In Anti & Politica, Libertarismo

DI ROBERT P. MURPHY

Un episodio sciocco su Facebook ha recentemente sottolineato una delle tensioni nel movimento della libertà: molte persone sono attratte dal libertarismo perché semplicemente non ama le regole. Questo atteggiamento è in contrasto con i conservatori che disprezzano anche il big government, ma che non rifiutano l’autorità di per sé — il loro problema è con l’autorità illegittima. Anche se molti individui sono uniti nella loro opposizione all’impero militare all’estero, alla guerra alla droga in patria, e alla tassazione confiscatoria, le loro filosofie di vita sono molto diverse.

All’inizio, era un dibattito abbastanza innocuo. Avevo messo un post frivolo su Facebook dicendo ai miei “amici” (la maggior parte dei quali sono fan dei miei scritti economici e politici) che il mio numero di telefono aveva solo una cifra diversa da quello di una pizzeria locale, e che la gente che mi chiamava per errore era “fortunata dato il mio allineamento Legale Buono.” Questo era un riferimento al gioco di ruolo Dungeons & Dragons, che ha uno schema elaborato per classificare i punti di vista etici e morali dei suoi personaggi.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Sono rimasto sorpreso di ricevere una discreta quantità di commenti, con molte persone sorprese del fatto che mi ero descritto come “legale.” Hanno pensato che questo significasse che approvassi le azioni del governo degli Stati Uniti e che lasciassi che gli altri mi dicessero come vivere la mia vita. Come può una persona che aveva scritto un articoletto “sull’anarchia di mercato” ricadere in una tale categoria?

Ma questa obiezione è assurda. In primo luogo, i sostenitori “dell’anarco-capitalismo” nella tradizione dell’economista e teorico politico Murray Rothbard sono a favore di un’offerta privata dei servizi legali. Non sono contro la “legge,” sono invece contro il monopolio ingiusto e inefficiente del governo sul sistema giudiziario. Si tratta di un basso stratagemma degli interventisti di sinistra per accusare i critici del welfare o delle scuole governative di essere “contro i poveri” o “contro l’istruzione.” Tale critica è ovviamente una sciocchezza. Ma per lo stesso motivo, è sbagliato anche per gli appassionati di una figura come quella di Murray Rothbard presumere che fosse “contro la legge.”

Infatti, scrittori come Rothbard sottolineavano di voler semplicemente prendere la moralità di base e applicarla in modo coerente. Se qualcuno cerca di prendere la metà del mio stipendio con una pistola, significa rubare non importa ciò che quella persona vuole fare con i soldi. Eppure, per qualche ragione, questa azione è classificata come tassazione quando lo fa il governo. Un altro esempio: c’è una repulsione generale nella pratica di costringere qualcuno a compiere un lavoro contro la sua volontà sotto la minaccia di punizioni corporali — cioè la schiavitù. Eppure se l’esercito agisce in questo modo si chiama coscrizione.

Con esempi come questi, Rothbard sosteneva di voler semplicemente applicare gli stessi standard morali ed etici ai funzionari del governo che tutti noi applichiamo a tutti gli altri. La sua visione del mondo non rappresenta un rifiuto delle regole, l’approccio di Rothbard le applicava a tutti, senza le solite deroghe che la maggior parte delle persone conferisce abitualmente alle “autorità.”

Non c’è bisogno di essere un anarchico Rothbardiano per capire la questione. Per esempio, molti conservatori nella tradizione della Vecchia Destra si oppongono alla crescita sconsiderata dello stato che è il fulcro della politica estera degli Stati Uniti. Tra i suoi altri travestimenti c’è l’illegalità con cui il governo degli Stati Uniti ha invaso e occupato i paesi del Medio Oriente. Uno potrebbe credere che ci sia un ruolo adeguato per l’uso della forza militare, e che in alcuni casi non si applicano le regole standard della morale a causa della natura della guerra moderna. Anche così, è fondamentale che questo motore di potenziale distruzione di massa venga incatenato secondo procedure elaborate e protocolli, in particolare col requisito costituzionale di una dichiarazione di guerra. Oltre a questioni di colpevolezza ultima o di innocenza, il fatto che la “lista segreta di omicidi” dell’amministrazione Obama sia priva di legittimità la rende particolarmente odiosa per coloro che hanno a cuore lo stato di diritto.

Nel suo classico diviso in tre volumi, Law, Legislation and Liberty, Friedrich Hayek ha sottolineato che la “legge” era un concetto molto più grande della “legislazione.” Le persone sono sempre state creature che hanno seguito leggi o regole; sono necessarie per il funzionamento della società. Non solo è teoricamente possibile, ma in realtà deve esserlo stato anche storicamente, poiché le persone hanno seguito le leggi prima ancora che a qualcuno fosse venuto in mente di crearle. Possedere autorità e competenze necessarie per legiferare dall’alto verso il basso le regole per far funzionare meglio la società, è stato uno sviluppo relativamente recente.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Naturalmente, il più grande scisma sulla questione avviene nella religione. Molti libertari sono fermamente atei, mentre molti conservatori sono credenti. I primi sono attratti dalla libertà politica perché non vogliono che qualcuno dica loro cosa fare — nemmeno Dio —, mentre i secondi sono attratti dalla libertà politica perché non vogliono che gli uomini usurpino i comandamenti di Dio.

Ci sono molte persone che si oppongono alle dimensioni e alle politiche dell’attuale governo degli Stati Uniti. All’interno di questa vasta coalizione ci sono molti gruppi diversi, che hanno visioni del mondo radicalmente diverse. Coloro che si irritano per qualunque legge stanno confondendo le perversioni del governo con l’ideale. Come hanno sostenuto per migliaia di anni i filosofi politici, possiamo essere veramente liberi sotto il dominio dello stato di diritto — e gli stati possono paradossalmente rappresentare il suo più grande pericolo.

[*] traduzione di Francesco Simoncelli

Post suggeriti
Commenti
  • Vittorio
    Rispondi

    Attenzione: rule of law va tradotto non Stato di diritto ma lasciato in inglese, oppure governo del diritto.

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca