In Anti & Politica

DI REDAZIONE

Thoreau è un formidabile ribelle individualista ed anticonformista e nel suo celeberrimo pamphlet “Disobbedienza civile” ammonisce in questo modo:

“Le leggi ingiuste esistono: dobbiamo essere contenti di obbedirle o dobbiamo tentare di emendarle e di obbedirle fino a quando non avremo avuto successo, oppure dobbiamo trasgredirle da subito? Generalmente gli uomini, con un governo come questo, pensano che dovrebbero aspettare finché avranno persuaso la maggioranza a modificarle. Ritengono che, se opponessero resistenza, il rimedio sarebbe peggiore del male. Ma è proprio colpa del governo se il rimedio è peggiore del male. Lui lo rende peggiore. Perché non è più propenso a prevenire ed a provvedere alle riforme? Perché non ha a cuore la sua saggia minoranza? Perché piange ed oppone resistenza prima d’essere ferito? Perché non incoraggia i suoi cittadini a stare all’erta al fine di evidenziare i suoi errori, ed a fare meglio di quanto lui li indurrebbe a fare? Perché crocefigge sempre Cristo, scomunica Copernico e Lutero e dichiara ribelli Washington e Franklin”?

Articoli recenti
Mostrati 2 commenti
  • Ciccio Addamurì
    Rispondi

    Copernico (che era anche un prete e un buon cattolico) non mi risulta sia mai stato scomunicato.

  • Ciccio Addamurì
    Rispondi

    Magari la prossima volta a quel fottuto puttaniere trombasuore omicida e guerrafondaio di Lutero vedremo di fare una statua.

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca