In Ambientalismo, Anti & Politica

DI MICHELE GUETTA

La mafia illegale e illegittima ha il suo rituale consolidato per estorcere il denaro. Va dall’imprenditore e gli elenca tutti i pericoli che può correre: incendio, rapina, incidente, infortunio, instilla paura e terrore per poi proporsi come unico risolutore dei problemi, basta pagare un misero obolo in percentuale agli incassi.

La mafia legale e illegittima, ovvero lo stato, usa lo stesso metodo, ma è più organizzata e si rivolge a tutta la popolazione, nessuno gli può sfuggire, vieni marchiato dalla nascita con il codice fiscale. Inoltre instilla nella testa delle persone ancora più paure, terrore puro e riesce a farne degli individui ubbidienti e ligi al dovere grazie a un sistema di indottrinamento chiamato scuola pubblica. Le paure sono: senza la sanità pubblica morirai sotto un ponte, per curarti un’unghia incarnita dovrai spendere 100 milioni di euro, non avrai strade e i ponti crolleranno tutti, i tuoi figli cresceranno analfabeti e non saranno in grado di superare il grado di istruzione degli altri paesi, sarai in balia dei ricchi e potenti senza una giustizia che funziona e ti garantisce tempi certi, sarai letteralmente assalito da ladri, rapinatori e assassini senza l’efficienza della polizia, ecc. ecc. Oltre a essere un sistema mafioso spietato e senza scrupoli, può espropriare i tuoi beni e prendere i soldi direttamente dal tuo conto corrente e la percentuale va oltre il 75% dei tuoi redditi.

Cosa c’entra l’articolo che cita Greta (VEDI QUI)? Semplice, l’UE, l’ONU sono le mafie legali e illegittime internazionali che si danno appuntamento al COP25 per propagandare il terrore dei cambiamenti climatici e che l’unica soluzione per non morire sommersi dalle acque è quella della riduzione del carbonio. La conferenza serve per stabilire l’entità del pizzo che le mafie legali locali dovranno imporre ai loro contribuenti per garantire la protezione dal clima.

Io non aderisco a nessuna mafia, le combatto tutte!

Recent Posts
Showing 2 comments
  • Fabio
    Rispondi

    ogni cosa he tocca lo stato diventa merda. Soluzione? più potere allo stato e più leggi per contrastare il pericolosissimo liberismo e libero mercato :(
    https://nelpaese.it/media/k2/items/cache/7bbb2ed794dcfa0f4c0410f48014677d_XL.jpg

  • Fabio
    Rispondi

    nonostante gli esempi a non finire a conferma dei disastri in ogni campo compiuti dagli amministratori pubblici, i coglioni statalisti non fanno che insistere rivendicando la supremazia di quella distorta distorta concezione di democrazia che gli fa tanto piacere, dove si passa per la democrazia non più considerata come libertà di parola ma in cui chi vince anche di un solo voto prende tutto, pseudodemocrazia in cui il voto va bene se fa comodo è supremo ma se non piace va educato, ripetuto, al limite ignorato perché di gente ignorante.
    Perché l’importante è che chi è al potere (con annessi parenti ed amici) nascosto nei corridoi di ministeri e centri di comando militare resti saldamente al proprio posto a fare il cavolo che pare e piace, fino alle estreme immancabili conseguenze

    https://blog.uniecampus.it/wp-content/uploads/2019/06/chernobyl0-807×595.jpg

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search