Informazioni sui cookie

ANNO NUOVO AUMENTO NUOVO. MA E’ COLPA DEGLI ALTRI

lampadinaDI REDAZIONE

Anno nuovo aumento nuovo, nonostante qualcuno avesse sostenuto su queste pagine che grazie a qualche cialtrone liberista al servizio delle sguattere del Guatemala tutto sarebbe cambiato. Invece, scattano i rincari di fine anno per le bollette di luce e gas: per i prossimi tre mesi, sul mercato tutelato, le famiglie e le partite Iva pagheranno lo 0,9 per cento in più per l’elettricità, mentre per la fornitura di metano il rincaro è più consistente, pari al 4,7 per cento.

Gli aumenti annunciati ieri (che si sommano all’aumento del gas che si era già verificato a settembre), riducono i risparmi accumulati nei trimestri precedenti. Per cui nell’ultimo anno, la spesa per luce e gas da parte delle famiglia è rimasta pressoché invariata. Considerando il periodo che va dal 1 aprile 2016 al 31 marzo 2017 (quando terminerà il trimestre per cui sono state appena annunciate le tariffe) la spesa per l’elettricità a carico della famiglia tipo sarà attorno a 498 euro, in calo dell’1,5% rispetto a un anno prima, con un risparmio di appema 8 euro. Mentre per il gas (raffrontando gli stessi periodi), la spesa complessiva sarà pari a 1.022 euro, con calo del 6,5% e un risparmio di 71 euro.

Ovviamente, gli italiani sono specialisti nel dare colpe ad altri. E di chi è stavolta? E’ colpa della Francia. A cosa sono dovuti gli aumenti? Sulle bollette della luce, cominciano a sentirsi gli effetti di quanto sta accando sul mercato elettrico europeo. Da un paio di mesi, la Francia ha fermato più di un terzo delle sue centrali atomiche (21 su 58) per controlli alle strutture che proteggono il nocciolo dei reattori. La Francia ha cominciato così a importare energia dai paesi confinanti, tra cui l’Italia, facendo salire i prezzi.

Se fosse vero, andatelo a dire ai nazi-comunisti che vorrebbero chiudere le centrali nucleari! In Italia la situazione è grave, ma non è seria, diceva Flaiano. Questo bellissimo aforisma va modificato così: in Italia la situazione è grave grazie al fatto che gli italiani non sono gente seria.

 

Article written by

Please comment with your real name using good manners.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *