CONQUEST E LE SUE TRAME D’ORO ANTICOMUNISTE

DI REDAZIONE

Questa settimana Trame d’oro presenta la sintesi del libro Il secolo delle idee assassine di Robert Conquest, il maggior studioso dell’epoca staliniana.

Lo storico inglese indaga le tragiche vicende politiche del XX secolo, chiedendosi come sia stato possibile che le ideologie totalitarie, così nefaste e distruttive, abbiano avuto un tale seguito e suscitato tanti entusiasmi.

Un altro storico inglese, Eric Hobsbawm, ha raccontato lo stesso periodo storico da un punto di vista marxista nel celebre libro Il secolo breve. Anche quest’opera è leggibile in forma condensata su Trame d’oro.

 

CLICCA QUI:

ROBERT CONQUEST
Il secolo delle idee assassine
(1999)

Article written by

2 Responses

  1. Pedante
    Pedante at | | Reply

    Se il comunismo avesso realizzato i suoi obiettivi ma al costo di 15-20 milioni di vite umane – rispetto ai 100 milioni di persone che uccise effecttivamente in Russia e Cina – l’avrebbe sostenuto Hobsbawn? La sua risposta fu una sola parola: “Sì”

    http://www.theamericanconservative.com/dreher/eric-hobsbawm-champagne-communism/
    (Come buon comunista, lasciò in eredità ai figli 1,8m di sterline.)

  2. Pedante
    Pedante at | | Reply

    Hobsbawn era sospettato dalle autorità britanniche di spionaggio per conto dell’URSS. Odiava la sua nazione adottiva.
    https://www.lrb.co.uk/v37/n07/frances-stonorsaunders/stuck-on-the-flypaper

Please comment with your real name using good manners.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *