In Anti & Politica, Libertarismo
Recent Posts
Showing 6 comments
  • Fabio
    Rispondi

    Bravo Leo, sei un grande :)
    il fatto è che in parecchi capiscono che le cose non tornano e che c’è del marcio nella narrativa ufficiale, ma non sapendo come la pensano gli altri, se la persona che hanno davanti è imbevuta di menzogne, allora devono partire aggressivi e sulla difensiva perché c’è sempre il rischi di denunce e multe.
    Spero proprio in un nuovo piazzale loreto per politici e componenti del cts, maledetti.

    • Alessandro Colla
      Rispondi

      Piazzale Loreto solo per i politici. Per i nuovi Mengele, traditori della scienza per abbracciare la stregoneria terroristica, bisogna auspicare un processo a Norimberga. Ma non ce la faremo. Ieri i Mengele erano in Germania contro la civiltà occidentale. Oggi sono riusciti a infiltrarsi in occidente, sono tra noi anche tra gli “alleati” angloamericani. Finiremo nelle loro… Fauci.

      • Fabio
        Rispondi

        Purtroppo tempo tu abbia ragione.
        Verso la fine della guerra, tra fucilazioni, attentati, processi e linciaggi, per fortuna tanti boiardi di stato e alti gradi delle forze armate furono ammazzati, si ebbe almeno una minima parvenza di giustizia -nonostante l’amnistia ed i volta faccia- e quelli che orgogliosamente a petto gonfio professavano fede assoluta allo Stato ora stavano nascosti nelle fogne che meritavano.

        Questo ha messo a tacere lo Stato Onnipotente e le sue leggi ed i suoi generali per qualche anno, e proprio grazie a questo periodo di lasser faire che abbiamo avuto la grande rinascita del dopoguerra.

        Oggi non c’è nulla di tutto ciò, i boiardi sono saldamente al potere e pontificano come e più di prima. I loro megafoni (media vecchi e nuovi ma coi soliti giornalisti, vallette e presentatori servi) spargono terrore contro il popolo che deve solo continuare a stare con la testa basse e sopportare.
        Le forze armate continuano impunemente a minacciare e tenere in ostaggio la Società Civile disarmata, ultimo esempio i 70MILA chiamati ad intervenire a capodanno, oppure la questura con poliziotti e vigili che minacciano i ristoratori di #ioapro1501 colpevoli solo di voler lavorare.

  • Giuseppe
    Rispondi

    Anch’io ho sempre fatto il ragionamento di Leonardo Facco. Io faccio ai miei interlocutori questo discorso:”Viviamo in un comune con più di 25000 abitanti: dal febbraio scorso, quindi da quasi un anno, non ho mai visto o sentito di uno (dico uno) che sia morto nel nostro comune di covid, mentre ho visto morire parecchia gente che conoscevo per le cause più diverse. Non vedete la discordanza che c’è tra quello che vediamo con i nostri occhi e quello che vediamo in televisione? Questo non vi fa pensare? Vogliamo usare un pò di buon senso?”. A questa domanda non sanno rispondermi.
    Questo approccio, di per se valido, funziona purtroppo solo con chi non disdegna di pensare ogni tanto con la propria testa. Gli altri sono soggiogati dal martellamento mediatico a cui siamo sottoposti ogni giorno. Un altro discorso che faccio sempre è:”Se bastano pochi secondi di pubblicità per spingere molta gente a comprare cose di cui non ha bisogno, cosa può fare un martellamento continuo, 24 ore al giorno, per quasi un anno?” Questo martellamento non agisce sulla nostra parte razionale, bensì sul nostro inconscio, facendo leva sulle nostre paure.

    • Fabio Colasanti
      Rispondi

      Oltre al martellamento, dobbiamo considerare anche la marea di persone cui fa davvero comodo questa situazione: da quelli che timbravano in mutande a quelli che timbravano ed andavano a fare la spesa o giocare a tennis.
      E’ il trionfo del peggior impiego pubblico (ma ne esiste uno ‘migliore’?) e di tutti i lavoratori pseudoprivati tipo municipalizzate o alitalia.
      Basta che parlano di appalti e miliardi da spendere in stupidagini, come al solito sprecando enormi quantità di denaro che il popolo dovrà rimborsare caro e amaro pagando fior di tasse.

  • Franco
    Rispondi

    Quello che timbrava in mutande era il. Vigile in servizio a Coldirodi, frazione di Sanremo, da dove provengo e, per la cronaca, ha addirittura vinto la causa contro il comune!!!

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search