In Anti & Politica, Economia

GIORGIO-FIDENATODI REDAZIONE

E’ Legittimo che lo stato chieda all’imprenditore e datore di lavoro di fare l’esattore in sua vece? O piuttosto sarebbe giusto che ogni cittadino avesse un rapporto diretto con la pubblica amministrazione senza la mediazione obbligatoria del datore di lavoro?

Questo e altri quesiti saranno al centro dell’incontro con Giorgio Fidenato organizzato da “Il dito nell’occhio” che si terrà venerdì 9 ottobre alle 19 e 30 a Forlì presso Librincorso in Corso A. Diaz 85.

Giorgio Fidenato, cofondatore del Movimento Libertario Italiano, imprenditore agricolo impegnato da sempre in importanti battaglie civili per il riconoscimento di alcuni principi di libertà, tra i quali appunto la mancanza di legittimità della pratica del sostituto d’imposta. Recentemente ha incassato l’assoluzione in un processo che lo vedeva imputato proprio in virtù della sua disobbedienza civile in materia di sostituto d’imposta.
Modererà l’incontro in dott. Franco Chiarini, esperto di diritto tributario.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Per chi fosse interessato seguirà cena presso il Ristorante Don Abbondio in Piazza Guido da Montefeltro 16.
Prezzo indicativo della cena 25 euro.

ASSOCIAZIONE CULTURALE “IL DITO NELL’OCCHIO”

Recent Posts
Showing 2 comments
  • Andrea Goldin
    Rispondi

    Posso suggerire una domanda? È legittimo che l’applicazione delle norme tributarie porti le aziende al passivo alla luce dell’art. 53 cost.? Come si calcola la capacità contributiva.?

  • Francesco Caizzone
    Rispondi

    Condivido cio’ fate, spero di essere presente a Forli.
    Saluti

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search