In Anti & Politica, Economia, Libertarismo, Varie

DI REDAZIONE

Le motivazioni per le quali la Repubblica Italiana dovrebbe subire una condanna al pagamento sono però assolutamente incerte in quanto non è mai stato chiarito né il diritto in base al quale è stata posta in essere la presente azione giudiziale, né il titolo fondante il credito vantato.

La domanda di indennizzo formulata in via subordinata, invece, viene dal ricorrente motivata sulla base di un presunto arricchimento indiretto della Pubblica Amministrazione per mezzo di una imposizione non espressamente prevista dalla legge e pertanto incostituzionale.

Secondo il ricorrente infatti, il datore di lavoro per espletare la funzione di sostituto d’imposta deve far fronte a spese accessorie rispetto al tributo, nonostante ciò non sia previsto dalla legge.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

LEGGI QUI SOTTO L’INTERA MEMORIA

Memoria-di-replica-pcm-contro-fidenato-

Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search