In Anti & Politica, Economia, Esteri

tragedia_grecaDI MAURO MENEGHINI

In merito ai possibili aiuti ad Atene va ricordato: “Quando non vi è più alcuna fiducia che i trattati firmati vengano rispettati vengono distrutte, minate le fondamenta, le basi dell’ordine morale, valoriale e di giustizia”.
Un “bank run” neologismo per bancarotta generalizzata sarebbe fatale. Sarebbe l’ennesimo incidente a far franare l’eurozona e con essa tutta l’Unione Europea nella polvere.
Quanto e come i vari Governi dell’Europa operino si lascia sintetizzare in poche cifre:

Francia: 72,32 miliardi
Germania: 94,45 miliardi
Italia (Lombardia e Veneto): 63,24 miliardi
Spagna: 43,41 miliardi
Totale dell’Eurozona: 339,7 miliardi

Questi esorbitanti importi sarebbero inesorabilmente persi se si verificasse un Grexit. Si tratta di soldi dei contribuenti europei. Si fa fatica a capire come potrebbero spiegare Angela Merkel, Francois Hollande, Matteo Renzi e Mariano Rajoy ai loro popoli che questi soldi sono persi.
Finora i “salvatori dell’euro” non hanno saputo far di meglio che diffamare e sputtanare collettivamente la Grecia. Nulla hanno fatto ed intrapreso per riportare un minimo d’equità, e per equità intendo l’equità del mercato, in Grecia.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Yannis Stournaras, a capo della banca centrale ellenica fa presente che domani le banche greche potrebbero restare chiuse, sul modello della crisi cipriota.

Si riconferma il principio “a priori” che i soggetti pubblici, iper-politicizzati e clientelari hanno fallito sia nella conservazione del patrimonio che nel sostegno al territorio.

Recent Posts
Showing 10 comments
  • Alessandro COLLA
    Rispondi

    Sì ma, a sentir Vendola (o Camusso o Landini), a fallire sarebbe stato il “modello neoliberista” e non i soggetti pubblici.

    • Nlibertario
      Rispondi

      A sentire loro la terra, anzichè tonda, sarebbe piatta.

  • Renzo Riva
    Rispondi

    Questa manfrina si trascinerà avanti ancora a lungo perché la Grecia non possono mollarla perché è nella NATO e la costante geopolitica è di non permettere alla Russia di avere basi mediterranee.
    Alla fine alla Grecia non sarà permesso di uscire dall’euro perché la conseguenza sarebbe il suo approdo al mercato del BRICS.

  • Alessandro COLLA
    Rispondi

    Ma infatti la terra non solo è piatta ma non gira intorno al sole: è il sole che gira intorno alla terra. E’ così che gli rispondo quando sostengono che “la borghesia” avrebbe “inventato l’invidia”: Non si capisce a quale scopo ma comunque non è possibile che le classi sociali siano preesistenti ai sentimenti. Ma tant’è. Per loro è l’America ad aver scoperto Cristoforo Colombo e quindi i pesci sono preesitenti all’acqua. Quanto alla questione graca sarà interessante vedere come gli antiatlantisti per eccelenza tiferanno NATO per salvare la Grecia. Tszipras, Vendola e Landini a stelle e strisce, che spettacolo!

    • Nlibertario
      Rispondi

      Io ad esempio, l’altro ieri ho conosciuto un socialista che mi spiegava che la crisi dell’Urss è stata causata dal fatto che l’aumento della scolarizzazione del benessere avevano imborghesito la classe operaia, rendendola quindi egoista e reazionaria.

      Me cojoni

  • Alessandro COLLA
    Rispondi

    Quel socialista ha ammesso involontariamente che l’aumento della conoscenza porta lontano dal socialismo. Come la mettiamo con la cultura che appartiene solo a loro dal momento che chi non è di sinistra è incolto e ignorante?

    • Nlibertario
      Rispondi

      Non solo, ha ammesso che l’unico benessere possibile si trova all’infuori del socialismo, visto che è pericoloso per l’incolumità dello stesso.

  • Stefano Nobile
    Rispondi

    C’è qualcuno qui dentro che pensa che riavremo indietro i nostri miliardi?
    Se sì è il caso che si faccia visitare.
    Orbene, i Greci hanno buttato i soldi dalla finestra, ad esempio concedendo pensioni a dir poco generose. Alcune addirittura assurde, come quella elargita alle “vergini vestali” (cioè quella alle figlie nubili dei dipendenti pubblici).
    Però mi volete dire che chi ha comprato i loro titoli di Stato fosse all’oscuro della mega festa con beveraggi gratis?
    Ma fatemi il piacere.
    Le banche francesi e tedesche che si sono rimpinzate di cambiali elleniche sapevano perfettamente.
    E sapevano perfettamente anche di avere in mano il controllo di € ed EU tanto da essere piuttosto sicure che il conto, male che fosse andata, sarebbe stato pagato da altri.
    Qui sta la differenza tra Tedeschi, Francesi e Greci: ad Atene credevano che il conto lo pagassero altri, a Parigi e Berlino ne erano certi.
    La Grecia viene tenuta in piedi con il solo scopo di far incassare chi deve incassare, ben sapendo che quelli hanno un’economia basata praticamente su yogurt e turismo.
    Chi deve scucire abita altrove, il pagatore secondo Hollande e Merkel, siamo noi.
    Signori, quanto prima usciamo da questa gabbia di matti, con a capo colbertisti francesi e mercatisti tedeschi, meglio è.
    Siamo entrati illudendoci che sarebbe stato un miglioramento rispetto ai cialtroni che avevamo a Roma, e invece ci siamo trovati a sostenere, oltre ai nostri, anche i cialtroni altrui.

    Per quanto riguarda l’euro: chi ha in mano la stampante ne ha tutti i vantaggi.
    Noi siamo, o meglio eravamo, i diretti concorrenti della Germania; la quale ha fatto una svalutazione interna abbassando gli stipendi (noi lo facevamo deprezzando la Lira).
    Ci fa pagare per salvare le sue banche, presso molte delle quali non ha permesso alcuna ispezione, chissà perché. Per cui ci deruba, salvo poi dire che abbiamo le mani bucate.
    Facciamo 2+2.

    Poi, è vero, da noi è un incubo di tasse leggi regolamenti e burocrazia. Ma vi assicuro che l’EU non ha fatto nulla per semplificarci la vita, anzi. Tutte le direttive sembrano concepite per mettere fuori gioco le piccole imprese e, in ultima analisi, la concorrenza.
    Un saluto a tutti

  • Alessandro COLLA
    Rispondi

    Per ora la Germania non ha consentito ispezioni nelle sue banche, domani non consentirà ispezioni nei suoi arsenali militari. Della Prussia non c’è mai da fidarsi.

  • giorgio
    Rispondi

    Ahahahaha, adesso e colpa dei tedeschi se l’Italia fa schifo. Il 120℅ di rapporto debito PIL celo siam fatti noi con anni e anni di politiche stataliste finalizzate alla svalutazione competitiva, e stop, e chiaro che quando il mondo cambia e il PIL non cresce più finanziarsi e sempre più caro. Idem per i nostri cugini greci…… Ma noi lamentiamoci dell Europa e dei tedeschi,, tanto a luoghi comuni in italia siam forti, ne cito uno che in questo caso calza a pannello: continuiamo a nascondere la testa sotto la sabbia come gli struzzi……. Tanto siam mediterranei

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search