In Esteri, Libertarismo

DI MARCO LIBERTA’

Il 19 aprile 1775 la Militia del Massachusetts si schierò per la prima volta, ed in notevole inferiorità numerica, contro l’esercito britannico a Lexington per evitare la confisca delle armi.

Il capitano della Militia John Parker pronunciò queste famose parole, deciso a combattere per la Libertà benché fosse malato di tubercolosi:

“Mantenete la posizione, non sparate per primi, ma se loro vogliono la guerra, comincerà qui.”

Mentre le due forze erano schierate l’una di fronte all’altra partì un colpo di moschetto. Non si sa da chi, non si sa perchè e non si sa in che modo accadde.

Questo provocò una battaglia che annientò i combattenti della Militia.
I britannici proseguirono la marcia verso Concord, altro centro della Militia poco distante, ma caddero in un’imboscata della Militia di Concord e furono sconfitti.

Iniziò così la Rivoluzione Americana.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Quel singolo colpo sparato cambiò le sorti del mondo, è per questo che viene definito:

“The shot heard round the world”

Quel giorno meno di 500 uomini si sono schierati di fronte a 1200 giubbe rosse inglesi; una manciata di uomini liberi in inferiorità numerica hanno affrontato il più potente esercito al mondo.

L’eroica resistenza dei ribelli spinse migliaia di civili a prendere parte alla battaglia di Lexington-Concord, alla fine della stessa battaglia i Coloni della Militia contavano quasi 4000 combattenti.

Se oggi possiamo godere dei frutti del capitalismo, della relativa Libertà occidentale, se non siamo costretti a vivere sotto una svastica o sotto ad una bandiera rossa… lo dobbiamo solo a loro.

Articoli recenti
Mostrati 4 commenti
  • malgaponte
    Rispondi

    Evidentemente nel 1775 c’erano dei veri uomini e non delle pecore rincretinite dal buonismo come oggi.

  • Giuseppe
    Rispondi

    Veri purtroppo oggi tutti fannulloni nullafacenti galoppini lacchè e falliti

  • Pedante
    Rispondi

    https://www.ticinonews.ch/estero/482092/ronde-anti-migranti-sul-confine-col-messico

    Il Messico difende tranquillamente i suoi confini senza accuse isteriche di razzismo. Negli USA invece chi vuole far rispettare le leggi sull’immigrazione o è nazista o è KKK.

  • Ciccio Addamurì
    Rispondi

    Anche gli eroici Cong tendevano imboscate e trappole (god bless the bamboo tree) ai fottuti yankees eroinomani e napalmdipendenti e li hanno cacciati a calci in culo.

    Se oggi possiamo vivere in un regime di relativa tranquillità in cui i tronfi padroni del mondo sono stati ridimensionati lo dobbiamo anche a loro.

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

libertà-anarchia-movimento-libertario