In Economia, Esteri

4fdi THOMAS SOWELL*

Le crociate politiche per l’aumento del salario minimo sono di nuovo tornate. I sostenitori delle leggi per il salario minimo spesso si ritengono più “compassionevoli” verso “i poveri”, ma raramente si preoccupano di verificare quali siano le conseguenze reali di tali leggi.

Uno dei principi economici più semplici e più fondamentali è che le persone tendono a comprare di più quando il prezzo è più basso e meno quando il prezzo è più alto. Eppure i sostenitori delle leggi sul salario minimo sembrano pensare che il governo possa aumentare il prezzo del lavoro senza ridurre la quantità di lavoro che verrà assunto.

Quando si passa dai principi economici ai fatti reali, il caso contro le leggi sul salario minimo è ancora più forte. I Paesi con leggi sul salario minimo quasi invariabilmente hanno tassi di disoccupazione più elevati rispetto a quelli privi di leggi sul salario minimo. La maggior parte delle odierne nazioni hanno leggi sul salario minimo, ma non le hanno sempre avute….

CONTINUA A LEGGERE QUI

Post suggeriti

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca