In Anti & Politica

DI GIACOMO CONSALEZ

Sì è vero, negli ultimi 100 anni oltre 100 Stati sono nati secedendo da stati preesistenti, ma non si trattava di Stati compiutamente democratici, di quella Democrazia dai contorni più divini che umani che il superstato Europeo ha saputo costruire per noi dopo il 1989.

Da oggi, la separazione unilaterale non sarà più tollerata, e verrà repressa nel sangue e nella violenza poliziesca, in quanto la Democrazia ha costruito le basi per la realizzazione della perfetta e completa felicità degli uomini sulla faccia della terra. Oggi l’autodeterminazione mina le basi del paradiso chiamato “Democrazia compiuta”, “Welfare” e “Ordine Costituito”, descritto in quei capolavori perfetti e immutabili di ingegneria sociale che sono le Costituzioni degli Stati nazionali.

Da oggi si rassegnino i produttori di ricchezza che si annidano a mo’ di piccole enclavi ribelli all’interno degli Stati sanguisuga. Per staccarsi dai rispettivi giardini dell’Eden, costoro dovranno ottenere il benestare della maggioranza assoluta delle zecche che vivono alle loro spalle.

O no?

P.S. Il profluvio di maiuscole, segno di incondizionata deferenza verso il Dio Stato, è assolutamente voluto.

Articoli recenti
Mostrati 2 commenti
  • Albert Nextein
    Rispondi

    E’ la verità che il popolo ignorante non conosce e non vuole affrontare.
    Pagheranno.
    Questo lo sanno fare.

  • vetrioloblog
    Rispondi

    La solita solfa. Gli Stati sono democratici ed “inclusivi” quando credi di poterne far parte. Tirannici e “sequestratori” quando chiedi di uscirne.

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca