In Anti & Politica, Economia

DI FABRISTOL*

La settimana scorsa ha fatto molto scalpore la vicenda giudiziaria sulla presunta evasione fiscale di Dolce & Gabbana. In particolare a far scoppiare il caso sui giornali non è stato tanto che sia arrivato un ricorso in Cassazione dei precendentemente assolti Domenico Dolce e Stefano Gabbana. I giornali erano più interessati invece ai messaggi su Twitter di Stefano che scriveva “E’ proprio vero che in Italia fanno quello [che] vogliono… a loro piacimento… sarebbe meglio forse andarsene”. Seguito da “Ladri!!! Non sanno cosa fare per portarci via i soldi.”

E via la solita discesa in campo delle due tifoserie, chi pro e chi contro. Su internet è un dagli all’untore continuo nonostante nel primo processo il gup abbia assolto i due “perché il fatto non sussiste” e nonostante nel nostro diritto fino a quando la Cassazione non si pronuncerà Dolce & Gabbana rimangono presunti innocenti. Ma la cosa più interessante è che sui media ci sia stata un po’ di confusione sui termini elusione ed evasione. Cosa significa elusione? L’elusione fiscale è una pratica che consiste nel trovare un modo per pagare meno tasse in modo legale. Cioè ci si avvantaggia dei vuoti legislativi di un paese per pagare meno tasse. E’ una pratica diffusa a tutti i livelli e perfino gli enti pubblici la utilizzano frequentemente.

Quando chiedete al vostro commercialista se esista un modo più vantaggioso di pagare meno tasse in modo lecito state facendo una sorta di elusione fiscale per esempio. Come dice il gup che li aveva assolti ad Aprile: “L’intera operazione si è realizzata alla luce del sole. […] le condotte contestate integrano palesemente una delle molteplici forme che assume l’elusione fiscale. [Infatti l’elusione fiscale si distingue] dall’evasione fiscale perché non si pone in diretta violazione di un precetto normativo.”

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Quindi nessun reato. Semplicemente il legislatore anche se ne sa una più del diavolo non è riuscito a tappare tutti i buchi del sistema. E tutto ciò che non è vietato in uno stato di diritto è lecito. Ma si sa in Italia il confine tra lecito e illecito passa attraverso le grida da bar e le forche. Tanto che mi viene da suggerire a Stefano di lasciare veramente l’Italia, un paese dove coloro che producono ricchezza sono demonizzati e bastonati mentre chi ruba il denaro agli altri è un salvatore.

*LibertariaNation

Recent Posts
Comments
  • Borderline Keroro
    Rispondi

    Articolo da incorniciare.
    Dolce e Gabbana sicuramente non sono due che fanno ifroci con il culo degli altri.
    Voglio dire, in tutti i sensi (è una frase che uso spesso, solo dopo ho collegato :D )
    Questi hanno lavorato sodo per creare una maison e un marchio famosi in tutto il mondo.
    Lo Stato italiano, l’Agenzia delle Entrate ed Equitalia hanno creato un sistema fiscale famigerato riconosciutamente in tutto il mondo.
    Bravi dunque i due stilisti, speriamo seguano le orme di Bikkembergs.

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search