In Anti & Politica

DI GIOVANNI BIRINDELLI

1. “La strada dove abita il governatore della Campania Vincenzo De Luca è un senso unico. Eppure sotto al divieto d’accesso c’è un avviso: «Eccetto forze di polizia», in virtù del quale la vettura di servizio di De Luca, condotta da un vigile urbano, può accedere evitando di fare un lungo giro dell’isolato” (Corriere della sera).

2. La regola che impedisce di rubare, derivando dal principio di non aggressione, è a senso unico. Eppure sotto al divieto di rubare c’è un avviso: «Eccetto lo stato» in virtù del quale le agenzie statali, grazie alla sostituzione della legge con la ‘legge’ positiva (il comando arbitrario di un’autorità, eventualmente rappresentativa), possono appropriarsi di risorse altrui evitando la lunga e incerta trafila del chiedere un contributo volontario (o, meglio ancora, evitando di farsi da parte).

3. Le persone che non hanno un pensiero autonomo/coerente nell’ambito delle scienze sociali (davvero tante, purtroppo) si scandalizzano per quello che il Corriere definisce “permesso ad caricam” descritto al punto 1 (che ha comportato 5 giorni di prognosi per una ragazza investita). Esse tuttavia non si scandalizzano affatto per il “permesso ad caricam” descritto al punto 2, e cioè per l’imposizione fiscale (che, oltre a “quello che non si vede”, e a fronte di “quello che si vede”, produce morte, distruzione, ansia, povertà, degrado economico e danni sistemici su una scala talmente grande da non essere quantificabili).

4. Le ragioni di questa incoerenza sono in buona parte spiegate nel capitolo 6 (“La psicologia dell’autorità”) del libro di Michael Huemer “Il problema dell’autorità politica”. (È un capitolo a parte che può essere letto anche indipendentemente dal libro). Una di queste ragioni è che molte persone soffrono della Sindrome di Stoccolma: per istinto di sopravvivenza, esse si sono innamorate del loro carceriere, che non è De Luca, ma lo stato. E se ne sono innamorate al punto di vederlo come una divinità, la cui esistenza (che si basa in gran parte sull’imposizione fiscale) non può e non deve essere messa in discussione.

Articoli recenti

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca