In Anti & Politica, Economia

sigarettaelettronicaDI LEONARDO FACCO

Ci risiamo, per non smentirsi ri-tassano: “Possibili aumenti fino al 480%. L’associazione nazionale produttori fumo elettronico: «Sgomenti di fronte all’ennesimo tentativo di distruggere il settore della sigaretta elettronica»”.

Dopo l’aumento delle bionde di qualche giorno fa, un must italiano, Kim Jong Renz ha un’opportunità in più confermare quel che diceva Ronald Reagan “La logica dei politici è: se una attività si sviluppa molto devi regolamentarla; se ancora si sviluppa è necessario tassarla; se inizia ad andare in crisi bisogna darle sussidi”. Il caso “e-cig” – la sigaretta elettronica per capirci – è un caso da manuale per trovare conferma che l’aforisma del 40° presidente americano è la fonte dalla quale sono scaturiti i provvedimenti adottati dall’esecutivo in carica in materia di fumo.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Il settore delle sigarette elettroniche era uno dei pochi che, in questi ultimi due anni, era sostanzialmente cresciuto. Senza… CONTINUA A LEGGERE QUI.

Recent Posts
Showing 2 comments
  • Fabio Colasanti
    Rispondi

    e sopratutto è clamoroso il fatto che hanno sempre tassato le sigarette perché ‘facevano male’ … ma allora queste?

    è finalmente chiaro che hanno sempre raccontato frottole, preso in giro il popolino con emerite cazzate per nascondere la voglia di tassazione e ruberia dei soldi altrui. vogliono soldi e soldi, non esiste altro dio all’infuori della tassazione, sempre e comunque, diretta oindiretta o tramite inflazione.
    E non cercano neanche più di cercare di nascondersi mettendosi dalla ‘parte dei buoni’, non ne hanno più tempo tanto s’è fatto vicino il baratro di debito pubblico più debito pensionistico.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Esatto!

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search