In Anti & Politica, Economia, Libertarismo

DI FUNNYKING*

La Notizia:

BANCHE:PD,QUELLE DELLE MULTINAZIONALI NON FACCIANO ASTE BCE MOZIONE DEL PARTITO; BOCCIA, FONDI DEVONO ANDARE A TUTTE IMPRESE

(ANSA) – ROMA, 28 FEB – «Il governo italiano deve assumere una posizione chiara nei confronti delle istituzioni comunitarie e della stessa Banca centrale perchè non è tollerabile che un’impresa industriale multinazionale possa ottenere direttamente crediti agevolati dalla Bce: è del tutto evidente che, oltre all’alterazione della concorrenza, questo meccanismo produce una sottrazione di risorse a tutte le altre imprese». Lo chiede il Pd in una mozione parlamentare a prima firma di Francesco Boccia alla vigilia dei nuovi interventi della Banca centrale nei confronti del sistema bancario europeo. Secondo il partito è infatti necessario «impedire che le finanziarie delle grandi imprese trasformate in banche prendano in prestito soldi direttamente dalla Bce, con tassi agevolati e senza vincoli precisi sul loro utilizzo, opportunità preclusa a tutte le altre aziende». «Come è emerso anche recentemente – spiega Boccia –nell’ultima asta della Bce la casa automobilistica francese Peugeot-Citroen ha avanzato una richiesta di prestito attraverso la sua finanziaria. Chiediamo perciò che il nostro governo assicuri che i soldi messi sul mercato dalla Bce vadano alle banche a condizioni agevolate affinchè siano poi riversate totalmente nel sostegno al credito per tutte le imprese». «Per quanto riguarda infine la quota italiana – conclude – chiediamo nella mozione che il governo definisca un’intesa con l’Abi affinchè sia chiaro l’impegno delle nostre banche nell’utilizzo del denaro ottenuto».(ANSA).

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

———————————————————————–

Queste la incredibile mozione del PD.

Dunque, solo le banche possono accedere al credito agevolato della BCE per poi agire da usuraie con l’economia reale opuure, più probabilmente,  fare un pò di speculazione finanziaria con i titoli di stato. Se invece un cattiva, cattiva Multinazionale riesce ad inserirsi nel meccanismo infernale  per farsi finanziare attività produttive con tassi bassi siamo di fronte ad un’alterazione della concorrenza.

Voi lo capite perchè l’Italia è un paese inemendabile? Non conosco questo Francesco Boccia (Parlamentare) quindi mi auguro (per Lui) che la notizia qui sopra sia frutto di un fraintendimento del giornalista.

Il fatto che il gruppo francese PSA (Peugeot-Citroen) si sia inserito nel meccanismo LTRO non è un alterazione della concorrenzaè una geniale trovata imprenditoriale. E se FIAT (tanto per fare nomi e cognomi) non ci ha pensato o non si sia messa in condizioni di fare la stessa cosa per tempo è stato per un grave errore di Marchionne.

Ah,Francesco  Boccia forse non lo sa, ma anche i cattivi tedeschi di Siemens  si sono messi in fila per avere la loro fettina di finanziamento agevolato.

Un’ultima notazione, è parere di chi vi scrive che i danari ottenuti dalla BCE da parte di PSA e Siemens finiranno (una buona volta) ad alimentare l’economia reale, quelli ottenuti dalle banche al massimo terranno i tassi dei titoli di stato a livello di galleggiamento ancora per un pochino e per il resto serviranno per alimentare i bonus dei banchieri.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

E bravo compagno Boccia, proprio un bell’esempio di classe dirigente (de sinstraaaa).

 

* Link all’originale: http://www.rischiocalcolato.it/2012/02/compagni-che-sbarellano-pd-le-multinazionali-sono-cattive-le-banche-sono-buone-dunque-vanno-aiutate.html

 

Articoli recenti
Commenti
  • Dexter
    Rispondi

    Adesso sono ben 1.000 i miliardi € che la BCE di Draghi ha dato alle banche. Da dove vengono questi soldi ? Come li hanno creati ?
    Le banche risolvono temporaneamente i loro problemi di liquidità e comprano i titoli di debito visto che per la BCE è giustamente vietato. Sicuramente questo è il motivo principale per cui lo spread si sta abbassando, ma è un doping, l’ennesima bolla speculativa creata ad arte e che va contro il mercato. E quando finisce se ne inventeranno un’altra pur di non affrontare il problema del debito e della spesa pubblica, entrambi non affrontati da Monti (che si prende i meriti della diminuzione dello spread).

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca