In Anti & Politica

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Nella prima ora dedicata ad interpellanze, interrogazioni e mozioni, tra le altre, c’era una mia interpellanza rivolta al sindaco ed alla giunta (PDL+LEGA) in cui chiedevo se intendono appoggiare la causa dell’indipendenza del veneto attraverso metodi pacifici e democratici.

Prima di avere una loro risposta ho spiegato abbondantemente quali sarebbero i vantaggi in termini economici (e non solo) per i cittadini veneti e per le imprese, soprattutto grazie ad una consistente riduzione delle tasse ed alla gestione diretta dei famosi 70 miliardi di euro all’anno a fronte dei 15 di cui dispongono oggi comuni, province e regione.

Per fare un esempio, ad un semplice cittadino di Cerea (VR), per effetto della minor tassazione, resterebbero in tasca qualcosa come circa 5.000 euro all’anno a testa (400 euro al mese a testa). E questo contando solo 20 dei 70 miliardi sopra citati che l’Italia ci ruba ogni anno e non sappiamo dove vadano a finire.

Quindi a parità di servizi erogati di oggi (quantità e qualità) i cittadini in più avrebbero questi soldi in tasca.

Senza contare che, se quei servizi invece di essere erogati dallo stato italiano burocrate ed inefficente, venissero erogati dal nuovo Stato Veneto sarebbero migliori e costerebbero meno.

Il sindaco ha detto che questi dati sono senz’altro interessanti e sarebbe bello poterne discutere ancora (vedremo di accontentarlo) ma che comunque lui non è favorevole all’indipendenza del veneto perchè è per l’italia unità… e bla bla bla (solita retorica).

Ma non mi sono accontentato di avere la sua posizione, io avevo chiesto quella di tutta la giunta.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Alle mie insistenze mi ha confermato che la posizione di tutta la giunta è quella espressa da lui : quindi NO all’indipendenza del veneto.

Il consigliere della Lega Nord Graziano Cauchioli, su suggerimento dell’assessore leghista Emanuela Carmagnani (due dei tanti saliti sul carro del vincitore da un anno a questa parte), ha chiesto le mie dimissioni perchè sono stato eletto con la Lega e manco di rispetto ai cittadini.

Io ho risposto due cose :

1) Non siete favorevoli all’indipendenza del Veneto. Bene, ma quando firmate la tessere della Lega ogni anno, dove sopra ai dati da compilare è riportato l’art.1 dello statuto (ovvero l’indipendenza della padania), le leggete o no? Spero non firmiate contratti come le tessere.

2) Io sono rimasto sempre lo stesso e i cittadini conoscono le mie idee, siete voi che siete cambiati e adesso dovrete renderne conto ai vostri elettori che vi tirano dietro le monetine.

P.S. : si sono sentiti offesi quando ho detto che l’Italia è una Repubblica delle banane. Vogliamo ricordare quale utilizzo voleva fare Bossi del tricolore appeso alla finestra della sig.ra Lucia in Riva sette martiri a Venezia? E Borghezio? E Calderoli?

Matteo Spigolon, Veneto Stato

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search