In Anti & Politica

chisietedi MEMORIA LUNGA

Scriveva Carlo Stagnaro: “Col suo tipico argomentare stringente e ineccepibile, Spooner spiega che nessuno ha legittimamente la prerogativa di far rispettare agli altri le proprie leggi. Quella del “contratto sociale” (la Costituzione) è solo una bella (?) favoletta: chi mai, nel “mondo reale”, si sentirebbe obbligato nei confronti di un contratto firmato da altre persone, quasi tutte morte, numerosi decenni prima? La conclusione non lascia spazio a dubbi: “Non si può essere ad un tempo uomini politici e uomini onesti”. 

Ancora:  “il libertarismo moderno – quello di cui gli stessi Mingardi e Piombini sono tra i più brillanti esponenti nel nostro paese – rifugge con orrore da questi metodi, così come da ogni altra forma di violenza non strettamente difensiva. Solo l’instancabile diffusione delle idee, la propaganda, la resistenza passiva, e al massimo l’obiezione fiscale e il rifiuto a cooperare con lo stato possono realizzare la transizione a una società senza stato”.

(Tratto da Recensione al libro di Alberto Mingardi “Anarchici senza bombe”)

RISULTATO?

carlo-stagnaro-ministero

Articoli recenti
Mostrati 17 commenti
  • Marco Tizzi
    Rispondi

    Se per caso sospetti di avere di fronte un nemico che possa darti fastidio e hai a disposizione tanti soldi da spendere non tuoi, be’, compralo!
    E’ più facile che combatterlo.

    • Marco Tizzi
      Rispondi

      ahahahahahahahahahaha
      Dici che ormai sono in svendita? Possibile, del resto la parola “libertà” l’hanno data via gratis.

  • Albert Nextein
    Rispondi

    Come spiega lo Stagnaro questa sua attuale collocazione?
    E’ stato un miracolo?

  • Albert Nextein
    Rispondi

    E’ un omonimo?

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      No

  • lybius
    Rispondi

    uff che noia questa bega da chi ha più lungo (il cv da turbo-liberista): le nostre idee non contano una cippa, e mentre c’è chi la mena a Stagnaro sul suo ruolo (btw, lui abbassa la tassazione indiretta delle bollette elettriche – un bel risultato per chi sta nelle stanza dei bottoni da poco tempo, rispetto a politicanti libertari che in quelle stanze ci stanno da anni), lo Stato Ladro continua a prenderci da tutte le parti…. contenti voi

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Mi sono sfuggiti i governanti libertari che da anni stanno al potere…
      Inoltre, leggo in quella norma proposta dal governo
      ” vengono resi più severi i controlli sugli incentivi erogati agli operatori”. LEGGASI ALTRE MAZZETTE
      “Il decreto non penalizza il fotovoltaico ma attenua i colossali incentivi”, UN INSULTO ALL’INTELLIGENZA
      “rilancio straordinario degli investimenti produttivi”. COSTRUTTIVISMO MINISTERIALE.
      Io, sopra leggo le parole di Stagnaro che dice: “rifiuto a cooperare con lo stato”.

      Aggiungo: Personalmente (qui, nel rispetto del credo libertarian, ciascuno di noi parla per sé stesso) sono “arrabbiato” per la svolta statalista. Per tre motivi signor Lybius (apprezzo il suo “coraggio” – tutto italiano – nel firmarsi con nome e cognome):
      Primo, per quello che scriveva, per quel che fa credere di essere;
      Secondo, perché lui diceva le stesse cose di certe persone prima di decidere di fare una certa carriera (per ora i nomi li tengo per me);
      Terzo, perché glielo promisi in un seminario Mises tenuto a Sestri, molti anni fa, quando mi accorsi che qualcosa stava snaturandosi: Le parole esatte che pronunciai a lui, nella Hall dell’Hotel, furono: “Carlo, se ti metti con i politici, giuro che vengo a cercarti e ti prendo a calci in culo”. Tutti, conoscendomi, sorrisero, compreso Carlo.
      So bene che la difesa dei propri principi ha dei costi, lo so bene…

      • leonardofaccoeditore
        Rispondi

        ahahahhahahhahaahahaha

  • Bartok56
    Rispondi

    Ricordiamoci dell’articolo su “Il Foglio” del 26 Aprile 2013:
    “Tutte le ragioni liberiste per preservare l’Imu sulla prima casa”

    Perla finale nel suddetto articolo:
    “La scelta è tra un mondo dove i figli vivono da disoccupati nella casa dei padri
    esentasse, e uno dove hanno un reddito con cui stare in affitto mentre i genitori rinunciano alla settimana bianca.”

    Costui in precedenza si era detto favorevole alla Carbon Tax (oltre a IVA e accise varie).

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Per fortuna a quelle porcherie ha risposto benissimo l’eccelso CRISTIAN MERLO. L’articolo è reperibile in questo sito.

      • Bartok56
        Rispondi

        “LIBERISTI FALSI E DEGENERATI”.
        Vado a rileggermelo. Fa sempre bene.

  • Pedante
    Rispondi

    Li riconoscerete dai loro frutti. Si raccoglie forse uva dalle spine, o fichi dai rovi?

    Rimpiango lo Stagnaro che fu.

  • Pedante
    Rispondi

    Mah, posso solo dire che ho letto e apprezzato vari suoi articoli del lontano passato. Non conoscendolo personalmente devo basare i miei giudizi solo sul suo operato.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Te le spiegherò io, con calma…

      • Marco
        Rispondi

        Leonardo, potresti spiegare a tutti cosa intendi? Ho letto gli scritti di Stagnaro fin dai tempi di Enclave, in coppia con Mingardi e onestamente non mi stupisce il suo atteggiamento. Scusa ma il suo maestro Mingardi non ha fatto la stessa cosa? Mingardi non deve tutta la sua “celebrità” non tanto alla sua presunta intelligenza quanto al fatto che è ben introdotto negli ambienti politici/parassiti che contano? Franco De Benedetti (con il quale condivide la medesima ascendenza), Antonio Martino, Nicola Rossi ecc. Un parterre di larghe intese (Dal PDS ora PD a Forza Italia)… Ovvio che l’allievo Stagnaro seguisse le sue orme. A proposito di Stagnaro, in rete trovo i suoi articoli pubblicati anche su “Tempi”, la rivista di Comunione e Liberazione (che non mi risultano siano anarco-liberisti). Io un’idea me la sono fatta: gli ingegneri in italia sono disoccupati; o sei davvero al top oppure non lavori e fai la fame. Molto più comodo accucciarsi sotto l’ala del politico di turno e rubare soldi ai contribuenti come qualsiasi statale. Che poi da Rothbard (agnostico ebreo) si passi a Don Giussani chissenefrega; in fondo non è Giuliano Ferrara, maestro “spirituale” del tandem in questione, che teorizza che alle masse si divulga un “verbo” e poi ci si comporta all’esatto opposto?

  • Mister Libertarian
    Rispondi

    L’ennesimo bluff:

    ‘Taglia bollette’,per 85% Pmi nessun beneficio

    http://notizie.tiscali.it/feeds/14/06/21/t_01_04_2014-06-21_1211114695.html?ultimora

  • Marco
    Rispondi

    Scusate, ho dimenticato un pezzo importante del CV di Carletto Stagnaro: la sua militanza nell’estrema destra evoliana presso il Centro Studi la Runa (un nome un programma :D) dell’avvocato Lombardo di Genova, un 15 anni fa circa. Nel sito c’è ancora un suo articolo dove Stagnaro cita Massimo Fini (noto liberista…) incitando i lettori a firmare una sua petizione contro la Televisione…
    Non vorrei andare sul personale ma passare da Julius Evola e Junger (con Massimo Fini appresso) a Rothbard e all’anarco-liberismo per finire con Don Giussani e il PD… ci vuole davvero tanta faccia di to…la. Capisco essere “ecumenici” ma il prossimo giro dove si posizionerà? Dalle parti di Lenin o dei Gesuiti? Tutto è possibile con Carletto… per parafrasare il titolo di un libro: “Va’ dove ti portano i soldi”…

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca