In Anti & Politica

DI REDAZIONE

Il Dito Nell’Occhio Associazione Culturale è lieto di invitarvi alla 5° edizione della sua festa annuale.
Quest’anno la nostra festa si terrà in mare, sulla motonave Ghibli, facendo rotta verso il sito dove si trovava l’Isola Delle Rose, il “sogno libertario” dell’ingegnere bolognese Giorgio Rosa.

Si trattava di una piattaforma fatta costruire appositamente 500 metri fuori dalle acque territoriali italiane. Il 1 maggio 1968 il Libero Territorio dell’Isola delle Rose dichiarò la propria indipendenza, scatenando preoccupazioni nello Stato Italiano, trovatosi improvvisamente a fare i conti con un potenziale concorrente sul piano fiscale.

L’esito fu scontato, con la sua consueta delicatezza lo stato italiano abbatté la struttura, sita, non dimentichiamolo, in acque internazionali e annientò il sogno libertario dell’ingegnere.

Oggi c’è Liberland e forse neppure questo nuovo territorio libero potrà resistere alla violenza degli stati “sovrani”. In fondo la libertà è un ideale irraggiungibile, possiamo strapparne brandelli, con la nostra azione perseverante e coraggiosa, mai ottenerla in modo assoluto. Quindi quello che conta e che è importante non è il risultato in assoluto, ma che qualcuno continui a provarci ancora, e ancora e ancora una volta.
Ecco perché la meta del nostro piccolo viaggio sarà quel sito, dove getteremo un mazzo di fiori in onore di coloro che ci provarono.

LA FESTA AVRÀ’ INIZIO AL PORTO DI CESENATICO ALLE ORE 20,00 DI SABATO 23 GIUGNO 2018, CON UN COCKTAIL DI BENVENUTO A BORDO. A SEGUIRE CI VERRÀ OFFERTA LA CENA A BASE DI RISOTTO DI PESCE E FRITTO MISTO DI MARE.
DURANTE LA NAVIGAZIONE VERSO “L’ISOLA CHE NON C’E'” CI SARANNO MUSICA E BALLI. FAREMO FESTA IN MEZZO AL MARE, RESPIRANDO SPAZIO DI LIBERTA’
SARA’ ANCHE L’OCCASIONE PER INCONTRARCI, CONOSCERCI, FARE AMICIZIA, RIFARE LA PACE E STARE UN PO’ ASSIEME… NOI INDIVIDUALISTI, LIBERISTI, LIBERTARI, LIBERALI…. SOPRATTUTTO PERSONE LIBERE.

Chi fosse interessato a partecipare scriva a il ditonellocchiobo@gmail.com
Il costo a persona è 40 euro, in caso di allergie o problemi è possibile fare variazioni individuali al menù.

Articoli recenti
Mostrati 3 commenti
  • Max
    Rispondi

    Chissà, magari si poteva evitare/ritardare/rendere+difficile la vigliacca distruzione se una milizia ben armata fosse stata pronta ad accogliere a mitragliate i solerti cagabicchieri servi di stato.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Erano anni di guerra fredda quelli…

  • Giorgio
    Rispondi

    “dove getteremo un mazzo di fiori in onore di coloro che ci provarono”
    Quanti sono morti mentre provavano a lottare per la libertà?

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca