In Anti & Politica, Economia, Primo Piano

DI REDAZIONE

La Cassazione ha finalmente stabilito che la tassa sui rifiuti solidi urbani è di fatto una tassa e non una tariffa, di conseguenza l’applicazione dell’IVA sull’importo è illecita in quanto si tratta di una tassa su una “tassa”.

Pertanto tutti gli utenti hanno diritto al rimborso del 10 % per i 10 anni retroattivi; inoltre controllando sul sito “Federconsumatori” si evince che chi richiede il rimborso (che come al solito arriverà, lentamente, ma arriverà) bloccherà di fatto l’IVA sulle prossime fatture.

Chi non lo fa si troverà a continuare a pagare tutto come prima perché, come capita solo in Italia, gente come anziani o fasce inferiori che non conoscono i loro diritti, non ne usufruiscono “in automatico”, ma solo se se ne accorgono e ne fanno richiesta.

Pertanto vi alleghiamo il modulo che contiene le spiegazioni per la compilazione, anche in formato word.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

QUI I MODULI SCARICABILI

modulo 1

modulo 2

Recent Posts
Showing 14 comments
  • maschile individuale
    Rispondi

    questa tassa è allucinante.
    uno paga in base ai metri quadri della propria abitazione , paga cioè l’occupazione di suolo.
    ma mica sono i muri a produrre spazzatura?!
    sono le persone.
    poi mi chiedo una cosa sulla raccolta differenziata: ma se una persona/comune produce 10 kg di biologico, 10 kg di plastica/alluminio, 20 kg di indifferenziato
    ed un altro ne produce 1 kg di biologico (perchè magari ha cani,orto,animali da cortile che smaltiscono), 10 kg di palstica/alluminiio, 20 kg di indifferenziato…
    il secondo è in multa ed il primo no ? perchè il secondo ha prodotto una percentuale maggiore di indifferenziato anche se poi ha inquinato di meno perchè ha smaltito individualmente il biologico.

  • Fabrizio Dalla Villa
    Rispondi

    Effettivamente…. però a me non pare che ci sia l’IVA su ciò che paghiamo noi… controllerò, grazie. Per quanto riguarda il pagamento dei rifiuti solidi urbani… beh, anche a me fa ridere (o incazzare, scegliete voi) il fatto che il costo sia in base ai metri quadrati… prendiamo mio cugino che abita in campagna. NON ha alcunché di umido, in quanto lo utilizza per i campi… tornando a noi… in casa nostra siamo solamente mia moglie ed io. La casa è di 100 mq circa. Volete vedere che facciamo più rifiuti di una famiglia di quattro persone, che abita in un appartamento di 70 mq!? Io sostengo da sempre, che, invece di pagare così, a “come capita, capita”, forse sarebbe meglio pagare tutto direttamente sui sacchetti utilizzati. Ipotesi, se oggi un sacchetto costa 30 cent di euro, lo si può far pagare 3 euro, per cui più sacchetti si utilizzano e più si paga. Ovviamente ogni supermercato dovrebbe avere quelli autorizzati dai vari comuni. Alla fine il pagamento avverrebbe in base ai rifiuti creati e non alle dimensioni della casa. Poi, possiamo pure decidere se privatizzare o meno il servizio di raccolta….

    • rolando garbati
      Rispondi

      RITENGO L’INSODDISFAZIONE GIUSTA E LA PROSPETTATA SOLUZIONE PURE. TEMO PERO’ CHE
      SICURAMENTE ANZICHE UTILIZZARE I SACCHETTI PER ELIMINARE I RIFIUTI QUESTI VERREBBERO
      ABBANDONATI SENZA CONTENITORE CREANDO COSI DELLE DISCARICHE A CIELO APERTO. NON DIMENTICHIAMOCI DI ESSERE ITALIANI E DI FREGARCENE DELLA NATURA E DEL VERDE E DELL’AMBIENTE IN GENERALE. BASTI ANDARE NEI BOSCHI PER TROVARE BOTTIGLIE, LATTINE EPERFINO MATERASSI (VISTI PERSONALMENTE IN CALABRIA, ZONA LAGO LA PENNA IN COMUNE DI SANT’AGATA D’ESARO). SALUTI

  • Caber
    Rispondi

    Imprecisione…

    la TARSU (TAssa sui Rifiuti Solidi Urbani) era già priva di IVA in quanto tassa.

    la TIA (Tariffa di Igiene Ambientale) veniva ivata in quanto considerata tariffa e non tassa (anche se veniva calcolata più o meno come la TARSU).

    se siete in comuni che applicano la TARSU nulla cambia, se siete in comuni che applicano la TIA avete pagato l’iva ingiustamente, di conseguenza avete diritto a chiedere il rimborso anche per i pagamenti pregressi…

  • Borderline Keroro
    Rispondi

    Non è che ci siano altri tipi di sovrattasse, che ne so, l’IVA sulle accise?
    Pur non trattandosi di cifre da capogiro, l’IVA sulla monnezza non è poi questo granché.
    Invece l’IVA sui prodotti energetici, ecco, quella mi piacerebbe vedermi rimborsare.

    • Caber
      Rispondi

      ottenerne il rimborso la vedo difficile. (bisogna dimostrare i pagamenti, e i benzinai non rilasciano ricevute)

      comunque (vado a memoria quindi potrei dire una stupidata, bisognerebbe fare una ricerchina in merito) mi pare che sia già stato posto il problema dell’accisa. che però non è considerata tassa (non chiedetemi in base a quale astruso pippotto giuridico).

      comunque anche se non ci fosse una pronuncia del genere portarla in giudizio non mi pare molto facile…

  • rice
    Rispondi
  • giovanni
    Rispondi

    Lasciamo stare tutte queste quisquiglie, non guardiamo IL DITO !Cazzo e’ ora di FARE!

  • giovanni
    Rispondi

    Qualcuno di capacita’ si muova dia un segno,non lasciamo le piazze ai piazzaioli vedi grillo e bella compagnia.Prepariamo una bella marcia,che non sia quella di Assisi poveretti non sanno cosa sta’ succedendo e vanno dietro ai vari Brancaleoni o donchisciotteschi politici,svegliamo il sano liberismo che sonnecchia dentro molti cittadini ITALIANI !Sono fermamente convinto che una vera marcia contro le nebbie democratiche che stanno avviluppando il paese e l’Europa tutta abbia un suo motivo di evidenziarsi sul territorio,gia’ qualche segno c’è,andiamo allo scoperto con decisione, contiamoci !

  • fiorina
    Rispondi

    noi siamo una famiglia di due persone io e mio marito ci fanno pagare la spazatura , initalia che noi abitiamo alla svizera ,da ciquanda anni , initalia ci andiamo un mese ,alanno, e ci fanno pagare i metri quadrati anche il sofitto che non ci andiamo mai e anche i il sotterano che non ci andiamo mai non sono abitabili ci stanno delle botiglie vuote ,,ci dovrebero fare pagare pre persona ,,no i metri quadrati i muri non fanno spazatura io sono dacordo di pagare ma per un mese quando sono in vacanza non che spazatura non butiamo che stiamo alestero, e pagare per quelli che la fanno, pacamo lice come e normale ma per la spazatura non sono dacordo questo pese si chiama laurino p. di salerno mi sono recata al comune e mi anno detto sieti ablicati apagare tutto lanno, anche che non ci state? cosa devo fare?achi mi devo rivolcere?

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Una vergogna italiana

  • Luigi
    Rispondi

    A proposito di tasse, è una domanda che mi pongo da quanto è stata introdotta l’IMU, è mai possibile che questa tassa deve essere due volte tassata dal momento che non può essere detratta dal reddito imponibile? La risposta che mi sono dato significa solo per far cassa? Se cosi fosse non Le pare possa essere considerato un abuso da parte dello stato? Vi sarei grato se mi potete dare una risposta più esauriente.
    Grazie

  • Luigi
    Rispondi

    L’articolo relativo al rimborao iva sulla tassa rifiuti è ancora attuale? dal momento che è datato ottobre 2011 grazie

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search