In Anti & Politica, Economia

DI GILDO BACCI

Lavori in proprio?
Non hai ferie pagate
Se ti ammali son cazzi tuoi
Se guadagni lo fai per 12 mesi e non per 13-14 o 15
Nessuno ti paga il Tfr
Non hai gli assegni familiari
Paghi le imposte due anni per volta
Se decidi di assumere qualcuno ti chiamano sporco padrone egoista
Ogni 16 del mese paghi il pizzo tramite F24
Se fatturi ma non ti pagano per lo stato non cambia nulla, hai guadagnato
Nessuno ti retribuisce le ore di straordinario, le festività lavorate e quelle abolite
Con il tuo lavoro paghi la pensione agli altri ma tu difficilmente vedrai la tua..
Non hai “padroni” ma hai un socio occulto che incide per il 70%
Detto questo, sei l’ultimo baluardo della Libertà e per questo ti meriti tutta la mia ammirazione..
Buon Natale partita Iva

Articoli recenti
Mostrati 6 commenti
  • andrea
    Rispondi

    fin che dura…. le partite IVA iniziano a incazzarsi pesantemente e quando questo accadrà non saranno 4 uomini in uniforme a fermarle.

  • Albert Nextein
    Rispondi

    Le partite iva chiudono.
    Chi volesse attentamente pianificare per fare impresa in italia rischia il proprio futuro e il proprio capitale.
    Più che il coraggio c’entra l’incoscienza.

  • Max
    Rispondi

    Per dirla tutta – qualora non si ricevesse regolare fattura dopo 4 mesi da un qualsiasi prestatore d’opera-beni-servizi – si dovrebbe pure emettere autofattura, presentarla e pagare l’iva.
    Della serie: “facci da sbirro esattore e pagaci per l’onore che ti concediamo”. Non lo fa nessuno perchè oltre ad avidi, ladri, stronzi e rompicoglioni sono pure stupidi e avari.
    Basterebbe inviare al volenteroso italopiteco medio il kit “DDR style n.1” prodotto dalla premiata ditta “In-Cool-8” composto da: un berrettino,
    una patacca da appuntarsi al petto, una lasagna da cucirsi sul braccio e avrebbero le code all’ufficio iva.

  • winston diaz
    Rispondi

    Tutto il mondo e’ paese. Scopro, sul blog “Phastidio” di Seminerio, che la riforma fiscale di Trump, finche’ dura, fra le altre cose abolisce la “corporate minimum tax”, una tassa del 20 per cento standard che suppongo colpisse le imprese e calcolata su qualche redditometro a prescindere dall’utile reale dell’impresa… esattamente come il redditometro e gli “accertamenti” in italia.
    Gli Usa, specie rispetto ai servizi che da’ lo stato, cioe’ zero a parte guerre inutili e costosissime ai 4 angoli del globo, hanno delle tasse altissime per non dire fuori di testa, e come gli altri stati occidentali ricorrono a qualsiasi stratagemma machiavellico e privo di ogni etica pur di incrementare gli introiti. Compreso l’affermare, falsamente, che lo fanno per aiutare i poveri… (si’ a suon di bombe in testa). Anche li’ tosano i piccoli imprenditori che non possono scappare rilocandosi all’estero nello stile delle grandi mutinazionali (a parte che gli usa sono l’unico stato al mondo che pretende di tassare interamente il reddito delle persone fisiche anche quando completamente residenti e prodotto all’estero – sono fuori di testa, altro che terra delle liberta’).

    “Un ulteriore, rilevante beneficio alle aziende deriverà dall’eliminazione della Corporate Alternative Minimum Tax, un meccanismo antielusione che ha sin qui posto un’aliquota minima del 20% sulla definizione fiscale dell’utile di esercizio.”

  • Anna Maria Castoldi
    Rispondi

    cosa s’ha da fa per campa’.La vita è tanto breve che non vale la pena viverla da incazzati. Buon Natale e buon anno a tutti.

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca