In Anti & Politica, Esteri

DI PEPPE MEOLA*

E chi se lo immaginava! Allegria gente, esultate italiani: la stampa “ammerigana” ha incoronato Mario Monti come l’uomo più importante d’Europa.
Eh sì, stiamo facendo passi da gigante. Leggete il Corriere della Sera che riprende il Time: addirittura Obama dice che l’Italia ha fatto “passi impressionanti“.
Orsù, stampatevi sul volto un bel sorrisone e gonfiate il petto, che abbiamo l’approvazione degli Stati Uniti d’America; mica ho detto il Burundi o il Kirghizistan!

Del resto si sa, aldilà dell’Atlantico ci tengono moltissimo alla presentabilità dei governanti. E vuoi mettere quanto è presentabile un membro della Trilateral, del Bilderberg ed ex Goldman Sachs? Per non parlare della simpatia irrefrenabile che nutrono, di qua e di là per il mondo, verso i governanti dei Paesi amici non-eletti dai loro cittadini!

Finalmente la persona giusta, al posto giusto, nel momento giusto per la bella Cenerentola europea. Meno male, perchè questa brutta crisi economica rischiava di farci fare la bua, mannaggia bubbà.
Obama adesso è sollevato, perchè abbiamo capito come ci dobbiamo comportare. E d’ora in poi non faremo più i cattivi. Staremo attenti a non fare più debiti ed a scherzare con le banche…noi. Prenderemo esempio da loro, gli ammerigani, che invece stanno attenti a non scherzare con le banche, la finanza ed i bilanci pubblici.

  • Negli Usa mica è mai successo che il debito pubblico ha doppiato il Pil annuo…?
  • Mica hanno avuto problemi con le banche…?
  • Quando mai s’è vista una banca Usa andare in default?
  • O addirittura, avete mai visto la più grande compagnia assicurativa di quella nazione venire salvata con i soldi pubblici?
  • Per non parlare del Tesoro che semi-nazionalizza il credito per qualche decina di mesi.
  • E chi si azzarderebbe solo a pensare che la loro Banca Centrale possa trovarsi a dover regalare denaro (fresco fresco di stampa) allo 0.25% per non far implodere il sistema del credito bancario?

La Lehman Brothers, la AigFannie MaeFreddy MacEnronBernie Madoff non potrebbero mai fare disastri negli States: potrebbero fallire solo nella medievale Italia.
E solo l’Italia, con la sua dissennatezza, può mettere in moto il collasso dell’economia di mercato mondiale…

Basta con questo retaggio mesozoico del sistema sanitario statale, dell’istruzione pubblica, delle partecipazioni statali, dei beni archeologici pubblici, dei prodotti alimentari non ogm, dei cittadini che “risparmiano” e delle carte di credito revolving che non decollano…Ci manca solo l’anello al naso e la clava nelle mani.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

No, no; se Dio vuole, grazie a statisti del calibro di Napolitano e Monti ce la faremo a cambiar rotta. Ed il professore varesino ha già rassicurato tutti gli americani: “Spero di cambiare il modo di vivere degli italiani!”
Non è facile, ma è sulla buona strada: niente posto fisso, niente casa, niente pensione, niente Carabinieri, ma tanto low profile ed understatment anglosassone per i futuri italiani; e qualche decina di costosissimi F-35 che ci svolazzano sulle teste.

Che goduria!

*Link all’originale: http://www.rischiocalcolato.it/2012/02/se-lo-dicono-gli-americani-meno-male-che-monti-ce.html

 

Recent Posts
Showing 4 comments
  • Dexter
    Rispondi

    Mi vien da ridere quando si prende un articolo di giornale per attestare la bontà di una persona. Gli articoli sono scritti da uomini che hanno le loro idee e i loro interessi.
    Inoltre è la versione di Time Europa ad avergli dedicato la copertina, Time USA ci ha messo due cani…
    Monti dice che vuole cambiare gli italiani, che vanno educati e cambiati culturalmente. Non poteva dire una eresia più grande, questo crede che il compito dello stato sia educare i cittadini e dargli una morale.
    Mi ricorda Hitler….anche lui sulla copertina di Time come “uomo dell’anno”, ormai decenni fa !

    • macioz
      Rispondi

      Anche Stalin ha avuto la sua.

  • Pedante
    Rispondi

    Quelle copertine risalgono agli anni di gestione di Henry Luce, presbitariano e esemplare della vecchia America. Non credo che la cosa si possa ripetere con gli attuali azionisti

  • iano
    Rispondi

    Sono veramente desolato vedere il popolo Italiano così debole e rassegnato.Non reagisce e passivamente subisce.Stiamo subendo una squallida violenza,e nessuno fa niente. evidentemente c,è tanta “paura”.Mi viene in mente GHEDDAFI,era anche lui tanto elogiati,rispettato,Berlusconi gli ha fatto una grande festa per la sua visita in Italia,tanto carisma e senso di onnipotenza.Ma nel giro di qualche mese abbiamo visto come è stato ammazzato barbaramente!!!scene veramente disgustose.Se quell,uomo ha sbagliato ha pagato con la vita i suoi errori.”Qualcuno”stia attento,perchè chi sbaglia prima o poi paga!!Ma se non morirà ammazzato,almeno la soddisfazione di pisciare sulla sua tomba !!!!

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search