In Anti & Politica, Economia

DI MATTEO CORSINI

“L’asta a tre anni all’1% di interesse si è rivelata infatti un vero programma di “monetizzazione” del debito sovrano che potrebbe persino superare i 1.000 miliardi di euro, cioè più di quanto fatto dalla Federal Reserve o dalla Bank of England… La Bce non stamperà i soldi, ma ha certamente saputo come distribuirli.” (A. Plateroti)

Alessandro Plateroti è vice direttore del Sole 24 Ore. In un lungo articolo, occupandosi dell’operato della Bce da quando alla presidenza c’è Mario Draghi, Plateroti descrive in termini a dir poco entusiastici il nuovo corso della banca centrale. Non è una novità, come d’altra parte ho scritto anche pochi giorni fa.

La prima parte delle parole che ho riportato descrivono una parte di quello che sta accadendo. Ovviamente Plateroti lo considera un fatto positivo, mentre se si vuole guardare alle implicazioni di medio periodo del maggior attivismo della Bce ci sarebbe da mettersi le mani nei capelli.

Ma non è questa la cosa che mi interessa commentare oggi, dato che si tratta di un argomento che ho già trattato più volte. Ciò che mi ha incuriosito è l’ultima frase che ho riportato, ossia “La Bce non stamperà i soldi, ma ha certamente saputo come distribuirli”.

Posto che ormai nessuno, quando usa il termine “stampare”, lo fa in modo letterale, perché la base monetaria già da parecchio tempo viene modificata con scritture contabili elettroniche e non con la creazione fisica di carta moneta, ritenere che la Bce distribuisca i soldi senza prima averli “creati” è un totale non senso.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Allora delle due l’una: o non si ha idea di come funzionino esattamente le operazioni che si commentano tanto entusiasticamente, oppure si vuole raccontare una versione dei fatti non corrispondente al vero.

I difensori dell’operato della Bce sostengono che si tratta di espansione temporanea della base monetaria. Certamente quando le aste di rifinanziamento arrivano a scadenza la base monetaria si contrae, nel caso in cui non vengano rinnovate. Ma qui stiamo parlando di aste a importo (potenzialmente) illimitato che vanno avanti ormai da ottobre del 2008 e adesso si spingono con scadenze fino al febbraio del 2015.

Per essere un’espansione temporanea mi pare che sia piuttosto protratta nel tempo. No?

 

Recent Posts
Showing 20 comments
  • Roberto
    Rispondi

    Ma che distribuzione… Se non si trattasse di un’emissione elettronica tutte le tipografie d’Europa starebbero 24/24 a macchine in funzione.

    Chissà chi rimane col cerino in mano alla fine… Ah dimenticavo, il cittadino!

    • ALESSANDRO PLAT
      Rispondi

      iL TERMINE STAMPARE MONETA era solo un modo per dire che al contrario della Fed, che può decidere autonomamente l’espansione della base monetaria, la Bce è stata costretta ad inventare un’assegnazione illimitata di prestiti a tre anni garantita da collaterali. La FEd ha ricomprato direttamente i titoli tossici, favorendo la pulizia dei bilanci e garantendo liquidità illimitata alle Banche. Il fine è lo stesso, ma la strada è diversa. Non è un caso se l’idea di Draghi, che poi ha funzionato perfettamente, sia stata criticata e attaccata in ogni modo proprio dagli americani, le cui posizioni sull’euro al Cbot sono state massicciamente “corte”: l’euro è invece salito e loro hanno perso tanti, tanti soldi. L’ironia sul modo in cui si stampa il denaro è quindi del tutto fuori luogo.

  • CARLO BUTTI
    Rispondi

    Apprendisti stregoni! C’è solo da sperare che vengano travolti anche loro, e nel disastro che ci stanno preparando, facendosi molto più male di noi, e che i loro nomi siano ricordati nei libri di Storia con un marchio d’infamia perpetua.

    • Borderline Keroro
      Rispondi

      Ho come il sospetto che gli ierofanti della BCE abbiano parecchio oro fisico nascosto.

  • michele lombardi
    Rispondi

    in questo sistema e’ l’unica cosa che potesse fare.
    la BCE non crea moneta, ma la rifinanzia su assets esistenti.
    il debito, il rischio di default rimane sempre e solo sulle banche commerciali, loro rischiano di fallire se gli assets saltano, non la BCE.
    questo dovete capire.

    la fiat money non ha colpe ed e’ la migliore invenzione di sempre per uscire dal gold standard,
    fino ad oggi e’ stata usata male per colpa dei politici, ma non e’ in discussione.

    per intenderci, se tornasse il gold standard (non tornera’ mai) ci sarebbero le guerre civili e chi attaccasse chiunque avesse oro-moneta sarebbe un eroe liberatore del popolo lavoratore

    • Roberto
      Rispondi

      “per intenderci, se tornasse il gold standard (non tornera’ mai) ci sarebbero le guerre civili e chi attaccasse chiunque avesse oro-moneta sarebbe un eroe liberatore del popolo lavoratore”

      e perchè mai?

    • Borderline Keroro
      Rispondi

      Sono d’accordo con te: la fiat money è la migliore invenzione per uscire dal gold standard.
      Infatti chi l’ha inventata se ne giova da parecchio tempo, alla faccia di quelli come te studiati e non perditempo.
      Se tu avrebbi studiato la storia e non saressi gnoranto come io me, sapessi dire chi per primo si faciò la fiat money. (Ti do una traccia : Marco Polo …)
      Ah, per tua informacija, poi è tornato il gold standard.

      (quella della guerra civile per il possesso dell’oro è interessante quasi quanto la guerra civile per il possesso della cartamoneta: dovresti cambiare spacciatore)

  • michele lombardi
    Rispondi

    roberto studia tanta storia , economia, finanza e capirai

    e per prima cosa esci dalle sette di perditempo cosiddetti libertari, paulisti, etc

    • Roberto
      Rispondi

      mentre noi, come tu dici, “perdiamo il tempo”, tu di sicuro hai ottenuto enormi risultati da tutto ciò che hai studiato… si vede, si vede proprio!

    • Pedante
      Rispondi

      Certo è che con la moneta fiat la guerra è un incubo ormai superato.

  • CARLO BUTTI
    Rispondi

    Staremo a vedere come vanno le cose. Ancora una volta sarà la crudezza inoppugnabile dei fatti a falsifcare la teoria errata e a corroborare, per il momento, quella più corretta. Per quanto mi riguarda, se gli apprendisti stregoni Draghi, Monti e compagnia cantante avranno successso, sarò il primo a cospargermi il capo di cenere e a fare ammenda. Coraggio, poche settimane e ne riparleremo. Quanto poi alle “sette”, ricordo che all’origine anche il cristianesimo era una setta (“exitiabilis superstitio” la chiamava Tacito), poi-nel bene e nel male, non voglio entrare nel merito- ha plasmato per duemila anni la nostra civiltà. Ogni idea controcorrente, all’origine, appare strampalata e settaria, salvo poi diventare pensiero comune. Oggi sono tutti keynesiani più o meno bigotti. Io mi vanto di essere eretico e settario, sto col verbo della Scuola Austriaca. Volete per questo darmi in pasto alle fiere?

  • michele lombardi
    Rispondi

    il cristianesimo e’ una setta e lo sara’ fino a quando finira’.
    non e’ il numero dei pazzi che credono a quelle balle, ma il settarismo ovvero la divisione tra chi ci crede e il resto del mondo che crea la “setta”.
    tutti i monoteismi del falso dio creatore-giudice-padrone sono sette.
    sette criminali, per dirla tutta.

    riguardo l’altro idiota che dice “che risultati hai ottenuto..”
    tu che ne sai dei risultati che ho ottenuto.
    io ho ottenuto ottimi risultati grazie alle mie idee giuste, distanti anni luce dalla cazzata criminogena del gold standard e puttanate accessorie.

    siete perdi tempo, piccoli aristocratici che vorrebbero oro in tasca e il resto del mondo a lavorare per gonfiare l’oro di valore.
    questo e’, riconoscetelo.
    ma siete talmente stupidi che non riuscite nemmeno a guardarvi allo specchio.
    mi immaginate solo in quelli che hanno l’oro, non pensate a come guadagnarlo, che non lo spendereste, etc
    immaginatevi senza oro e che dovete lavorare per averlo.
    in tutta la storia nessuno mai e’ stato pagato in oro quando c’era il gold standard,

    studiate, deficienti!!!

    • CARLO BUTTI
      Rispondi

      Caro signor Lombardi, Lei è capace solo di insultare. Che argomentazuioni sono le Sue? Chi parla come Lei si qualifica da sé, e io da questo momento mi rifiuto di offrire a Lei opinioni in cambio di insulti.Gli insulti sono moneta avariata, peggio della “fiat money” a Lei tanto cara.Le opinioni non saranno sempre oro,spesso saranno di vil metallo, ma non fanno male nessuno.Gli insulti bruciano. Io, per il solo fatto di dichiararmi libertario sarei unaristocratico, pur discendendo da umili operai, piccoli artigiani e addirittura emigranti? Ma mi faccia il piacere!

      • Roberto
        Rispondi

        “discendendo da umili operai, piccoli artigiani e addirittura emigranti”

        umili operai? piccoli artigiani? emigranti?
        via di qua! qui siamo tutti libertari aristocratici che contano il proprio oro e che non lo spendono!
        ;-)

        Conte Facco dovrebbe bannarti! Poi ci dividiamo il tuo oro per contarlo, senza spenderlo. ;-)

    • Borderline Keroro
      Rispondi

      Faccio i complimenti a te che hai ottenuto ottimi risultati.
      Non so gli altri, ma io non sono aristocratico, e in questi anni, anche tramite la fiat money, mi sono visto drenare.
      Mi risulta che la ricchezza si sia concentrata in sempre meno mani, probabilmente tu sei uno dei beneficiati visto come difendi il sistema.
      Noi, molto semplicemente, stiamo difendendo la moneta onesta, basata su qualcosa di esistente, anziché la moneta-debito come invece fai tu.
      E’ una posizione apparentemente a favore dei grandi patrimoni, ma che in realtà è l’unica che difende il frutto delle fatiche di chi lavora dalla perdita di potere d’acquisto dovuta all’inflazione monetaria.
      Tu avrai pure studiato tanto, ma non capisci un cazzo. E l’intelligenza non la puoi mica comprare.
      Siccome ci consideri dei perditempo, e oltretutto deficienti, cosa cerchi da queste parti?

  • michele lombardi
    Rispondi

    siete un branco di coglioni, specialmente l’ultimo pirla.

    vorrei – come chiese uno che qui su ML senti’ odore di balle – che mi faceste una simulazione di cosa accadrebbe se tornassimo alla moneta oro.
    o metallo…

    roba da matti. per fortuna siete una setta che non fa male a nessuno poiche’ non raggiungera’ mai nessun obiettivo.

    • Borderline Keroro
      Rispondi

      Senti testa di cazzo di dimensioni ciclopiche, nessuno ha detto che si deve andare in giro con il sacchettino di monete d’oro appeso.
      Semplicemente i soldi verrebbero garantiti da qualcosa di tangibile e non dall’aria o dai debiti degli Stati.
      Chi ha in mano la stampante delle monete fiat ne abuserà.
      Siccome l’oro non è producibile a piacere, con un sistema garantito così il pericolo di vederti svuotare il conto tramite creazione di carta non c’è.
      Esempio per te che hai sanguinato sui libri (sbagliati, a quanto pare):
      se il circolante di uno Stato in totale è di 1000 euri, e tu in tasca ne hai 1, tu hai 1/1000 di tutta la ricchezza dello Stato.
      Il governo per motivi suoi (ad esempio per finanziare una guerra) avendo in mano la stampante (tramite l’amico banchiere centrale) raddoppia la quantità di circolante e porta la ricchezza dello Stato a complessivi (e nominali) 2000 euri.
      Lo studioso si trova ad avere in tasca il solito, ovvero 1 euro, che però è diventato 1/2000 della ricchezza totale.
      Si chiama inflazione, ed è una tassa occulta.
      Il pirla cui tu ti riferisci ‘sta cosa l’ha capita,tu no.
      Non saprei in che modo semplificarti ulteriormente il concetto.

  • michele lombardi
    Rispondi

    Borderline, queste cazzate raccontale ai tuoi amici scemi libertari.
    a me questi echi di puttanate gia’ sentite mille volte non sfiorano nemmeno gli orecchi.
    da un punto di vista economico-finanziario-monetario quello che dite e’ semplicemente ridicolo.

  • tb
    Rispondi

    Quello che non comprendo dove prende la bce questi soldi per poterli prestare alle banche che poi fanno pagare il sei per cento d’interesse a chi servono. Insomma se dietro ciascuna banconota c’è un valore, un lavoro, si suda, la bce perchè possiede tutti questi soldi che sono un quarto del debito pubblico italiano, dove li ha presi chi glieli dà.

  • vincenzo
    Rispondi

    I soldi la Bce li prende da noi coglioni inconsapevoli,poi altra cosa i padroni della bce sono le banche private (banche centrali degli stati) padroni delle banche centrali sono le banche private in italia Es b.intesa,unicredit,bnl,etc.altra cosa vorrei rispondere al sig!!!! lombardi lei e molto piccolo e la ritengo una persona asservita al potere finanziario le auguro tutto il peggio posssibile poichè lei sarà pure istruito ma e un rozzo in tutti i sensi e culturalmente incivile

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search