In Anti & Politica, Varie

di LUCIANO TOSI

Egregio Movimento Libertario, non è difficile trovare più di una similitudine tra il dramma della Concordia e la profonda crisi socio-economica-culturale del Bel Paese.

Da una parte una grande nave,orgoglio della nostra cantieristica, condotta con criminale irresponsabilità da un comandante, in tutt’altre faccende affaccendato che porta la stessa a sbattere contro degli scogli e a naufragare a pochi metri dalla costa, quasi fosse un pattino o una barchetta di tre metri, mettendo a rischio la vita di quattromila persone. Dall’altra parte un grande Paese con una classe dirigente analogamente irresponsabile, ma maestra nell’auto assegnarsi privilegi e stipendi e benefit fuori dal mondo ed impegnata a regalare a destra ed a sinistra quello che non esiste pur di continuare a gestire il potere e la montagna di soldi ad esso legati mettendo a rischio il benessere economico di milioni di italiani che con il loro lavoro hanno fatto di questo Paese la settima o ottava potenza economica del pianeta.

Il comandante Schettino è per ora agli arresti domiciliari,dovrebbe essere rinchiuso e la chiave buttata,mentre “lor signori” sono ancora lì che pontificano dagli schermi di mamma rai o dalle altre televisioni o dalle prime pagine dei giornali, da loro stessi lautamente finanziati, che ci dicono cosa bisognerebbe fare per risolvere i problemi che essi stessi hanno provocato. Si è mai visto un virus che guarisce la malattia che ha causato? Reagan diceva: molti pensano di risolvere i loro problemi con l’aiuto dello Stato,non capiscono che lo Stato è il problema.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

“Licenziare i padreterni” è il titolo dell’ultimo libro di Stella e Rizzo. Vale la pena leggerlo,ricordando Ambrose Bierce: la politica è il mezzo con il quale la parte peggiore della nostra criminalità si guadagna da vivere alle spalle di tutti gli altri.

Interessante anche quello che dice il professor Ricossa: ma che lotta alla ricchezza,tutti la cercano,solo che i politici hanno la possibilità di rubarla agli altri,le persone comuni no. Ipolitici hanno inventato una strana filosofia per la quale si può sottrarre ricchezza a chi la produce senza neanche essere incolpati, anzi, provando a far ritenere agli altri tutto questo come un atto meritorio e di giustizia.

 

Recent Posts
Showing 5 comments
  • Carlo
    Rispondi

    I due aforismi valgono ampiamente la lettura.

    Un saluto cordiale

    Carlo Maggi

  • michele lombardi
    Rispondi

    Schettino = Berlusconi = qualsiasi politicante marcio

    guida tutti irresponsabilmente, crea il danno, mente, fa finta di nulla, scappa.

  • O.K.Corral
    Rispondi

    Non mi piace la frase “Il comandante Schettino è per ora agli arresti domiciliari,dovrebbe essere rinchiuso e la chiave buttata”.
    Non tollero che chi ha commesso errori debba essere punito in modo così drastico.
    La prigione ha solo la funzione di far credere ai cosiddetti cittadini onesti che i cattivi pagano.
    Il sistema detentivo è fallimentare. E’ la negazione della liberta.

  • Pedante
    Rispondi

    I peggiori nemici sono i traditori. Reagan, nonostante la retorica, era un guerrafondaio, e spendaccione. Citare Reagan per i libertari è darsi la zappa sui piedi!

    Preciserei inoltre che i passeggeri sulla Concordia non plaudivano il capitano quando faceva le sue manovre spericolate, e non avevano nessuna parte nella sua assunzione. I passeggeri dell’Italia invece…(e poi, le acque in cui giace la Concordia sono poco profonde, lasciando possibile il salvataggio).

  • michele lombardi
    Rispondi

    Reagan e’ stato uno dei peggiori presidenti di sempre.
    ha innescato il sistema che ha portato all’esplosione della finanza USA e contagio mondiale.

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search