In Anti & Politica

DI ASTERIO TUBALDI

RADIO ERRE Intervista Leonardo Facco

CLICCA SULLA FOTO ED ASCOLTA L’INTERVISTA

LEO a Puerto il 15-10-2011 Pizzeria Dacil

Recent Posts
Showing 3 comments
  • Mario
    Rispondi

    Impeccabile.

  • Anthem
    Rispondi

    Hai detto bene Leonardo: E’ veramente un paese di malati di mente! 

    ·

  • Albert Nextein
    Rispondi

    E’ la realtà dei fatti.
    Altrettanto reale è l’irriformabilità per vie “normali” del baraccone.
    Innanzitutto non è possibile riformare e salvare tutto allo stesso tempo e con le medesime misure.

    Per salvare uno che sta annegando non ci si butta personalmente, a meno di essere dei super bagnini, onde evitare di annegare in due.
    Si lancia un salvagente o una cima.
    Una cima o un salvagente per cinque o sei macroregioni alla Miglio.

    Ogni macroregione ha la sua salvezza, come salvarsi.

    Ma sono certo che questa via non sarà percorsa, in quanto ritenuta non praticabile dagli ortodossi nazionalisti presenti in tutti i partiti.

    Se riformare macroregioni più che autonome potrebbe durare alcuni decenni, riformare e salvare tutta la repubblica unitaria è impossibile.

    Io la vedrei come una specie di gara meritocratica a chi arriva primo alla salvezza, riducendo tasse, statalismo, burocrazia, malgoverno, corruzione, etc.

    In 6 macroregioni al via, ognun per sé.
    Vediamo chi arriva prima alla salvezza economica e sociale.
    Ovviamente l’autonomia legislativa sarebbe la base di quest’operazione salvezza.

    Anche solo pensare una cosa del genere, per gli attuali reggitori del potere, è una specie di sacrilegio.
    Ecco perché non si farà un bel tubo, e si arriverà a situazioni estreme, necessariamente.

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search