In Ambientalismo, Scienza e Tecnologia

fide13DI GIORGIO FIDENATO

Ricordate il provvedimento col quale il Corpo Forestale dello Stato italiano mi diede una multa da 16.000 euro, perché a suo dire non avevo dimostrato la tracciabilità del seme del MAIS OGM usato nella semina del 2013, nonostante avessi spiegato nella memoria difensiva che tutto era regolare? Ebbene, il Tribunale di Pordenone, a cui avevo fatto ricorso, mi ha dato ragione ed ha annullato la multa. Le motivazioni, le conosceremo fra 30 giorni.

QUI SOTTO, TROVATE L’ARTICOLO ORIGINALE CHE SCRISSI A SUO TEMPO

8 NOVEMBRE 2013 – Avendo letto oggi e ieri una gragnola di dichiarazioni sulle frasi pronunciate dal comandante Patrone (Guardia Forestale) nella sua audizione informale alla Commissione agricoltura della Camera dei deputati del 6 novembre 2013, desidero intervenire per portare alcuni elementi di chiarezza.

Le informazioni date dal comandante Patrone sono parziali e ambigue. Anche se lo stesso ha fatto una rettifica, affermando che i gradi di commistione di riferiscono solo agli appezzamenti limitrofi, egli ha evitato di dire ai commissari e di specificare ai giornalisti che i campionamenti fatti su mais convenzionale coltivato a fianco del mais OGM ad una distanza di 6-8  e 15 metri circa da questo, hanno dato un esito di commistione pari a 0 (zero). Il grado di commistione del 10% si riferisce al mais convenzionale coltivato nello spazio intercluso tra 16 file di mais OGM ad una distanza da esso di circa 3 metri. Da un rappresentante delle istituzioni ci si aspetterebbe una parola di maggiore chiarezza e trasparenza per non generare inutili fraintendimenti ed allarmismi fuori luogo.

Circa la sanzione amministrativa di 16.000,00€ comminata al sottoscritto, si fa presente che questa multa non è dovuta in quanto il sottoscritto ha inviato un fax il 14 agosto 2013 al Corpo Forestale dello Stato di Padova in cui si fornivano le informazioni che questi avevano richiesto. Si fa notare però il pretestuoso accanimento verso il sottoscritto che a precise domande verbali ricevute il 25 giugno 2013 aveva risposto che il seme usato nella semina del 14 giugno 2013 era lo stesso seme acquistato in Spagna che era stato appena dissequestrato dall’autorità giudiziaria di Pordenone. Di questo seme poi vi era ampio materiale fotografico a disposizione del CFS, visto le numerose fotografie, video e testimonianze dirette avvenute il giorno della semina.

Infine, avendo appreso delle indagini in corso dalla Procura del Tribunale di Udine, non posso non notare la perdita di tempo e di risorse pubbliche da parte della stessa Procura dal momento che il 24 settembre 2013 sono state pubblicate le opinioni dell’EFSA in cui il comitato scientifico sugli OGM ha giudicato le prove scientifiche prese a sostegno dell’emanazione del decreto interministeriale di urgenza del 12 luglio 2013, prive di qualsiasi valore scientifico.

In conclusione ci si chiede quando sarà possibile che i funzionari pubblici pagheranno di tasca loro i madornali e pacchiani errori che commettono? Non è possibile che su informazioni parziali ed ambigue di un comandante del CFS si inneschi una polemica che porta solo ulteriore confusione nell’opinione pubblica. Non è possibile che un decreto interministeriale strumentale e privo di qualsiasi supporto scientifico, metta in moto una Procura della repubblica impegnando uomini e risorse finanziarie della collettività, senza che la Procura non si avveda del comportamento persecutorio dell’autorità amministrativa nei miei confronti e non ponga un freno, stante il parere scientifico dell’EFSA, all’arbitrarietà del potere politico italiano.

Post suggeriti
Mostrati 22 commenti
  • luca
    Rispondi

    troppo poco….. dovevano dartene il doppio!!!

    EL MAIS OGM MAGNITIO TI E DAGHEO DA MAGNAR AEA TO FAMEJA!

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Ignorante! Sei un patetico ignorante!

    • Renzo Riva
      Rispondi

      Escremento veneto

    • Fidenato Giorgio
      Rispondi

      Caro sig. Luca io semino Ogm perché voglio mangiare e dar da mangiare alla mia famiglia mais Ogm. Però ci sono gli stupidi ed ignoranti boari veneti come lei che me lo impediscono. Quando avrà imparato qualcosa di più della cultura liberista veneta, vedrà che le sue affermazioni fatte in lingua veneta sono fuori luogo. Lei è uno stupido ed ignorante italiano, mascherato da veneto.

    • Mirco Romanato
      Rispondi

      L’importante è che non lo venda a te e alla tua famiglia.
      Voi potete fare la fame, liberamente.

  • Gianluca
    Rispondi

    Tutta la mia solidarietà a Giorgio anche se dubito che qualche funzionario pubblico mai paghera per questo.

    • Claudio
      Rispondi

      Il discorso è che se un giorno pagheranno a pagare saremmo sempre noi, perché pagheranno con i nostri soldi..

  • Giovanni Birindelli
    Rispondi

    Totale solidarietà a Giorgio. Unica obiezione è il termine “risorse finanziarie della collettività”: queste non esistono. Esistono solo le risorse finanziarie dei privati che sono loro sottratte con la forza dai ladri o, il che è lo stesso, da coloro che detengono il potere politico in nome della “collettività”.

  • eridanio
    Rispondi

    Dopo tutto quello che hai fatto per rendere chiara, civile e trasparente la tua libera azione ed impresa. Dopo tutte le sentenze che, alla fine, ti han dato ragione. Quando finirà questo stalking?

    Gli hai già fatto rimangiare un decreto penale ora, dopo un’autotutela, devi rivoltargli addosso anche il danno economico ed esistenziale.

    Vai e colpisci.

  • lucia
    Rispondi

    Buonasera a tutti. Come fate a reputare un alimento ciò che invece di nutrire denutre, ciò che invece di darci salute ci dà malattia?
    Ciò che è sul mercato solo grazie a finanziamenti, leciti ed illeciti, di chi vuole speculare sulla salute degli esseri umani.
    Perché prima di coltivare non vi informate sui reali danni che state apportando alla natura, all’uomo, agli animali?
    Per quale motivo parlate di fame nel mondo se non conoscete l’argomento? Avete mai parlato con contadini indiani, africani o sudamericani?
    Avete una vaga idea di cosa rappresentino gli OGM in quei paesi?
    Immagino che come quegli 800 rinomati scienziati dell’Institore of Science in Society, che si sono pronunciati completamente contrari al disastro globale degli OGM e di cui casualmente i Media di regime non hanno detto nulla, abbiate fatto tutti uno studio approfondito sugli impatti e sulle conseguenze di ciò che state facendo alla vostra terra… Ai vostri cari… A voi stessi! Avete idea di cosa sia il rispetto per la vita, per la natura e per la vera libertà altrui?
    Informatevi e fatevi un esame di coscienza prima di proseguire in quest’opera guidata dalle lobbies, perché qui, l’unico ad avere realmente ragione, è il vostro amico veneto che definite escremento, patetico ed ignorante! Gli ignoranti sono quelli che non sanno cosa stanno facendo, patetici sono i comportamenti delle lobbies e gli escrementi sono tutto ciò che hanno bisogno le vostre terre.
    E tra l’altro non incrementano nemmeno i raccolti!!!

    http://www.eurosalus.com/salute-ambiente/ma-pensa-gli-ogm-producono-meno

    • FrancescoPD
      Rispondi

      Lysenko ha figliato vedo. Non importa se avete portato alla fame il paese più esteso del pianeta,.. avanti imperterriti, l’ideologia sfamerà il mondo…

  • lucia
    Rispondi

    Questa semai è ideologia bigotta, mista ignoranza in materia e ignoranza per la vita.
    E a poco serve tirare fuori personaggi e periodi storici che poco hanno a che fare con i giorni nostri.
    Qui a quanto pare l’ignoranza è padrona incontrastata, perché vitalizzata da un profondo e celato desiderio di rimanere in codesta ignoranza e di non informarsi, non leggere, non studiare le verità, i casi reali, i fatti!

    Pare non si sappia che il 70% della superficie agricola mondiale sia dedicata al foraggio per animali e solo il 30% all’alimentazione umana.
    Sembra che qui l’unico desiderio sia quello di attenersi ad un'”informazione” di regime, ad una “scienza” di regime, ad una “storia” di regime, ad una “medicina” di regime, per assecondare una direzione socio-culturale ormai decisa a tavolino e che porterà si alla rovina l’umanità.
    Prima di parlare INFORMARSI per cortesia! Ma qui autocritica e vergogna non sappiamo nemmeno da che parte stanno, vero?

    Ad ogni modo la “necessità” di coltivazioni Ogm deriva dalla presenza di allevamenti, per i quali c’è bisogno di grandi quantità di mangimi. Ridimensionando totalmente gli allevamenti, non avremo certo bisogno di Ogm, che comunque NON PRODUCONO DI PIU’!

    http://liberididecrescere.blogspot.com/2013/02/quando-senza-ogm-si-produce-di-piu.html
    http://it.notizie.yahoo.com/enpa-dieta-vegetariana-unica-soluzione-alla-fame-nel-151814596.html

    oltre che di farmaci e ospedalizzazioni varie, dal momento che la carne è la principale causa di malattie nel mondo occidentale, prima ancora del fumo di sigaretta:

    http://www.animessere.com/blog/la-carne-uccide-45-000-persone-ogni-anno-solo-in-gran-bretagna/
    http://www.enpleinair-news.tv/umberto-veronesi-la-carne-e-cancerogena-vi-svelo-il-motivo-per-cui-non-se-ne-parla/
    http://www.flipnews.org/flipnews/index.php?option=com_k2&view=item&id=1614:la-carne-causa-più-malattie-del-fumo-di-sigaretta
    http://www.associazionesum.it/la_carne_e_dannosa.htm

    Se le risorse necessarie alla produzione di carne fossero investite per l’agricoltura, la fame nel mondo non sarebbe un problema.
    Secondo la FAO occorrono più di 16 chili di foraggio e 15mila litri di acqua per produrre un chilo di carne, e appena 2mila litri per ottenere un kg di grano”.
    Il mondo è sufficiente per ospitare circa 25 miliardi di esseri umani vegetariani, che per di più sarebbero anche molto più longevi e in salute:

    https://www.youtube.com/watch?v=BPfXeC2LcNo

    ERESIAAA!!!!! Questo è un grave problema per le lobby che puntano a ridurre la popolazione mondiale attraverso vari accorgimenti, e a sentire BILL GATES anche attraverso le vaccinazioni di massa:

    http://www.informarexresistere.fr/2012/07/27/bill-gates-con-i-miei-vaccini-ridurro-la-popolazione-mondiale/#axzz227BgA32U

    …che a sentire l’ISTAT non servirebbero nemmeno a granché dato che si evidenzia proprio che TUTTI I CASI di malattie infettive siano crollati ben prima delle loro vaccinazioni:

    http://www.mednat.org/vaccini/Istatvaccino.htm
    http://www.mednat.org/vaccini/poliovaccini.htm
    http://www.disinformazione.it/paginavaccinazioni.htm

    Tornando al nostro problema centrale, mi sembra tanto che questi “ignoranti” sostenitori degli OGM continuino a ripetere a squarciagola le stesse parole dell’oste: “Il vino è buono! Il vino è buono! Il vino è buono!” senza preoccuparsi minimamente che chi lo produce sia proprio lui.

    http://www.disinformazione.it/ogm15.htm

    Le affermazioni sull’insostenibilità dell’agricoltura biologica per soddisfare la fame nel mondo sono infondate:

    http://www.veganitalia.com/modules/news/article.php?storyid=1113

    E TUTTI QUESTI FATTI SONO LAMPANTI!
    CHIARO?…FRANCESCO DA PADOVA & C.?

  • FrancescoPD
    Rispondi

    La fondazione melinda/gates se non lo sa, si informi, è una strenua sostenitrice degli OGM,.. vada a vedersi tutti i centri di ricerca finanziati da loro.
    Comunque vede, c’è una piccola differenza tra me e lei… lei pretende che gli altri credano a tutte le pippe mentali che vi fate come vegani, e fatto più grave volete imporre con la forza le vostre scelte,.. io invece me ne fotto allegramente delle vostre turbe psichiche e continuo a mangiare carne come e quando voglio ed in assoluta serenità e sicurezza. L’uomo ha sempre cacciato dalla notte dei tempi. Viva la ciccia
    Sono ancora più convinto che visto la reazione, l’accostamento al Lysenko sia più che azzeccato, non solo nelle follie agronomiche ma anche nelle follie dei totalitarismi che hanno precipitato generazioni intere nella notte.
    Si sfoghi pure adesso,.. ma credo che abbia sbagliato indirizzo,.. sono convinto che altri articoli come quello precedente qui riscuoteranno una sonora pernacchia.
    Si tenga pure la sua testa bene impaccata, non credo che troverà molti ad invidiarla

  • lucia
    Rispondi

    Non so proprio da che basi parta per dare una risposta così incongruente, immatura e ricca di fesserie!

    Intanto è più che risaputo che la fondazione menzionata sia una strenua sostenitrice della modificazione genetica, dato che grazie ad essa assisteremo in 2 generazioni alla sterilizzazione dell’umanità. Del resto si stanno impegnando su diversi fronti allo stesso scopo e mi pare che le manchi più di qualche conoscenza al riguardo. Ma non metto in dubbio che lei sia anche sostenitore del subdolo programma di riduzione demografica in piena attualizzazione.

    Io non pretendo che le persone capiscano, ma ho piacere che le persone si informino, che è ben diverso! Mi piacerebbe aiutare ad aprire gli occhi agli stolti che credono ancora nelle favole che gli raccontavano da bambini. Il mio commento non voleva certamente far cambiare idea ad un invasato che non è neanche in grado di leggere o di farsi entrare nel cervellino una singola pubblicazione scientifica sugli OGM. Diversamente avrebbe già abbassato la cresta e iniziato a documentarsi seriamente e non solo sugli studi condotti dalle multinazionali agroalimentari.

    Il veganesimo non è una pippa mentale: tra famiglia, parenti e amici, solo ed esclusivamente con alimentazione e lo stile di vita, sono stati curati cancro, diabete, osteoporosi, psoriasi, artrite, artrosi deformante, ipertrofia prostatica, stitichezza cronica e scomparsi nel nulla ben 4 fibromi uterini decennali.
    Di fronte a tali risultati empirici e ai miei studi approfonditi che li comprovano nella teoria, non mi rimane che sperare che lei continui ad ingurgitare più carne che può, ma se permette mi esce un sogghigno quando mi parla fanaticamente della sicurezza della carne! Lei scrive assurdità su assurdità e ignora infinità di dati, che la comunità scientifica possiede e mediamente ignora quanto lei per vari motivi che se vuole le rispiego, effettuati non su centinaia di migliaia di persone, ma ormai su milioni di persone. Evidentemente lei si crede ancor più intelligente di queste migliaia di scienziati…. ma non avevo alcun dubbio al riguardo. Basta leggere una sua frase per capire con che tipologia di persona si sta trattando. Solo offese e grandi arrampicate sugli specchi, solo parole a caso e niente di scientifico!

    Se poi mi parla di notte dei tempi, mi scusi, ma… lei c’era? Non sa che è stato dimostrato che migliaia di anni prima di cacciare (e solo per puro istinto di sopravvivenza di fronte a carestie, periodi glaciali e improduttività dei terreni) l’uomo si nutriva prevalentemente di frutta? Lei sa cos’è l’anatomia comparata? Se lei si trovasse in uno stato di natura, senza apparecchi per cucinare, senza attrezzi di nessun tipo, senza aver inventato nemmeno il fuoco e disponendo solo del suo corpo, si metterebbe a correre dietro alle lepri o ai fagiani per azzannarli con i suoi denti canini (chi diavolo gli avrà dato questo nome…) oppure si metterebbe a strangolare e prendere a cazzotti un bufalo, per poi divorarne le carni e le membra ancora grondanti di sangue? Forse ciuccerebbe i capezzoli del primo mammifero che le capiterebbe davanti? Lei crede che il nostro apparato digerente sia stato creato per digerire queste cose e per assimilarne i nutrienti? E glielo fa credere la storia che le raccontano gli storici? Ma lei ha un cervello suo proprio? Ne fa uso?

    Le generazioni intere precipiteranno nell’oscurità grazie al totalitarismo di persone come lei, che vogliono imporre la propria cultura demenziale senza interessarsi minimamente delle conseguenze dirette e indirette per l’ambiente e per gli altri uomini, nel breve e nel lungo termine.
    La vostra è pura follia, guidata dallo sporco denaro di chi ha in mano le redini delle SpA e quindi delle banche che le possiedono, indebitando i governi e creando crisi e guerre. Basterebbe prendersi la coscienza in mano una volta per tutte, e mettersi a studiare come bravi bambini invece che parlare ripetendo come lobotomizzati ciò che vogliono farvi dire! Il vostro problema è che siete solo dei convinti fanatici e totalitaristi, che si credono forti solo nel proprio gruppo, come i bulli (e la metafora non è casuale) si credono invincibili nel proprio “branco”.
    E lei pensa che ricevere delle pernacchie da dei bulletti da quattro soldi possa turbarmi così tanto da dovermi impaccare la testa? Ma per piacere, un po’ di serietà!!!
    E mi raccomando, insista con la carne, soprattutto rossa, alla griglia e ben cotta (possibilmente allevata a OGM, antibiotici ed ormoni), anche se da come scrive direi che lei è più per la carne al sangue!
    E in bocca al lupo per le sue idee strampalate e senza fondamento.

    P.S. PER LA REDAZIONE DEL SITO: perchè fate passare come una libertà quella di coltivare OGM? E’ forse una libertà mancare di rispetto al prossimo e all’ambiente? E’ forse una libertà rubare e uccidere? E produrre e affondare rifiuti nucleari? Voi le pubblicazioni indipendenti sugli OGM le avete studiate? Che razza di battaglia state portando avanti. Chi si nasconde dietro? Un movimento libertario non può essere quello che difende ladri e assassini e affiancarsi alla loro battaglia libertaria.

    • Vincenzo
      Rispondi

      OGM, tutto buono!
      Effetto serra, una bufala!
      PIù ci sono armi e meno gente muore uccisa!
      Questo non è un movimento libertario. E’ la succursale dei repubblicano americani.

      • Vincenzo
        Rispondi

        Ho tralasciato “il fare beneficienza con i soldi degli altri”.

  • Alessandro Colla
    Rispondi

    Un tribunale serio avrebbe ordinato un risarcimento a Fidenato di trentaduemila euro a carico del Corpo Forestale dello Stato. Inoltre avrebbe inviato alla procura competente, l’invito a verificare se si possa configurare l’ipotesi di reato relativa ad abuso di potere, tentata appropriazione indebita e falso ideologico. Accontentiamoci così. E’ più preoccupante la reazione di chi sale in cattedra ammettendo che le cosiddette prove empiriche possano avere maggiore valenza di accurati e seri studi scientifici. Nelle superstizioni attuali si continua a credere che la peste la portino gli untori. Questo è il senso di chi ritiene che gli organismi geneticamente modificati, invece di nutrire denutriscano e siano portatori di malattie. E un produttore sarebbe così sciocco da consumarli? Per gli agricoltori indiani, africani e sudamericani, questi organismi costituiscono un’opportunità e un’alternativa alla fame o ai pesticidi. Su questo si dovrebbe ragionare quando si parla di disinformazione e di gruppi di pressione. Questi ultimi sono in maggioranza contro le coltivazioni autenticamente alternative. Che la nicotina uccida meno della carne mi sembra che sia una trovata simile proprio a quelle favole per bambini che da qualcuno vengono a sproposito evocate. Se mangio troppa carne, abuso di grassi. Ma se mangio il catrame non posso pensare di star meglio. Il discorso delle risorse per la carne che dovrebbero essere stornate a vantaggio dell’agricoltura, è un discorso dirigistico che non avrebbe avallato neanche il regime sovietico. Senza gli allevamenti avremmo con bovini, ovini e caprini, lo stesso problema che abbiamo con i cinghiali. Diventerebbero troppi, dovremmo abbatterne un numero spropositato senza poterlo consumare perché nessun veterinario garantirebbe la genuinità del prodotto. Oppure dovremmo considerarla carne selvatica con un maggior incremento delle attività venatorie. E non potremmo utilizzare i loro rifiuti organici per concimare, quindi anche l’agricoltura ne trarrebbe danno. La frase relativa al vino buono perché è il proprio, la pronunciano anche i venditori dei cosiddetti prodotti biologici. Non si capisce perché se ascoltata da loro dovrebbe avere maggiore credito. Quando “l’uomo” si nutriva prevalentemente di frutta, l’essere umano non esisteva. Poteva esserci un animale similare, con tratti umanoidi, un ominide se vogliamo ma non era ancora nata la specie umana. Si finisce per ammettere involontariamente la propria impreparazione quando ci si chiede come si agirebbe “senza apparecchi per cucinare, senza attrezzi di alcun tipo, senza aver inventato nemmeno il fuoco”. Appunto. Sono tutte invenzioni umane, prima non c’erano. E se gli dei di allora se la sono presa con Prometeo perché non voleva che il fuoco fosse loro monopolio, gli “dei” di oggi si comportano in modo analogo contro i Prometeo del ventunesimo secolo. Si ammette che gli umani cacciavano per istinto di sopravvivenza. E allora, che frugivori erano se sopravvivevano grazie alla caccia? Si ammette anche che potevano esserci periodi glaciali (ma come? non è una causa antropica?), carestie e improduttività dei terreni. Quindi la specie è sopravvissuta anche grazie al consumo di carne; senza si sarebbe estinta. A volte, il vecchio e classico proverbio riferito alle corna che porterebbe l’asino secondo la versione del bue, torna utile quando ci si sente accusati di essere fanatici e totalitari. Al di là del fanatismo che emerge dalla forma utilizzata in certi scritti, ci si dimentica che il libertarismo nasce proprio in opposizione al totalitarismo. La scelta degli organismi geneticamente modificati, non nasce da ideologie invasate ma dalla ricerca. Non tutti i prodotti sono convenienti con questo tipo di coltivazione. Se un produttore se ne accorge abbandona il procedimento, non va avanti comunque perché deve soddisfare il proprio fanatismo. Non agisce perché così risolve la fame nel mondo, vuole solo guadagnare. Ma ci sono benefici inintenzionali che il buon senso non sottovaluta. Al contrario di chi ritiene che le produzioni “scientifiche” contro questo tipo di agricoltura siano “Indipendenti”. Lo sono come le società petrolifere nei confronti delle energie diverse da quelle legate al greggio. Ecco chi si nasconde dietro: coloro che vogliono le sovvenzioni nazionali e sovranazionali, compresa la nostra Coldiretti quando chiede di mangiare italiano. Domani, magari, chiederà di mangiare ariano. E’ vero: a volte noi smarroniamo con il linguaggio. Spesso per reazione a precedenti insulti. Ma anche chiedere a chi la pensa diversamente se possiede un cervello proprio e se lo utilizza, non sembra una manifestazione di civiltà dialettica. Né definire “bullismo da branco” una posizione sgradita. Il problema non è credersi forti nel proprio gruppo ma la consapevolezza di essere deboli nel poter portare avanti le proprie idee a causa della scarsità dei mezzi a disposizione. Diversamente dai gruppi contrari che sono la maggioranza e hanno l’appoggio dei governi ma soprattutto di un’opinione pubblica che scambia l’oracolo con l’informazione. Specie se quest’oracolo è rappresentato da intellettuali, questi sì fanatici e a libro paga, come Noam Chomski (chiedo scusa se forse non scrivo bene nome e cognome del citato scrittore). Coltivare prodotti modificati geneticamente non è mancare di rispetto al prossimo e all’ambiente. La modificazione genetica la sta studiando la medicina autenticamente indipendente per curare le patologie ereditarie o comunque dovute a problemi relativi al DNA. Al prossimo si manca di rispetto quando si attacca la libertà di ricerca e quando si insulta gratuitamente chi questa libertà difende. Nessun vero libertario protegge ladri e assassini, né affondatori di rifiuti nucleari. Il fondamento del pensiero libertario è il principio di non aggressione, per questa filosofia il primo ladro e assassino è proprio lo stato. E quindi chi lo esalta e attacca la possibilità di esprimere compiutamente il proprio pensiero. Su questo sito compaiono commenti che attaccano il libertarismo. Sui siti antilibertari non credo sia possibile esprimersi contrariamente alla loro linea ufficiale. Occorrerebbe pensarci prima di lasciarsi andare a espressioni calde. I lobotomizzati che ripetono quello che vuole il potere è più facile trovarli tra coloro che il principio di non aggressione non lo hanno rispettato, andando a distruggere le coltivazioni altrui violando le recinzioni. Nessuno di noi va a danneggiare i campi di coltura tradizionale o quelli biologici. La carne allevata con organismi geneticamente modificati è proprio quella priva di ormoni e antibiotici. Prima di invitare gli altri a studiare e a informarsi occorrerebbe riprendere gli studi a livello personale. Magari non con la scuola di stato che i lobotomizzati li crea per il suo futuro esercito. Quella sì, inutile carne da macello.

    • Fabio
      Rispondi

      Complimenti a Giorgio, sempre giuste e vincenti le sue battaglie. Fa solo tanta rabbia il tempo che fa perdere il sistema Stato Italia,

      E splendide parole Alessandro, magari un po’ lunghetto l’intervento :) , ma ottimo.

  • Giulio
    Rispondi

    Ottima notizia l’annullamento della multa.
    Quanto ai talebani che scrivono qui contro gli OGM, sono solo dei poveri ignoranti che ci vorrebbero far ammalare con il mais tradizionale o biologico ricco di mico-tossine, altamente cancerogene. Se c’è una certezza scientifica assoluta è proprio quella che nessun OGM messo in commercio sia dannoso per la salute. Chi non vuole che l’essere umano modifichi geneticamente le piante allora prenda la macchina del tempo e torni a 13.000 anni fa. I talebani che vivono di menzogna, ignoranza, pregiudizio e superstizione sono destinati a scomparire o a essere considerati come maghi e cartomanti.
    1) Col Mon810 non si usano insetticidi, dunque non vengono sterminati tutti gli insetti indiscriminatamente, ma è un mais repellente solo a quel lepidottero (piralide) perché è l’unico che se ne ciba. Questo significa più biodiversità.
    2) Niente insetticidi vuol dire meno gasolio consumato per i trattori, dunque inquinare meno e risparmiare denaro.
    3) Mon810 vuol dire aumentare la resa per ettaro, dunque meno disboscamento, meno utilizzo del suolo e meno consumo di acqua per coltivare la stessa quantità di cibo rispetto al mais tradizionale o biologico. Anche questo significa più biodiversità.
    4) Aumentare la resa per ettaro significa aumentare la produzione e dunque abbassare il prezzo di vendita, consentendo anche ai più poveri di poter mangiare come è finalmente successo negli ultimi anni nel mondo.

  • christian
    Rispondi

    “OGM, tutto buono!
    Effetto serra, una bufala!
    Più ci sono armi e meno gente muore uccisa!
    Questo non è un movimento libertario. E’ la succursale dei repubblicano americani.”
    Non è un movimento formato di individui che ragionano con la propria testa. Si informano, studia e trae le proprie conclusioni cercando di limitare al minimo i pregiudizi.
    Le tre affermazioni che hai citato sono proprio il risultato di tale studio. Cerca in giro è guardati i dati e le ricerche a sostegno di tali tesi e che smontano con argomentazioni coerenti e valide le tesi contrarie.

    • christian
      Rispondi

      Quasi dimenticavo.
      Chi chiede la beneficenza con i soldi degli altri è tutto tranne che Libertario (per essere precisi è un Collettivista, più facilmente uno Statalista/Collettivista).

  • Alessandro Colla
    Rispondi

    Siccome sono proprio i libertari a lamentarsi della beneficenza (che si scrive senza la “i” tra la “ci” e la “e”, ma ciò non è evidentemente conosciuto da chi accusa i libertari autentici di non essere tali) con il denaro altrui, allora si genera volutamente confusione citando uno dei loro principii e spacciando come una loro prassi un usufrutto di detta beneficenza. Mischiando il tutto con altre posizioni. Nessuno ha detto “tutto buono”. Ci sono prodotti per i quali la mutazione genetica non conviene economicamente. Altri che non ne traggono beneficio in termini qualitativi. Se nella maggioranza dei casi l’intervento è di segno positivo perché non approfittarne? Ci sono tanti scenziati favorevoli che non sono libertari e che vorrebbero fosse statale la produzione di organismi geneticamente modificati. L’effetto serra è fastidioso per la qualità della vita ma se il catastrofismo risulta scientificamente una bufala, dovremmo continuare a seguire i catastrofisti? Se il cittadino ha possibilità di difendersi, anche armato, è perfettamente logico che ci sia una possibilità in più di avere meno morti assassinati. E’ un dato matematico, non un opinione “di destra”. Che c’entra il Partito Repubblicano Statunitense che dal 1922, o forse da prima, è diventato una succursale del Partito Democratico con la prosecuzione del proibizionismo e dell’interventismo in economia? So che a volte sono prolisso, altro che “un po’ lunghetto” come giustamente rileva Fabio, ma a volte ci si trova a dover rispondere punto per punto a una serie di accuse insensate o a un cumulo di banalità che rischiano di passare per verità pseudoscientifiche e per rivelazioni teologiche.

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca