In Ambientalismo, Anti & Politica, Scienza e Tecnologia

maisdi REDAZIONE

DA “IL GAZZETTINO” – Organismi geneticamente modificati alle porte di Rovigo. Il dibattito «Ogm sì, Ogm no», rinfocolatosi proprio negli ultimi giorni su scala internazionale, continua a dividere.

In Polesine, però, il problema è passato dal livello teorico a quello pratico, visto che una coltivazione di mais geneticamente modificato è stata scoperta, nella cintura agricola di Rovigo, dagli uomini del Corpo forestale dello Stato.

L’appezzamento è stato posto sotto sequestro su ordine della Procura e, nel frattempo, sono stati disposti gli accertamenti in laboratorio. In attesa che arrivi il responso delle analisi, non trapela alcun dettaglio sull’operazione.

OGGI, INTERVISTEREMO GIORGIO FIDENATO SULLA VICENDA

Recent Posts
Comments
  • Albert Nextein
    Rispondi

    A meno che l’agricoltore non si sia autodenunciato in qualche maniera, mi chiedo come sia potuto accadere che sia stato scoperto.
    I vicini?
    Gli “amici e colleghi” ?
    Ho un terreno anche io, ma purtroppo è in comproprietà con altri.
    Se fosse solo mio avrei mais ogm già da anni.
    Mi spiacerebbe prendere in mezzo gli altri comproprietari.

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search