In Anti & Politica

COP PRIMA STATO ILLDI REDAZIONE

Piacentini installate inferriate alle finestre, la porta blindata e l’allarme. A maggior ragione se abitate nella zona della Galleana e di via Boselli. Il consiglio viene direttamente dal più importante organo locale deputato a garantire la sicurezza dei piacentini, ovvero dalla prefettura di via San Giovanni. Il 2 febbraio si è infatti tenuta una riunione del Gruppo di Lavoro composto da Comune di Piacenza, Questura, Carabinieri, Associazione Proprietari Case-Confedilizia, Gesticond, Registro Amministratori, Assocasalinghe e Domusconsumatori che si riunisce periodicamente, e nella quale si è parlato del problema dei furti in abitazione, soprattutto la zona compresa tra via Martiri della Resistenza, via Sbolli, via Boselli e via Silva.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Scrivono dal palazzo del Governo in una nota ufficiale: «Al riguardo la Prefettura ha dato atto che nella zona in questione è attuata da tempo una sensibilizzazione dei servizi da parte delle Forze di Polizia statali, nell’ambito del controllo del territorio, nonché della Polizia Municipale. E’ stato inoltre raccomandato ai rappresentanti delle associazioni presenti di sensibilizzare i condomini affinché dotino le abitazioni di adeguati sistemi di difesa passiva (come inferriate, porta blindata, allarme) e segnalino alle Forze di Polizia ogni situazione o elemento sospetto, che possono portare a sventare furti, nonché altri reati o azioni illecite».

Così scrive ilpiacenza.it – SENZA LO STATO, CHI PENSEREBBE ALLA TUA SICUREZZA?
Recent Posts
Showing 2 comments
  • Pedante
    Rispondi

    Ora invece chi resiste ad un’aggressione è martoriato dalla giustizia.

  • Albert Nextein
    Rispondi

    Manca il libero porto e possesso di armi.
    Che è la risolutiva medicina.

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search