In Ambientalismo, Anti & Politica, Scienza e Tecnologia

fidenato6DI REDAZIONE

Ci risiamo, non è bastata la sentenza della prima volta, relativa alla prima semina di mais ogm per rendere edotti i legislatori italiani che la loro battaglia contro Fidenato è un’attacco deliberato alla libertà di fare impresa. Ora, per via delle semine successive (Giorgio non hai mai smesso di seminare, ritenendolo un suo diritto, nonostante le leggi ad personam fatte contro di lui), il co-fondatore del Movimento Libertario, tornerà a discutere il suo caso in Europa

Qui sotto, troverete l’Ordinanza del Giudice Marino, del Tribunale penale di Pordenone, relativamente al rinvio alla Corte di Giustizia europea della “semina di mais MON 810”, al fine di valutare della legittimità del D.M. del 12-7-2013, che vietava la possibilità di seminarlo, rispetto alla normativa europea in vigore.

Seguiremo, come sempre, la vicenda. Senza mai lasciare solo Giorgio Fidenato.

SENTENZA_RINVIO_CORTE-EUROPEA

Recent Posts
Showing 4 comments
  • Giulio
    Rispondi

    Complimenti a Fidenato, che spende tante energie e probabilmente tanti soldi per una causa giusta che riguarda anche tutti noi, la nostra libertà e la nostra salute.
    Mi vien da ridere al pensiero che un solo uomo riesca a dar filo da torcere ad una potenza mediatica, economica e politica come quella degli oscurantisti, usando l’arma del diritto e della legge che viene scritta proprio da quei politicanti.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      SOSTENIAMOLO E SOSTENIAMO IL MOVIMENTO LIBERTARIO. GRAZIE A CHI LO FA GIA’

  • Fabio
    Rispondi

    Giorgio è davvero un grande! Bravo, bravo,bravo.

  • myself
    Rispondi

    Con la Corte di Giustizia Europea sembrerebbero esserci più speranze, perché il Mon810 si può seminare nel resto d’Europa. Tuttavia vedo almeno due possibili esiti negativi:

    – La Corte rimetterà la decisione della semina ai singoli Stati (ovvero se ne laverà le mani).

    – La Corte scriverà una severa sentenza contro l’Italia, emetterà una multa di un paio di migliaia di euro, ma al lato pratico la legislazione Italiana non cambierà.

    Con ciò non voglio scoraggiare la causa di Fidenato, che ha tutto il mio appoggio.

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search