Riva
        Rispondi

        Dimostrato sul campo dal biologo Leandro Taboga:
        si salva dalla piralide solo il 20% del mais trattato con la lotta cosiddetta lotta biologica mediante droni.

        • Marco
          Rispondi

          Dovremmo credere al sig. Taboga, vostro collaboratore o ad imprenditori che hanno investito migliaia di euro e di ettari in questo progetto? Non crediamo che siano così idioti. Vediamo voi, piuttosto, arrampicare sugli specchi.
          Sturnèj e mafiòs.

          • leonardofaccoeditore

            Voi non siete idioti, siete mentecatti e nazi-comunisti!

          • Marco

            leonardofaccoeditore
            15 settembre 2014 at 18:38 | Permalink
            Voi non siete idioti, siete mentecatti e nazi-comunisti!

            Eh, si, si,comincia così e poi si finisce nei campi di concentramento…

            A proposito, chi sono i nazi-comunisti? Noi arriviamo solo al quarto anno delle superiori e sa, le scuole italiote non ci istruiscono a dovere.

  • Renzo Riva
    Rispondi

    Non so chi si celi dietro lo pseudonimo “Friulani idioti” ma penso che si stia sganasciando dalle risate perché conosce tutta la verità su droni che acchiappano la fantasia dei coglioni.
    .
    Un riconoscimento particolare a Leonardo che fa finta di non aver detto niente a Giorgio mentre tutti e due si facevano certe risate sotto i baffi …
    .
    .
    Il seguente testo fu inviato alla scienziata Elena Cattaneo al suo indirizzo di Milano.
    .
    Affinché si abbia una migliore conoscenza della persona.
    .
    Questa avv. Serracchiani studiò in un liceo SCIENTIFICO di Roma.
    Poi, giustamente, passò a giurisprudenza perché le chiacchiere sono meglio pagate di qualsiasi progetto ingegneristico.
    Ciò ci può anche dare la misura dello scadimento della scuola degli ultimi quaranta anni per una che avrebbe dovuto aver acquisito almeno un barlume del pensiero scientifico.
    Che dichiara invece? No all’elettronucleare.
    .
    Grazie alla papessa Serracchiani, pari solo al censore di Galileo Galilei ovvero il Papa Urbano VIII che lo voleva arrostire, ho vissuto a Colloredo di Monte Albano l’oscurantismo laico e laido d’una sinistra sinistrata nel cervello durante la distruzione del campo di mais OGM di Giorgio Fidenato.
    Evviva ITALIOZIA.
    Vorrei suggerirle di farsi dare una lezione sugli OGM dalla senatrice Elena Cattaneo.
    .
    Ultime notizie:
    Entrerà in vigore a partire al 1° luglio 2014 le normativa che, in Russia, permetterà di coltivare sementi geneticamente modificate. A stabilirlo è il decreto 839, risalente al 23 settembre scorso.
    .
    Serrachiani ha detto che vuole una agricoltura ambiziosa.
    La governatrice della regione f-vg dovrebbe costituire un Soviet supremo per l’Economia e l’Agricoltura, che procedesse quindi a collettivizzare il settore articolandolo in kolchozy o, meglio, in sovchozy.
    Un adeguato numero di gulag potrebbe essere indispensabile per stimolare i riottosi e fornire mano d’opera a costo zero.
    Potrebbe essere anche molto verosimile un adeguato finanziamento da parte della UE, da devolversi al fondo sopravvivenza e pensioni dei funzionari dei sovchozy.
    Stiamo a vedere cosa accadrà.
    .

  • Giorgio
    Rispondi

    Che mona….

  • luis
    Rispondi

    salute sig. facco, quando alcuni “amici” mi hanno segnalato la sua bravata, sono rimasto colpito dal livello della sua cultura, piu’ scarsa di quella di un bambino delle scuole elementari alle prese con i primi studi di scienze naturali e sulle conseguenze dell’inserimento in un ecosistema biologico di organismi geneticamente modificati. Lei pensa egoisticamente solo ai soldi e non si cura minimamente di salvaguardare la salute delle future generazioni, ma ben si sa che, di gente come lei, questo mondo e’ strapieno, quindi amen. Poi pero’ riflettendoci un po’ su, ho realizzato che lei, oltre ad essere un egoista ossessionato dai soldi e’ anche un grande conta-balle, perche’ chiunque puo’ dire di aver fatto questo e quello, ma le prove che lei l’abbia fatto realmente, dove sono? lei , caro sig. facco, ha fatto un bel niente di quello che racconta e per questo motivo e’ un pallonaro. Diversamente se vuole dimostrare la falsita’ delle mie affermazioni, bene, allora dica i nomi degli agricoltori che hanno seminato il grano OGM ed indichi i luoghi, cosi’ che la sua immagine di condottiero-supereroe non venga scalfita da ombre, dubbi ed accuse di mistificazioni. La sua iniziativa veramente sembra creata ad arte per attirare creduloni ed ingenui alle sue farneticanti quanto goffe strategie politiche…Goffe si, perche’ ora lei deve far vedere a tutti se e’ un falsone come una moneta da 3 euro o un vero uomo che si assume le responsabilita’ di quello che dice e che fa! Il suo tirare la pietra e nascondere la mano ricorda tanto i discorsi di condottieri-farfalloni del nostro recente passato che aizzavano le folle al grido di: ARMIAMOCI E …PARTITE ! Stia bene sig. facco, se vuole un consiglio si trovi uno sport piu’ adatto allo scaricamento delle sue frustrazioni e lasci perdere argomenti che non conosce e forme di propaganda false e ridicole promosse solo per alimentare le sue personali ambizioni sociali.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Glielo dico eufemisticamente e con parsimonia: VADA A CAGARE DEFICIENTE NAZI-COMUNISTA! E continui a sperare che non ho fatto un bel niente, perchè godo come un riccio a sapere che ve l’ho messo nel culo usando i vostri sporchi metodi fascio-comunisti. Dolo una merda di uomo come lei si firma luis, anzichè usare nome e cognome!

  • Mario
    Rispondi

    Bravo Facco! Ben fatto!

  • Agoristi per caso
    Rispondi

    Oh… Ieri percorrendo la SR464 abbiamo notato un campetto ben circoscritto dagli altri con un cartello con su scritto “Pioneer”.

    Una riflessione: se fosse vero l’articolo postato sotto, non si sta profilando per gli anarcocapitalisti dell’agricoltura ogm una bella fregatura?

    http://www.ruralhub.it/2014/01/27/perche-la-monsanto-vuole-lavorare-con-big-data-agricoltura/

    P.S.: sig. Facco, per cortesia, non metta i ns post in “awaiting moderation” per mesi…se lo ritiene li può cancellare. Il Blog e’ suo.
    Saluti

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Io pubblico tutto, con annessi e disconnessi!

  • Agoristi per caso
    Rispondi

    Gliene dobbiamo dare atto, sig. Facco, solo una nota: il post del 27/08/2014 h.22.39 l’avevamo cancellato (si può, se il post e’ in “awaiting moderation”). In ogni caso ha fatto bene a “recuperarlo” e pubblicarlo.
    Lei è una persona davvero corretta.

    • Agoristi per caso
      Rispondi

      Oh, che tempismo.

  • Secessionisti per caso
    Rispondi

    Ah, sig. Gianni Sartor, tutto bello e tutto buono per il sito Repùbliche dal Friûl – Repubblica del Friuli ma si ricordi che il sito “Il Miglio Verde” e la sua amicizia su quel sito e su facebook con i sigg. Facco e Fidenato non gioveranno molto alla causa indipendentista friulana.
    Federico Simeoni docet (tanto e’ vero che nel “Front Furlan” e’ scomparsa la sezione “Forum”, dato che non vi partecipava NESSUNO).

    OCCHIO, c’al ûl dì vôli: il timp par decidi e votâ al svuêle

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Hai rotto il cazzo con i tuoi commenti nazi-coglione! Inutile che cambi nome… se proprio vuoi leggere minchiate continua a frequentare la cloaca sinistra che ti è tanto familiare.

      • Secessionisti per caso
        Rispondi

        @leonardofaccoeditore: “…se proprio vuoi leggere minchiate”

        Ma chissà cosa penseranno i suoi collaboratori, leggendo questo suo post: un lapsus freudiano?

        • Secessionisti per caso
          Rispondi

          We’re awaiting…

          • Secessionisti per caso

            Secessionisti per caso
            29 agosto 2014 at 22:28 | Permalink | Reply
            Your comment is awaiting moderation.

            @leonardofaccoeditore: “…se proprio vuoi leggere minchiate”

            Ma chissà cosa penseranno i suoi collaboratori, leggendo questo suo post: un lapsus freudiano?

  • Secessionisti per caso
    Rispondi

    Sig.Facco: i suoi commenti non ci toccano minimamente.
    Siamo ragazzi/e friulani che hanno investito tempo, denaro, energie e, modestamente, siamo studenti con ottimi voti e con un futuro che definire di merda e’ già qualcosa, perché la merda può essere utilizzata per concimare (anche le menti come le sue, sterili ed improduttive) o per produrre energia elettrica (in alcuni Paesi lo fanno).
    Non siamo ne’ sinistroidi ne’ destroidi ne’ sx-dx-centroidi: siamo apartitici.
    Non siamo dei venduti.
    Non apparteniamo a nessuna associazione.
    Non siamo manipolati da nessuno.
    Ci riteniamo patrioti friulani.
    Se rimaniamo anonimi e’ semplicemente perché non vogliamo essere etichettati con nessun partito: le e’ chiaro questo concetto o fa fatica a comprenderlo?
    Non esiste destra e sinistra, non sono mai esistiti (per i cretini, si) ma questo lei lo sa, quindi non dica puttanate, così lei offende la sua intelligenza.
    Lei pensi pure quello che vuole, noi proseguiremo per la nostra strada.
    Si connetta ogni tanto col suo cervello e la sua coscienza e non solo con Internet: e’ scomodo ma può farcela.
    Mandi e grazie per l’ospitalità.

    Friûl libâr ancje da int come lui.

    P.S. per il signor Gianni Sartor: per il suo sito utilizzi il meno possibile la lingua italiana e più quella friulana. Come nei siti catalani o baschi o bretoni o scozzesi. In fondo il Friulano e’ una lingua.

  • luis
    Rispondi

    buonasera, solidarizzo con i secessionisti per caso anche se non sono friulano e aggiungo che anche a me i suoi insulti mi lasciano completamente indifferente; anch’io come i ragazzi secessionisti sono apartitico e aggiungo che i miei genitori mi hanno voluto chiamare luis in ricordo del nonno luigi e non potrei firmarmi in alcun altro modo. Io mi assumo la responsabilita’ di quello che dico e di quello che faccio, caro sig. facco…non sono abituato a lanciar pietre e a nascondere la mano.
    restiamo in attesa sempre dei nomi dei suoi amici agricoltori, qualora volesse dimostrare che quello che dice poi lo fa veramente… differentemente tutti noi si pensa che son tutte balle …elettorali.
    stia bene…

  • Marco
    Rispondi

    Sig. Fidenato, spieghi a questa massa di ignoranti la differenza tra il metodo Creso e i tre metodi utilizzati per ottenere un organismo geneticamente modificato.

    —————————————————————————————————————
    o si taglia o si muore

    • Marco
      Rispondi

      Ma certo che non lo sa: lei è solo un agronomo, mica un genetista:)

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca