In Anti & Politica, Economia, Libertarismo

di ANONIMO COSMOPOLITA

Stanchi di vivere in un Paese burocratico ed orwelliano di redditometri e zelanti delatori? Volete lasciare l’Italia e trasferirvi in altro luogo fiscalmente più libero e con più opportunità e prospettive di guadagno ma non sapete come fare e quali mosse compiere? Sappiate che dal 1997 esiste il PT Club, una libera associazione online di liberi individui che offrono privacy a chi realisticamente vuole vivere la propria quotidianità senza leggi inutili e tasse.

PT è l’abbreviazione di Perpetual Traveler (Viaggiatore Perpetuo) e si basa sul concetto di sovranità dell’individuo, il sito fornisce ai visitatori consigli e suggerimenti al fine di risiedere in un Paese estero off-shore senza essere vincolato da aspetti di tipo burocratico (quali tasse, obblighi militari, azioni legali) figurando come “turista”.

Tale concetto è stato reso popolare da Harry Schultz, il consulente finanziario più pagato al mondo nel 1964, secondo il Guinness Book of World Records, autore di numerosi libri sugli investimenti che sono divenuti dei bestseller negli anni ’70, e di un libro intitolato How to Keep Your Money and Your Freedom. Fino al 2010 ha curato The International Harry Schultz Letter, una seguitissima newsletter economica e finanziaria dove avvisava dei rischi iperinflazionistici dell’attuale sistema monetario internazionale e i possibili scenari bellici all’orizzonte.

Schultz ha coniato il concetto di multiple-flag life style: ovvero la possibilità di avere vari livelli di vita a seconda delle proprie possibilità ed interessi: vivere in un Paese, lavorare in un altro ed essere cittadino di un terzo. Tra coloro i quali in tempi recenti hanno seguito i consigli di Schultz, vi è il cofondatore di Facebook,  Eduardo Saverin, il quale ha rinunciato al passaporto statunitense per ragioni fiscali trasferendosi con la residenza a Singapore, oppure il caso recente di Gerard Depardieu, ma non sono i soli.

Coloro i quali amano essere anti-conformisti in società ritenute altamente regolamentatecercano di orientarsi verso luoghi in cui le proprie attitudini, ambizioni e aspettative legalmente e pubblicamente possano essere apprezzate. Se si vuole guadagnare un sacco di soldi o avere prestigio e gratificazioni ci sono vari posti al mondo in cui vi sono molte più probabilità di successo rispetto ad altri. Trovare la libertà in un mondo non libero è possibile se si hanno chiare delle priorità e dei criteri qualitativi e quantitativi per decidere cosa si vuole affrontare e cosa evitare e ciò che è importante per voi.

Chiaramente per di poter vivere da PT in giro per il mondo in libertà e mobilità serve intraprendenza al fine di poter guadagnare soldi senza licenze, permessi o attività stabili, oppure un proprio patrimonio personale di base. In genere è sufficiente avere più di un passaporto, una mente aperta verso il mondo e ovviamente accortezza (nessuna eccessiva ostentazione pubblica di ricchezza o di beni) e riservatezza (evitando di essere identificati come PT dalle autorità del luogo, mantenendo l’anonimato oppure creandosi una seconda identità) per vivere come apolide agli occhi del fisco.

In tempi di lotta all’evasione, ai paradisi fiscali e i tentativi Ue e Ocse di “armonizzazione fiscale”,  il sito del PT Club offre a pagamento e in completo anonimato guide, libri e report riservati per tutti coloro i quali sono interessati al sistema bancario baltico, caraibico, europeo, inglese, o vivere in vari continenti. Il sito offre anche varie indicazioni e links esterni liberamente consultabili su come ottenere una carta internazionale studentesca, creare un business offshore o un ‘alter ego’ e ottenere un sicuro maildrop (un indirizzo postale offshore) e numeri telefonici  per cellulari Gsm (con Sim asiatica anonima), un account personale bancario anonimo o offshore , le dritte su come creare una società offshore con le migliori giurisdizioni al fine di tutelare la privacy e l’attività, come procurarsi per tempo unsecondo passaporto (con naturalizzazioni in Paraguay, Nacaragua, Honduras , Repubblica Dominicana),carte di credito offshore o anonime, ottenere licenze di guida internazionale valide per un anno, emesse da uno Stato del Centro America e ovviamente registrazioni automobilistiche esentasse (Vanuatu, Andorra) per non pagare la tassa sulla proprietà di un’auto.

Al fine di poter richiedere un documento al PT Club non è necessario fornire alcuna informazione personale, è sufficiente inviare dati personali inventati (funzionali anche alla vostra futura nuova identità), usare caselle postali email anonime e pagare con carte di credito prepagate.

 

Post suggeriti
Commenti
  • Fabio
    Rispondi

    Meravigliosa Andorra!
    Bisogna assolutamente visitarla, per chi si aspetta la rocca delmote titano o le quattro case del principato di monaco, sarà una rivelazione.
    Grandi cittadine pulsanti vita, centri pieni di negozi e turisti che posso alloggiare dal campeggio ad albergi a 5 stelle.

    Costo benzina bassissimo!
    Conti correnti cifrati!!

    Ed appena esci dalla frontiera francese, trovi ad accoglieri i finanzieri schierati a scrutarti, un po’ come fanno quando esci da livigno per tornare in italia, a scrutarti come chissà quale crimine tu abbia commesso. Si, hai la colpa d’aver preso una boccata d’aria in un paradiso fiscale, rispetto all’inferno fiscale quotidiano.

    In settimana bianca quest’anno sapete dove andare:
    http://www.skiandorra.ad/
    http://www.grandvalira.com/

    Buon divertimento
    Fabio

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca