In Ambientalismo, Anti & Politica, Scienza e Tecnologia

FIDENATO_OGMDI GIORGIO FIDENATO

Guardate come la Regione cerca di difendersi contro la mia richiesta di risarcimento danni per la semina del 2010 in cui sono stato assolto.

Le sentenze della Cassazione valgono di più di quelle della Corte di Giustizia europea!!!

Inoltre mescolano i fatti recenti con quelli passati che non centrano niente essendo due vicende che si basano su due presupposti legislativi diversi. Sputtanano il tecnico  (il proff. Maggiore) incaricato da Alemanno di fare un prova, tacciandolo come filo OGM. Ci si può fidare di un’autorità pubblica così schierata???

Dov’è la neutralità dell’ente pubblico???

Dov’è il presunto europeismo della Serrachiani????

QUI LEGGETE L’ATTO: FRIULI_CONTRO_FIDENATO

QUI UN ALTRO: 2CT 391.15 COMPARSA DI RISPOSTA R.G. 512.15

Articoli recenti
Mostrati 4 commenti
  • Albert Nextein
    Rispondi

    Non solo c’è malafede e ignoranza contro Fidenato.
    Ma essendo finiti i soldi , piegano le sentenze al fabbisogno di cassa e bilancio.
    Con la regolare ipocrisia di non ammetterlo.
    Il brodo di coltura del socialismo.

  • Alessandro COLLA
    Rispondi

    Anche senza la mano d’opera esotica vincerebbero lo stesso. Al posto dei “fidetumbu” ci sarebbero comunque i fideisti, quelli che ritengono che la peste sia colpa degli untori. Leggo proprio oggi che i fideisti attuali vorrebbero imperdire l’uso non alimentare dei prodotti agricoli. Quindi, non solo non devo vedere se può essere conveniente un combustibile di origine vegetale ma neanche se può essere utile una pomata medicamentosa estratta da una coltivazione perché non la mangio! Inoltre vorrebbero vietare “gli accaparramenti di terreni da parte delle multinazionali”. Per accaparrare occore pagare una caparra. Quindi una normale transazione. Se nessuno è obbligato a vendere da qualche legislazione insulsa e infame (come quasi sempre risultano essere le legislazioni statali) non si vede dove sia il “peccato”. Il vero latifondismo pericoloso è quello demaniale, non quello di imprecisate e indenominate multinazionali. Brecht era involontariamente autocritico (non in un solo caso, basta rivedere i racconti sulla figura di Herr Keuner): i comunisti hanno sempre praticato l’usanza di eleggersi un popolo a loro piacimento. Purché non si tratti del popolo eletto perché lì hanno sposato la causa del terrorismo palestinese.

  • Fabio
    Rispondi

    sono davvero dispiaciuto per la sentenza. Spero si possa impugnare.

  • Albert Nextein
    Rispondi

    Ho letto l’atto della regione.
    Si diventa cretini dopo le prime 4-5 pagine di continui richiami a leggi, norme, regolamenti, recepimenti, modifiche e tutto un guazzabuglio di altri richiami amministrativi , normativi.
    Richiamano sentenze e fatti giudiziari precedenti, aggiungendo caos al caos, strumentali alla loro malafede e debolezza.
    Poi, continuando si nota la malafede che raggiunge il massimo quando , ripetutamente, si legge che i cittadini consumatori devono poter scegliere liberamente tra prodotti bio, normali, ogm. Il principio della “coesistenza” .
    Però Fidenato , secondo loro, non aveva il “diritto” di attuare le coltivazioni.
    Poi dicono che sì, per rispetto della “coesistenza” delle colture e della libera scelta del consumatore si può seminare anche Ogm, però occorre raccogliere usando prefissate precauzioni tecniche.
    Poi rivendicano il fatto che in Fvg non vogliono che si semini Ogm per la particolare morfologia e caratteristica colturale generale alla faccia della “coesistenza”, e si rimpallano decisioni e norme amministrative e legislative. Un caos totale.

    E poi tirano fuori il top dell’infamia costituzionale , l’art.41 che Fidenato non avrebbe rispettato, e che per questo lui avrebbe determinato un danno.
    Poi che si oppongono ad una CTU per determinare i danni richiesti da Fidenato.
    Che i danni li hanno ricevuti in regione Fvg.

    Sono dei delinquenti in malafede organica e sistematica che impediscono , sulla base di norme infami e liberticide, a Fidenato di decidere in casa sua, assumendosene la responsabilità come ogni imprenditore di solito fa.
    Inventano scuse di ogni genere, discettano di lana caprina e su questioni di legittimità oscure anche a loro stessi, e limitano la libertà di Fidenato e ,in altri mille modi, anche nostre.

    Secondo me la Sibilla di Cuma è da citare come un esempio di chiarezza rispetto a questo atto.

    Questo documento andrebbe incorniciato.
    Trasmesso a chiunque avesse voglia di fare impresa in italia, ed in europa, dove tutto è vietato eccetto quanto ti viene permesso dalle troppe caste di potere e di interesse.

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca