In Esteri, Libertarismo

DI FABRISTOL*

Lo ammetto, questo è un argomento molto delicato e di non facile soluzione e sarebbe tutto da prendere con le pinze. La storia è questa: il giudice inglese Hedley ha chiuso la seduta di una corte di giustizia al nord di Londra con un clasmoroso verdetto. Una ventinovenne autistica da ora in poi non potrà fare sesso con alcuno e chiunque si avvicinerà a lei o farà sesso con lei verrà arrestato per violenza sessuale. Il shockante verdetto ha tra le sue motivazioni il fatto che la ragazza ha una vita sessuale disinibita e poco controllo della libidine tanto da farla incorrere in passato a rapporti sessuali con sconosciuti e senza protezione.

“E’ strano ma allo stesso tempo vero che perfino la libertà di prendere decisioni non sagge sia una delle cose che la corte (di giustizia) debba controllare e solo se e quando i migliori interessei della donna lo richiedano.” ha dichiarato il giudice.

Non sappiamo se la donna sia stata data in custodia al giudice dalla famiglia né se la stessa protagonista della vicenza abbia richiesto tale custodia.

I problemi dal punto di vista libertario, e non solo, sono questi:

1) come può il giudice sperare di poter controllare il comportamento sessuale di una donna adulta e per di più autosufficiente anche se con problemi di autismo e basso QI?

2) qual è il confine tra un comportamento sessuale volontario ed uno involontario (discriminante per il quale alla donna è stato interdetto il sesso)?

3) una donna adulta ha diritto ad una vita sessuale (privata) anche se con problemi mentali?

4) può lo stato decidere a quali cittadini e quali comportamenti impedire?

5) riguardo le terze parti: i potenziali partner della donna come possono sapere del divieto imposto sulla donna e come è possibile accusarli di stupro quando la donna acconsente ad un rapporto sessuale?

A mio modesto parere il verdetto oltre che ridicolo dal punto di vista morale e delle libertà personali lo è dal punto di vista della sua applicabilità. A meno di dover utilizzare qualche strumento elettronico di controllo o il monitoraggio 24 ore su 24 della donna per tutta la sua vita. Altra cosa inapplicabile poi riguarda l’applicazione del divieto che riguarda terze parti: i poveri malcapitati della donna saranno accusati di un reato pur non sapendo di compiere un reato a meno che non si costringa la donna a tenere un cartello o un documento ufficiale del tribunale inglese per avvertire i potenziali partner. Ma significherebbe che la donna debba collaborare attivamente con il giudice, cosa che non è certa.

 

* Link all’originale: http://libertarianation.org/2012/02/28/giudice-vieta-ad-una-donna-di-avere-sesso-perche-autistica/

 

Articoli recenti
Mostrati 11 commenti
  • uno qualunque
    Rispondi

    Se lo sa mia moglie corre subito dal giudice!

  • Borderline Keroro
    Rispondi

    Ecco, questo giudice è il classico esempio di persona che non riesce proprio a farsi i cazzi suoi.
    Capisco però che si cerchi di proteggere la ragazza da chi si approfitta del suo handicap.
    Resta il fatto che è una pesante intrusione nella sfera personale da parte dello Stato.

  • serpe
    Rispondi

    I problemi per i libertari sono e saranno sempre senza fine. Non c’è limite ai problemi che pone il libertarianesimo. Anzi più si pretende di risolverli e più se ne produce. Non si comprende, cioè, che l’ottica libertaria è sbagliata. Si vorrebbe vedere il mondo con un paio di occhiali chiamati “libertarianesimo” ma sono occhiali rotti!!.
    Le questioni:
    1) Il giudice ha fatto quello che poteva.
    2) E’ una formula per tenere lontani i chiavatori.
    3) Nessuno a diritto a nulla.
    4) Perchè fino ad ora cosa succede?
    5) Cazzi loro.
    Morale. I libertari hanno la mente ingessata.

  • antonio
    Rispondi

    capirai! quando l’argomento è il sesso colgono ogni occasione per far calare la scure!
    ma dico io: per una volta che si trova in giro una donna SANA!
    le malate mentali sono quelle che la danno difficile. quando uno evita, ritarda, limita, centellina, condiziona il piacere è malato.
    e chi lo fa col piacere supremo è il SUPREMO MALATO.
    non può scopare perchè non è “cosciente” di volerlo fare… e l’istinto che ci sta a fare? tra un po’ allora lo vieteranno pure ai cani.
    questo è CRISTIANESIMO…

    • andrea
      Rispondi

      Stavo per scrivere quasi le stesse cose.
      Mi ricordo un articolo di qualche anno fa, in cui si parlava di un ragazzo down di 18 anni, “stuprato” da una 40enne….poi venne fuori che invece, com’era ovvio, il ragazzo era felicissimo di farsi “stuprare” dalla bella 40enne. GIORNALISMO SPAZZATURA, che si nutre di psicosi, alimentando la fobia dello stupro e della pedofilia (2 fenomeni che purtroppo esistono, ma a livello mediatico sono gonfiati all’inverosimile. Il 90% circa degli stupri denunciati da donne, sono inventati!)
      In questo caso invece giustizia spazzatura!

  • antonio
    Rispondi

    non parliamo poi della pena per quelli che se la trombano…
    questo accade perchè in verità (checchè se ne dica) nella società cristiana (e non solo cristiana) il sesso è NEGATIVO: quando ti trombi una gli fai del male, gli togli qualcosa (ed ecco che poi le donne vogliono essere “risarcite”).
    roba da matti… se atterrassero gli alieni non crederebbero ai loro occhi.
    il sesso è l’attività istintiva e incosciente per antonomasia!

  • Alessandro Caggiula
    Rispondi

    Qualcuno mi aiuta a smettere di ridere ………………!!!!!!!

  • Dino
    Rispondi

    Calma ragazzi. Stiamo parlando dell’Inghilterra, che magari avrà anche un buon sistema fiscale (rispetto l’Italia), ma in materia di moralità e libertà è messa male.
    In Inghilterra come in Australia e Nuova Zelanda, non ho capito perché, hanno sviluppato un serio problema con la sessualità negli ultimi anni a livello politico. Questo episodio è solo una conseguenza di quello che fanno.

    Insomma trovare curioso o insolito questo è fatto è come trovare curiosa la condanna a morte in Cina. Lì è la normalità.

  • Lorenzo
    Rispondi

    Sono indignato.

  • TPM
    Rispondi

    per chi è d’accordo gli vieto di non trombare, perchè il fatto che siano d’accordo dimostra il loro basso QI e quindi non sono in grado di decidere con chi trombare.

    Questo dimostra l’assurdità della teoria hitleriana del giudice hadler, per cui solo chi è giudicato da un dipendente statale “degno”, allora può trombare.

  • FM
    Rispondi

    Si, mah, però…

    Ma avete presente una donna autistica, quando pur fosse di belle fattezze ?
    Avete presente di cosa si parla ?

    Per andare, cioè accoppiarsi con una persona del genere, ci vuole del bel pelone sullo stomaco.

    Non credo proprio che i tipi interessati a lei, qualora sapessero (ed è tutto da dimostrare),
    avrebbero paura del divieto del giudice.

    FM

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca