In Anti & Politica, Libertarismo, Varie

DI REDAZIONE

La battaglia del Movimento Libertario contro il “Coronazismo”  – su diversi fronti – continua senza sosta.

Insieme al “Comitato in difesa del cittadino”, ha preparato un ricorso al TAR del Lazio contro l’ultimo decreto (e relativo DPCM) adottato dal governo, che – per l’ennesima volta – nega alla popolazione la libertà di lavorare, circolare, vivere liberamente.

Il DPCM del 14 gennaio 2021, è insomma l’ennesimo gravissimo ed inammissibile attacco alla nostra costituzione ed ai diritti fondamentali dei cittadini. È ora di dire basta e di reagire.

  • Il DPCM viola gli articoli 1, 2, 3, 4, 10, 13, 16, 17, 19, 21, 24, 32, 34, 35, 36, e 41 della Costituzione nonché gli articoli 2, 3, 7, 9, 12, 13 e 20 della dichiarazione universale dei diritti dell’uomo e degli articoli 5, 9 e 11 della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo (legge n. 848 del 4.08.1955) poiché annullano quasi tutte le libertà fondamentali dei cittadini e impediscono materialmente il lavoro per la maggior parte di essi.
  • Il DPCM, inoltre, è viziato per eccesso di potere perché non vi è alcuna seria istruttoria scientifica che giustifichi le misure adottate in relazione all’esigenza di protezione dai rischi derivanti dal SARS-Cov 2; le misure del DPCM sono inutili perché non servono a proteggerci dal virus.
  • Il DPCM non ha bilanciato in alcun modo i diritti fondamentali facendo diventare il diritto alla salute un diritto tiranno che ha annullato tutti gli altri diritti.
  • Il DPCM è discriminatorio e viola il diritto di uguaglianza perché alcune categorie sono privilegiate e non subiscono alcun danno mentre altri sono ridotti sul lastrico perché viene loro impedito di lavorare.

Chiunque sia interessato a partecipare al ricorso può firmare la procura allegata e inviarla all’Avv. Alessandro Fusillo all’indirizzo e-mail alessandro.fusillo@studiolegalefusillo.com, insieme ad una copia di un documento di identità.

La quota di partecipazione (per coprire le spese obbligatorie e di cancelleria) è di Euro 20,00 per ogni partecipante da versare al Comitato per la difesa del cittadino o al Movimento Libertario con le seguenti modalità.

MOVIMENTO LIBERTARIO

PAYPAL: Inviare denaro ad un amico a questo indirizzo: f_lupetti@tiscali.it

Wallet BTC: https://btcpay.oltreinternet.it/apps/2E9ry8rmgw8i2H3Kqwn1ozXcYjxn/pos

Per i pagamenti con la rete Lighting Network (BTC) ISCRIVERSI AL GRUPPO TELEGRAM “Contributi Ricorsi Movimento Libertario“.

SU TELEGRAM E’ ATTIVA LA CHAT: Contributi Ricorsi Movimento Libertario

Comitato difesa del Cittadino: email comitatodifesadelcittadino@gmail.com  

Postepay : 5333 1710 8124 6957

Codice IBAN N. intestato a Carlo Leoni:   IT40K3608105138209593209598

Scarica i documenti:

SINTESI-RICORSO-AL-TAR

DELEGA-AVVOCATO

Recent Posts
Showing 4 comments
  • Fabio
    Rispondi

    Bravi ! e sempre grazie per le preziose iniziative.

  • Loredana
    Rispondi

    Grazie anche da parte mia!

  • Alfonso Marandino
    Rispondi

    Mi fa piacere che ci siate e lottiate per la libertà, la fratellanza e l’uguaglianza!

    • Fabio
      Rispondi

      :) per le fratellanze volontarie (‘stare con chi si vuole e con chi ci vuole’) e l’uguaglianza di partenza (non di arrivo) nel senso che chiunque voglia fare faccia pure affrontando sacrifici e godendone i frutti ma sempre senza aggredire o interferire nell’opera e lavoro altrui :)

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search