In Ambientalismo, Scienza e Tecnologia

DI REDAZIONE

Aumenta il consumo di cibo biologico, anche all’estero, ma non è dato sapersi se quanto fornito in pasto ai consumatori è sicuro oppure no.

Ecco una notizia raccapricciante che arriva dalla Germania, dove le esportazioni di cibo “bio” – anche dall’Italia (nonostante alcuni scandali scoppiati recentemente a proposito di uso di antiparassitari chimici) – pare siano in aumento.

Come riportato dall’Ansa ieri: “Sono raddoppiati i casi di bambini colpiti da sintomi gastrointestinali in Germania: ora il numero di bimbi che ha avuto i disturbi che sarebbero stati provocati da un’intossicazione alimentare legata al cibo, pare in certi casi anche “biologico”, distribuito nelle mense scolastiche, a livello federale e’ di 8.365, hanno reso noto le autorita’ sanitarie tedesche. Non è escluso che il numero possa aumentare”.

Ancora una volta, nel segno del principio di precauzione, l’uso del cibo coltivato con tecniche biologiche dovrebbe obbligare i governanti ad intervenire, al fine di vietarne l’uso, sino a quando non sarà confermata la sua innocuità. Studi di alcuni scienziati di livello internazionale hanno dimostrato che le cavie alimentate con additivi biologici, morirebbero di tumore 3 volte di più rispetto a quelle alimentate in maniera convenzionale. Meditate gente…

P.S. – SE FOSSIMO COME I NAZI-COMUNISTI CHE HANNO COMMENTATO LA NOTIZIA DELLA SEMINA DI 32.000 ETTARI DI MAIS BIOTECH (che è una bufala per la cronaca, postata solo per verificare le reazioni dei soliti noti nonostante una sentenza lapalissiana), E CI COMPORTASSIMO COME LORO, DIVULGHEREMMO COME VERE NOTIZIE TIPO QUELLA SOPRA RIPORTATA, DOVE AD UN FATTO VERO SI AGGIUNGONO ELUCUBRAZIONI, CONDIZIONALI E DUBBI VARI. QUESTA NON E’ INFORMAZIONE SCIENTIFICA, E’ DISINFORMAZIONE TOUT COURT.

 

Recent Posts
Showing 24 comments
  • gustavo massoni
    Rispondi

    Farebbe piacere conoscere i nomi degli scienziati please…

  • Seansean
    Rispondi

    Mi sembra un post senza senso!!!
    Chi sono gli scienziati?
    Si sono ammalati anche per cibo biologico? Allora non hanno mangiato solo quello?
    Prima di dire di meditare chiediti e informati cosa vuol dire biologico!!!

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      HAI LETTO ALLA FINE DELLE FRECCETTE? SOTTO L’ARTICOLO?

  • cargiulo ermetico
    Rispondi

    Beh la Casaleggio e associati continua imperterrita a forniti pubblicità gratis .Ma chi paga ? paghi tu direttamente oppure la Monsanto ? cosi tanto per sapere …
    La mosca del sonno (perenne dei grillini) tze tze cerca di addommertare le coscenze (non è che serve poi molto visti i commenti…) tramite questi spot propagandistici …mi piacerebbe sapere cosa ne pensa grillo degli ogm e perchè i casaleggio vadano contro 80-90% della popolazione .

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      TZE TZE E’ UN PORTALE DI INFORMAZIONE LIBERA, MA VOI NAZI-COMUNISTI LA LIBERTA’ NON SAPETE PROPRIO COSA SIA, PER VOI LIBERTA’ E’ SCRIVERE SOLO LE PUTTANATE CHE VI RACCONTATE FRA DI VOI. NON PAGA NESSUNO, E’ LA RETE LIBERA IGNORANTE!

  • cargiulo ermetico
    Rispondi

    tze tze appartiene hai casaleggio come dà whois mostrato l’altra volta e per comodita riporto nuovamente :Domain: tzetze.it
    Status: ok
    Created: 2010-01-13 14:04:43
    Last Update: 2012-01-28 01:30:51
    Expire Date: 2013-01-13

    Registrant
    Name: Casaleggio Associati srl
    Organization: Casaleggio Associati srl
    ContactID: CASA6056
    Address: Via Girolamo Morone 6
    Milano
    20121
    MI
    IT
    Created: 2010-01-13 14:04:43
    Last Update: 2011-12-19 16:54:54

    Admin Contact
    Name: Gianroberto Casaleggio
    Organization: Casaleggio Associati srl
    ContactID: GC88905
    Address: Via Girolamo Morone 6
    Milano
    20121
    MI
    IT
    Created: 2010-01-13 14:04:43
    Last Update: 2011-12-19 16:55:15

    http://whois.domaintools.com/tzetze.it

    Senti coso tu avrai pure la libertà di coltivare gli ogm , ma se fossi nei contadini vicini ti denuncerei per danno temuto …per questo fornirete gli ogm ad anonimi ? non avete neanche la forza di metterci la faccia … poveracci siete davvero messi male pensa la gragnuola di denunce che avrai se provi nuovamente a coltivarli ?

  • cargiulo ermetico
    Rispondi

    La tua libertà finisce dove comincia quella degli altri e se fai danni , la tua libertà finisce nel cestino della monnezza …

  • cargiulo ermetico
    Rispondi

    Monsanto specialità :

    Agente Arancio
    Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.
    Vietnam. Missione di disboscamento: un elicottero UH-1D dal 336 battaglione dell’aviazione spruzza un potente defoliante nel delta del Mekong, 26 luglio 1969

    Agente Arancio, in inglese Agent Orange, era il nome in codice dato dall’esercito statunitense a un erbicida che fu ampiamente usato dagli Stati Uniti tra il 1961 e il 1971, durante la Guerra del Vietnam. L’Agente Arancio è un liquido incolore, ma il suo nome deriva dal colore delle strisce presenti sui fusti usati per lo stoccaggio durante il trasporto. L’impiego militare ufficiale era finalizzato alla rimozione delle foglie degli alberi così da privare i Viet Cong della copertura del manto vegetale.

    L’Agente Arancio era una miscela all’incirca 1:1 degli erbicidi 2,4-D (acido-2,4-diclorofenossiacetico) e 2,4,5-T (acido-2,4,5-triclorofenossiacetico). Questi erbicidi furono sviluppati durante gli anni quaranta per l’utilizzo nel controllo delle piante a foglia larga. Introdotti inizialmente nel 1947, si diffusero rapidamente, e il loro uso era considerato normale nella pratica agricola nella metà degli anni cinquanta.

    Altri erbicidi, durante lo stesso periodo, furono usati dall’esercito degli Stati Uniti in diverse quantità: l’Agente Blu (acido cacodilico), l’Agente Bianco (miscela 4:1 di 2,4-D e picloram), l’Agente Porpora e l’Agente Rosa.

    L’Agente Arancio, come defoliante militare, fu dismesso nel 1971.[1] Il 2,4-D e il 2,4,5-T continuano ad essere ampiamente usati, indipendentemente, come efficaci erbicidi.
    Indice

    1 Effetti sull’uomo
    2 Le cause
    3 Note
    4 Bibliografia
    5 Collegamenti esterni

    Effetti sull’uomo

    Si scoprì che l’Agente Arancio ha come sottoprodotti delle diossine altamente tossiche[2] ritenute responsabili di malattie e difetti alla nascita sia nella popolazione vietnamita che nei veterani di guerra statunitensi. Si è anche scoperto che ha proprietà cancerogene, che colpiscono principalmente le donne, e teratogene.
    Gruppo di bambini con gravi problemi di sviluppo fisico, molti dei quali vittime dell’Agente Arancio

    Nel 1980, lo stato del New Jersey creò la New Jersey Agent Orange Commission, la prima commissione statale creata per studiarne gli effetti. Il progetto di ricerca della commissione, in collaborazione con la Rutgers University, fu chiamato Progetto Pointman. La commissione fu sciolta dalla governatrice Christine Todd Whitman nel 1996.[3]

    Un rapporto dell’aprile 2003, finanziato dalla National Academy of Sciences, giunse alla conclusione che, durante la guerra del Vietnam, 3181 villaggi erano stati direttamente irrorati con erbicidi. Tra i 2,1 e i 4,8 milioni di persone «sarebbero state presenti durante le irrorazioni». Inoltre, anche il personale dell’esercito degli Stati Uniti fu direttamente irrorato o venne a contatto con gli erbicidi mentre si trovava in zone trattate di recente. Lo studio fu originariamente intrapreso dall’esercito statunitense per avere un miglior conteggio di quanti veterani prestarono servizio in aree irrorate e i ricercatori ebbero accesso a registrazioni militari e fascicoli operativi dell’aeronautica statunitense, non studiati in precedenza. La nuova stima fatta dal rapporto calcolò il volume di erbicidi irrorati tra il 1961 e il 1971 a un livello di 7 131 907 litri in più rispetto a una stima erronea pubblicata nel 1974, e di 9,4 milioni di litri superiore a un inventario dello stesso anno.[4]

    Secondo il rapporto (HR 2634 IH)[5] del Congresso Americano del 25 Luglio 2011,

    dal 1961 al 1971, approssimativamente 19.000.000 galloni (359.613.000 litri) di 15 differenti erbicidi, incluso 13.000.000 galloni (49.210.200 litri) di Agente Orange, sono stati spruzzati sulle regioni del Vietnam del Sud. Molti di simili erbicidi, incluso l’Agente Arancio, contenevano un contaminante tossico, conosciuto come diossina.
    Si stima che circa 2.100.000-4.800.000 di persone Vietnamite erano presenti durante l’irrorazione dell’Agente Arancio e altri erbicidi e che ancora molta popolazione era e continui ad essere esposta al contatto con l’ambiente e il cibo che è stato contaminato, o come i figli delle persone esposte che ora soffrono di malattie e malformazioni.
    Oggi, ci sono ancora decine di aree ambientali avvelenate in Vietnam che contaminano cibo, suolo, sedimenti e fauna selvatica e continuano a esporre il popolo del Vietnam alla diossina.
    L’esposizione all’Agente Arancio continua ad influenzare negativamente la vita di uomini e donne in Vietnam e negli Stati Uniti. La vita di molte vittime è accorciata e altre persone vivono con la malattia, la disabilità, e il dolore, spesso non trattati con cure mediche o non riconosciuti.

    Le cause

    L’Agente Arancio fu prodotto sotto contratto, per conto dell’esercito statunitense, da Diamond Shamrock, Dow Chemical Company, Hercules, Monsanto, T-H Agricultural & Nutrition, Thompson Chemicals, e Uniroyal e altre ancora.[6][7]
    Vietnam. Missione di disboscamento durante l’operazione Ranch Hand (guerra del Vietnam)

    Il 31 gennaio 2004, un gruppo vietnamita a favore dei diritti delle vittime, per conto di tre persone colpite, intentò una causa presso la Corte Federale di Brooklyn (New York), contro diverse di queste compagnie statunitensi, invocandone la responsabilità nell’aver causato lesioni personali, sviluppando e producendo le sostanze chimiche. La Dow Chemical e la Monsanto, che furono due dei più grandi produttori di Agente Arancio, erano tra queste. Una delle principali accuse delle vittime alle multinazionali sostiene che le aziende fornitrici fossero consapevoli della pericolosità degli effetti teratogeni e cancerogeni, e che, ciò nonostante, avrebbero regolarmente rifornito l’esercito statunitense di Agente Orange.[1][8].

    Diverse cause intentate da soldati statunitensi erano state vinte negli anni successivi alla guerra del Vietnam; alcuni di loro si erano riuniti in associazioni (come la Vietnam Veterans Against the War) e avevano espresso solidarietà alle vittime vietnamite. Ciò nonostante, nel 2005 è stato respinto il ricorso intentato dalle vittime dell’Agente Orange vietnamite contro le 34 compagnie statunitensi produttrici. Per Peace Reporter, ciò è avvenuto a fronte di forti pressioni esercitate dal Dipartimento di Giustizia, di fronte al timore che potesse crearsi un precedente per la pretesa di risarcimenti da parte di altri ex-nemici degli Stati Uniti.[1] Per il Child Rights Information Network gli Stati Uniti negano tuttora ogni correlazione tra l’Agente Arancio e malformazioni infantili.[9] Nel 2011, con un decreto del 25 Luglio, il Congresso degli Stati Uniti ha introdotto una legge a favore dei veterani americani e dei loro discendenti, colpiti dalla cloracne e da altre malattie legate all’avvelenamento da Agente Arancio, durante la guerra del Vietnam[10]

    • FrancescoPD
      Rispondi

      oltre ad essere dei nazicomunisti siete anche dei poveretti!!
      quello che chiama agente arancio è in libero mercato in tutti i consorzi agrari commercialmente si chiama Tordon 101, e lo può acquistare anche la nonna per togliere i rovi!
      decerebrati
      l’anno prossimo semino ogm… che fai mi denunci,.. in base a quali leggi le tue forse??
      ma va va…

      • cargiulo ermetico
        Rispondi

        danno temuto è sufficente e se non basta …

        • FrancescoPD
          Rispondi

          .uuuhhh che paura è arrivato il fine giurista,.. buhh che paura, ma vatti a prendere il valium in quantità industriale, non vedi che ti stanno prendendo per i fondelli tutti,.. neanche li ci arrivi.
          Comunque a me basta la corte di giustizia europea, tu puoi attaccarti dove vuoi…

  • davide
    Rispondi

    Questo articolo mi sembra proprio una bufala.
    Il titolo è:1)”IL CIBO BIO MANDA IN OSPEDALE 9000 BAMBINI”.Poi leggi l’articolo che dice:”Sono raddoppiati i casi di bambini colpiti da sintomi gastrointestinali in Germania: ora il numero di bimbi che ha avuto i disturbi che sarebbero stati provocati da un’intossicazione alimentare legata al cibo,PARE IN CERTI CASI ANCHE BIOLOGICO”.Quindi c’è stata un’intossicazione alimentare che in alcuni casi potrebbe,ma non è sicuro,essere stata provocata da cibo biologico.2)PARE che uno studio di alcuni scienziati(quali?),abbia dimostrato che le cavie alimentate con alcuni additivi biologici(quali?),muoiano di tumore 3 volte di più delle altre.
    PARE,PARE,PARE.Mi pare che in questo articolo ci siano solo ipotesi e nessuna certezza.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      ESATTO! LA NOTIZIA E’ VERA L’INFARCITURA E’ VOLUTA. HA LETTO IN FONDO ALLE FRECCETE? STESSA TECNICA USATA CONTRO LE SEMENTI BIOTECH

  • cargiulo ermetico
    Rispondi

    a differenza dei mostri ogm i cibi biologici esistono da diversi millenni …il tentativo banale di spostare il problema solo sull’agente erbicida è puerile , il problema sono gli ogm chi li produce e chi fà la pubblicità . In ogni singolo passaggio c’è la presenza del nazisionismo di marca USA E GETTA .Gli OGM devono SPARIRE insieme con le BASI MILITARI USA E TUTTI I SIONISTI PRESENTI IN ITALIA .

    • W la Libertà
      Rispondi

      Cazzo, che argomenti di spessore che porti…

    • Roby
      Rispondi

      E’ caduta la maschera.
      Gia’, gli ogm sarebbero tutto un complotto ebraico. Probabilmente c’entrano pure negri e gay…

  • W la Libertà
    Rispondi

    Ahahaha, ci sono cascati in pieno!

    @Nazi-Comu-Ambientalisti, guardate che l’articolo è scritto su stampo di quegli articoli postati da voi, solo che al posto di OGM c’è scritto BIO… Ahahahah

    “secondo alcuni scienziati…”, “pare…”, “sarebbero stati…”, “in certi casi anche…”

    Tutte argomentazioni da voi detti nel post precedente, e ora presentate a voi per farvi capire l’insensatezza delle vostre argomentazioni contro gli OGM.

    Che buffoni…

  • Domenico
    Rispondi

    La cosa bella oltretutto e che questo continuano a criticare il modo di pensare di chi sostiene il libero mercato attaccando la Monsalto.
    Premesso che io non sono informato su quanto sia “brutta e cattiva” la Monsalto, ma ammesso che sia così questa non è espressione di libero mercato ma del contrario: mercato corporativizzato dalla Monsalto, e quindi non libero!
    Se l’ingresso nel mercato degli OGM significherà arricchire la Monsalto alle spalle dei poveri agricoltori quale agricoltore comprerà mai i semi Monsalto? Se c’è libertà ogni agricoltore così come ogni individuo fa qualcosa solo perchè il vantaggio è anche per lui.
    E riguardo a quanti morti la Monsalto fa ogni anno in giro per il mondo se tutto ciò è vero e non si fa nulla per rimediare evidentemente c’è chi manipola le decisioni e l’informazione, quindi manca libertà!
    Qui non si difende la Monsalto, ma la libertà che OGM e prodotti concorrenti possano farsi concorrenza senza che autorità o lobby facilitino l’uno piuttosto che gli altri.

    • cargiulo ermetico
      Rispondi

      beh sei un passo avanti al quadrato …
      gli ogm sono ultra pericolosi i contadini che coltivano sono prestanomi come la mafia usa altri prestanomi per i propri affari …questo è il livello . Gli ogm non sono altro che un tentativo di omologazione ,distruzione e controllo totale del cibo , oltre che cancerogeni .w la libertà ? se è cosi perchè gli USA e Getta non se ne vanno via e ci lasciano liberi ? a cosa servono quelle merdose basi militari se non ad occupare militarmente il territorio .Bisogna cacciare questi nazisti dall’Italia e dal mondo .

  • Giorgio
    Rispondi

    Sommessamente qui stiamo parlando di OGM e non di basi militari o americani!!!!

  • Roberto Fedeli
    Rispondi

    @Cargiulo “Gli OGM devono SPARIRE”
    Io vivo bene grazie a loro, mi spieghi per quale motivo vuoi vedere in difficoltà quelli con la mia stessa malattia? L’insulina non mi sembra far parte della categoria “danno temuto”, sono diabetico pre 1981, ho sperimentato sulla mia pelle diversi tipi di insulina. Di fatto oggi la qualità di vita di un diabetico è certamente migliore rispetto al passato (per non dire che si moriva), gran parte di questo miglioramento dipende da questa tecnologia che tu vorresti far sparire. In generale sull’argomento ogm alimentare sono sempre stato imparziale, ne pro ne contro, mangio il parmigiano, ossia, il prodotto generato da un animale che mangia ogm, non mi sembra poi così male.

  • Liberistar
    Rispondi

    “l’uso del cibo coltivato con tecniche biologiche dovrebbe obbligare i governanti ad intervenire, al fine di vietarne l’uso” Protezionista,statalista e dirigista!

pingbacks / trackbacks

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search