In Anti & Politica, Novità, Primo Piano

DI REDAZIONE

INTERVISTA CON IL DIRETTORE (clicca sotto)

Sarà il primo quotidiano dedicato al diritto all’autodeterminazione, all’autogoverno e alla difesa di quei diritti naturali individuali che da anni ormai – l’Italia ha messo sotto i piedi. Prenderà il via l’8 gennaio del 2012.

A dirigerlo, Gianluca Marchi, a capo della redazione Leonardo Facco e altri due giornalisti – e tanti collaboratori – a confezionarlo quotidianamente. Ovviamente, nessun contributo pubblico: “Dovrà funzionare grazie a sottoscrizioni e pubblicità”, ha affermato il direttore.

“L’Indipendenza”, che avrà l’obiettivo di proporsi come fattore di raccordo e coagulo di tutti i movimenti autonomisti che operano sia Al Nord, che al Centro e al Sud dell’Italia; Gilberto Oneto, editorialista e commentatore, che ha rilanciato in questa sede una sua idea che potrebbe essere uno dei primi cavalli di battaglia di Unione Padana: cioè che il Nord si faccia carico del debito pubblico italiano ottenendo in cambio la totale autonomia fiscale per le proprie comunità.

CLICCA QUI SOTTO PER ASCOLTARE

L’INDIPENDENZA INTERVISTA A MARCHI

 

 

 

SOTTO PARTI DELLA HOME PAGE

 

 

 

 

 

 

TESTATA

 

 

 

 

 

 

Recent Posts
Showing 10 comments
  • renato
    Rispondi

    scusa ??? i debiti se vuoi pagarli tu non ho nulla da obiettare …. per la padania vai a cercartela da un’altra parte tu e altre scoregge patane …. in italia non esiste … friulano doc!!!!!

  • FrancescoPD
    Rispondi

    Bella iniziativa

    …e intanto oggi se non ricordo male, è il giorno del “Thankgiving day italiota/bancario” delle banche italiane.
    Sono li dietro al bancone ad aspettare il POLLO che va ad acquistare BTP da loro detenuti, il tutto a commissioni gratuite.

    Non ci sto nella pelle dalle risate….

    • Borderline Keroro
      Rispondi

      Vedrai che i TG titoleranno “grande successo del BTP day”.
      I titoli andranno a ruba perché BCE e istituti di credito vari per forza di cose dovranno comprare una massa impressionante di titoli. Da sbolognare ai poveri cristi di correntisti.
      Perché vedrai che non ci sarà nessuna fila per acquistare da parte dei privati: la cartigienica al supermercato costa molto meno che in banca.
      Le file in banca, semmai, per ritirare il poco che è rimasto sui conti.

  • rik
    Rispondi

    caro G,Oneto la tua idea e’ solo tua perche’ personalmene la trovo immorale e percio’ non intendo accollarmi il debito di chi ha solo sfruttato e sperperato,anche se le colpe non ricadono solo sul sud;sarebbe come pagare il pizzo o patteggiare con la mafia per poter acquisirela tranquillita’.Anche se il fine giustifica i mezzi,aiutare chi e’ in difficolta’ per cause indipendenti dallapropria volonta’ e’ un conto,ma togliere le castagne dal fuoco a chi e’ causa dei suoi mali,….sorry,non ci sto.Se la maggioranza della gente vorra’ l’autonomia o la auto detereminazione,potra’ seguire altre strade,percioìbasta ”inciuci”,patteggiamenti o compromessi:ci vuole finalmente serieta’ e determinazione.

    • FrancescoPD
      Rispondi

      …pensaci bene, già oggi è così, le stai pagando tutte te del nord… con l’aggravante che tu paghi e al centro sud imperano. Almeno che ce la giochiamo tutta in casa la partita,.. non ti sembra meglio?

  • Maciknight
    Rispondi

    Sintetico e modesto consiglio tecnico per favorire le sottoscrizioni del nuovo giornale, che dall’intervista che ho ascoltato, si possono limitare come base a 10 euro, utilizzate PayPal per facilitare il pagamento, bastano un paio di passaggi on line e 30 secondi, essendo estremamente semplice, se si dovesse fare bonifico o altro ci vorrebbe più tempo e si perderebbero parecchie adesioni …

pingbacks / trackbacks

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search