In Anti & Politica

logoDAL CORRIERE DELLA SERA

Tutta questa apprensione per le intrusioni di Facebook nella nostra vita, sulle industrie malvagie che ci rubano subdolamente i post con i gattini per venderci cibi per animali, e i partiti cattivi che fanno propaganda occulta. Ma nessuno che si preoccupa per uno Stato onnipotente, onnisciente, onnivedente che sa tutto di noi, controlla ogni atomo della nostra vita: la vita privata, corollario indispensabile di una civiltà liberale, è già stata fagocitata dal «mostro freddo» dello Stato, e invece noi siamo qui a prendercela con i social impiccioni. Un mio amico un giorno è stato convocato dalla polizia giudiziaria che indagava su un traffico di carte di credito clonate. Lo avevano chiamato per verificare che anche la sua carta non fosse stata violata, ma il mio amico ha capito in poco tempo che la polizia, attraverso l’esame della sua carta di credito, sapeva tutto dei suoi acquisti, degli alberghi in cui era stato, del vestito che si era comprato, del mazzo di fiori che aveva regalato alla moglie: e noi temiamo Facebook.

L’Agenzia delle entrate può entrare nei nostri conti correnti, vedere ciò che abbiamo speso, dove, quando, con chi, perché: e noi temiamo Facebook. Il Telepass lascia tracce indelebili dei nostri movimenti, dice dove siamo stati, a che velocità siamo andati, quale località abbiamo visitato. Le indagini giudiziarie oramai fanno uso massiccio delle conversazioni Whatsapp, anche quelle che non hanno alcuna rilevanza penale. Le carte di credito e le carte Bancomat raccontano ogni cosa di noi e i loro dati sono immagazzinati dagli organi di sicurezza: che libri hai comprato, quale parrucchiere frequenti, se sei un turista, quale sport preferisci seguire. Con la geolocalizzazione ogni spostamento è registrato e archiviato. Attraverso la tessera del supermercato sanno quello che mangi, che tipo di regime alimentare segui, se compri molte bottiglie di vino e di alcolici. I tuoi dati sanitari sono a disposizione di chi con pochi clic può sapere tutto del tuo stato di salute, delle malattie che hai contratto, del livello di colesterolo nel tuo sangue. A differenza delle industrie malvagie che suscitano la nostra indignazione, lo Stato ha il monopolio della forza, della coercizione legale, dell’uso degli strumenti di indagine, delle leve del potere politico. Ogni dimensione privata è devastata. Ma noi ci preoccupiamo di Facebook.

Articoli recenti
Mostrati 7 commenti
  • andrea
    Rispondi

    – CODICE FISCALE: è uno strumento di oppressione fatto passare come strumento per erogare i servizi. Attraverso il codice fiscale ci controllano anche quando andiamo al cesso. E’ obbligatorio infatti esibirlo ad esempio in tutti questi casi :
    Quando è indispensabile essere tracciati

    Nascita
    Interazione e identificazione presso gli uffici pubblici in particolare quando ci si siede di fronte a un addetto della Agenzia delle entrate
    Iscrizione a scuola
    Compilazione dichiarazioni dei redditi
    Acquisto autovettura
    Apertura conto corrente bancario o postale
    Attivazione utenza telefonica mobile
    Attivazione utenza telefonica fissa
    Attivazione utenza energia elettrica
    Attivazione utenza acqua potabile
    Attivazione utenza gas
    Installazione Telepass
    Emissione carta bancomat
    Emissione carta di credito anche se prepagata
    Cambio assegno allo sportello bancario o postale
    Cambio banconote allo sportello bancario o postale
    Cambio banconote da lire a euro allo sportello bancario o postale
    Iscrizione figli a scuola
    Iscrizione a corsi extracurriculari
    Rogiti notarili di beni iscritti nei pubblici registri
    Accesso alla giustizia
    Acquisto giornale online (anche singola copia da 1,50 euro)
    Emissione tessera fedeltà di supermercati e simili
    Registrazione su siti per scommesse e giochi online
    Cambio valuta anche in zona extradoganale come ad esempio zona duty free di aeroporti
    Assunzione a tempo determinato e indeterminato
    Stipula contratto di affitto
    Ritiro sacchetti per la raccolta differenziata della plastica presso il proprio comune
    Apertura società e trasferimento di quote o azioni
    Abbonamento ai mezzi pubblici (esempio GTT – Torino) – Ora anche biglietto singolo
    Rilascio tessera bibliotecaria comunale
    Invio reclamo a poste italiane
    Accettazione candidatura elezioni politiche e altre

    voglio che sia ben chiara una cosa…. non sono pregiudicato, non ho subito condanne, non sono mai stato iscritto nel registro degli indagati. Non avete alcun diritto di controllarmi, né di mantenermi in uno stato simile a quello che viene rise5rvato a quelli che hanno il braccialetto elettronico.
    Quindi su questo fronte la mia intenzione è iniziare una azione per risarcimento per ingiusta detenzione e annullamento della mia dignità. Attraverso il codice fiscale tu Stato fallito mi stai paragonando a un capo di bestiame, a un sacchetto di patatine da mettere sullo scaffale di un supermercato, a un prigioniero di un campo di concentramento. E QUESTO NON LO AMMETTO … NON TE LO CONSENTO …NON SONO DI TUA PROPRIETA’ e tu stato italiano sei una società privata iscritta alla SEC di Washington e con sede legale a Londra

    Ricordiamo che nella Bibbia c’è scritto che Dio ha dato all’uomo la facoltà di dare un nome a piante e animali, e dare un nome significa avere la facoltà di controllare chi o cosa viene nominato con un rapporto di sudditanza.

    Sempre nella Bibbia nella Apocalisse di Giovanni si legge che

    Faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra e sulla fronte; e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio, cioè il nome della Bestia o il numero del suo nome. E questo numero ora si chiama codice fiscale anche se contiene lettere, infatti in USA invece è solo numerico e si chiama Social Security Number.

    Morale siamo in una condizione di libertà vigilata seppur incensurati, con un braccialetto elettronico virtuale perennemente impegnato per controllarci. Voglio quindi il risarcimento per ingiusta detenzione per tutti questi anni.

    • Max
      Rispondi

      La prima parte dovevi farla come eridanio, la seconda come leoluca.

      Insomma, che caxxo ci fai tu?

      • andrea
        Rispondi

        NOn capisco …. cosa vuol dire quallo che hai scritto ?

  • Giulio
    Rispondi

    Dopo aver partecipato ad un progetto in ambito bancario di analisi dei movimento effettuati mediante pagamenti elettronici (Issuing e Acquiring) ho distrutto la carta di credito ed il bancomat, uso solo il contante.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      FANTASTICO

    • Max
      Rispondi

      Bravo Ciccio, prenota un volo (magari low-cost Ryanair, la tanto osannata che vive da straparassita di soldi pubblici), un’auto all’arrivo e un albergo.
      E paga in contanti citando che hai fatto i seminari.
      Have fun.

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca