In Aggiornamenti, Anti & Politica

Di Redazione

Si sono trincerati dietro la scadenza dei dpcm dimenticandosi che avevamo chiesto il risarcimento dei danni e che ci sono varie sentenze della Corte costituzionale che stabilivano la legittimazione di tutti i cittadini ad agire per la violazione dei diritti costituzionali. Della richiesta di rimessione degli atti alla Consulta pure si sono dimenticati. Strane amnesie che colpiscono i nostri cari magistrati.

Ecco la “decisione” del Consiglio di Stato al nostro ricorso.

consiglio
Recent Posts
Showing 6 comments
  • Albert Nextein
    Rispondi

    Cane non mangia cane.

  • Alessandro Colla
    Rispondi

    Mi dispiace doverlo aver detto in commenti passati. Sarà così anche con i pronunciamenti dei tribunali ordinari e con le decisioni della Consulta. Il colpo di stato è colpo di stato.

  • Tom
    Rispondi

    Una volta aboliti i diritti umani poi a chi tocca non s’engrugna come se dice a Roma. Poi non piangano quando verranno appesi per i piedi.

    • Alessandro Colla
      Rispondi

      Speriamo venga un giorno appeso per i piedi l’artefice dell’abolizione dei diritti umani; ma nel milanese piazzale Loreto. I suoi complici, processati a Norimberga.

  • Davide
    Rispondi

    Purtroppo non c’è minimamente da sperare nella “giustizia”, per questa come per altre questioni.
    Lo stato di diritto è abolito da tempo.

    • Alessandro Colla
      Rispondi

      Se per “stato”, giustamente scritto con la esse minuscola, si intende una situazione dove sia presente il diritto, allora è vero che tale situazione vada considerata come abolita da tempo. Se invece si intende un territorio dove qualcuno si arroga la possibilità di esercitare il monopolio della violenza, occorre affermare che lo stato di diritto non può esistere in natura perché dove c’è lo stato non c’è automaticamente il diritto. E il diritto non è opinabile come non lo è la forza di gravità; a meno di non voler considerare giusta l’attività dell’aggressione. Ma in questo caso la sopravvivenza della specie non è garantita, c’è anzi la forte probabilità della garanzia opposta.

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search